Renato Rosati

Ho lasciato la vita sul mare, perché sono un sognatore con i piedi per terra. Viaggio su due ruote (meno di quanto vorrei), amo la montagna, suono la chitarra (Marina dice in modo eccellente), sono un figlio presente e un nonno a distanza. Ho attraversato tante tempeste, ma non ho ancora trovato il mio porto sicuro. Quindi continuo a cercarlo. Credo che non mi stancherò mai.

Quello che ha scritto

Articoli di questo autore in archivio