Il futuro è cambiato, il nuovo album dei Lolaplay

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
lolaplay

È incredibile come gli ultimi eventi abbiano condizionato anche la musica. Era inevitabile? Non lo so, ma mi piace scoprire anche l’ovvio, se è il caso. Dagli ultimi album che sto ascoltando ho potuto notare che i temi affrontati stanno cambiando, che ci si avvicina di più al primo Dylan, che alla musica prettamente strumentale o virtuosa, con poca importanza ai testi. Da quello che sto avendo modo di verificare la musica è diventata più arrabbiata, incidente e reattiva, negli ultimi tre anni. È il caso dei Lolaplay con l’album “Il Futuro è Cambiato”, titolo che non è stato certo scelto a caso.
Inevitabilmente, quando cambia il presente, cambia anche il futuro e le carte si sparigliano disperdendosi in una miriade di suoni, di incertezze e di sensazioni. L’album è composto da dieci canzoni, una più bella dell’altra, eseguite e registrate perfettamente. Ogni canzone è il frutto dell’analisi interiore dei componenti della band e del mondo in cui tutti noi ci stiamo muovendo. I testi sono in italiano, l’album è stato scritto da Paolo Binda con l’apporto di Stefano Flegoni e di Michele Gattoni. Pur continuando a mantenere sonorità elettroniche il disco è potentemente rock, con chitarre forti, vibranti e accese. Alcuni versi restano impressi come un marchio a fuoco, tipo,

“Hai corrotto troppe solitudini ormai”.

Un disco che parla del tempo: tempo che passa, tempo che rallenta, tempo che corre, tempo che ricorda che la vita fugge. Tempo che cambia le cose. Tempo da rincorrere, magari al ritmo di buona musica.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Imma I.

Benvenuto! Se mi stai leggendo è perché molto probabilmente anche tu sei attratto dalla musica, dall’arte, dal cinema, dalla letteratura, dai videogiochi, dai fumetti, dalla fantascienza. Insomma essere sempre al corrente sulle ultime novità in qualsiasi campo. Scrivo praticamente da sempre, mi sono dedicata nei primi anni del mio lavoro alla cronaca locale, arrivando poi a collaborare con alcune riviste di cultura (lastanzadivirginia) e con webgiornali nazionali (YOUng). E questa con l’Undici è proprio la collaborazione che aspettavo da un po’… Mi piace informarmi e conoscere quante più cose mi riesce, ma mi piace anche condividere i miei pensieri con chi è curioso come me. Oltre alla passione per la scrittura, sono una editor/consulente editoriale, collaboro con diverse case editrici. Amo il surf, il punk, il rock, l’handmade, creare bolle di sapone giganti e le olive verdi. Sono felice di poter condividere un po’ del mio mondo con chi avrà il piacere di leggermi. A presto! Seguimi anche su Facebook! Mi trovi come: Imma Stellato Iava, o Imma I.

Perché non lasci qualcosa di scritto?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *