Calendari personalizzati, come sceglierli e perché regalarli

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Quando arriva il momento di fare un regalo, soprattutto in periodi concitati dal punto di vista degli acquisti come quello del Natale, si va sempre in cerca di idee nuove e curiose per non passare inosservati. Suscitare l’effetto wow è infatti il fine ultimo di qualsiasi dono: il conto alla rovescia ideale si conclude quando arriva il momento di scartare il pacchetto. Se avete intenzione di regalare un accessorio versatile e dai contorni personalizzati, capace di tenere compagnia alla persona che lo riceve per tutto l’anno e di ricordarvi a lei strappando ogni giorno un sorriso, allora probabilmente la cosa migliore da fare sarà rivolgersi a una piattaforma di specialisti della stampa digitale e, per esempio, scegliere tra i calendari Photosì il formato che più si adatta alle vostre esigenze.

Il calendario, per sua essenza, è destinato a durare per 365 giorni senza invecchiare mai, inoltre scegliere di personalizzarlo con immagini ed effetti speciali consentirà di intercettare sempre il gradimento di chi lo riceve. Un tempo non troppo lontano eravamo abituati a percepire e immaginare i calendari personalizzati solo e unicamente come dono o strenna natalizia offerta da istituti bancari e aziende. Un semplice gadget di marketing, insomma, senza troppi orpelli o particolarità grafiche. Oggi, però, la prospettiva si è capovolta e l’oggetto calendario nella sua nuova veste è salito alla ribalta nella classifica dei regali più apprezzati anche nel contesto familiare e degli amici ma non solo.

Tipologie di calendari e a chi regalarli

Esistono moltissime tipologie di calendari personalizzati e sul sito di Photosì in particolare si potrà scegliere tra calendari mensili classici oppure annuali, calendari fotografici o da tavolo e fotokit con 12 stampe vintage, da inserire di mese in mese. In base al formato che sceglierete per il vostro calendario, potrete stampare su differenti tipi di carta: carta patinata lucida, carta patinata opaca, carta naturale oppure carta telata. La consegna avviene in genere in tempi brevi.

Il momento cruciale nel percorso di personalizzazione del calendario è rappresentato dalla scelta delle immagini da sfogliare e da inserire al suo interno. Potrebbero essere fotografie legate alla sfera familiare, perfette per riscaldare il cuore di madri e nonne, così come immagini relative a un viaggio memorabile con gli amici del cuore o alla nascita di un figlio e ai suoi primi mesi. Per stupire il partner, infine, potreste progettare e realizzare un calendario che racconti i momenti più belli della vostra storia d’amore. Se avete un amico peloso, quasi certamente inserirete anche le sue fotografie da sfogliare nel calendario per l’anno che verrà e che vedrà Fido sempre al vostro fianco. In generale, qualsiasi esperienza che ritenete memorabile potrà trovare posto nei calendari personalizzati, sia che si tratti di un regalo che di un accessorio che volete per impreziosire la vostra casa.

Come personalizzare la scrivania e l’angolo studio

Come abbiamo avuto di accennare in questo approfondimento, i calendari personalizzati da sempre trovano spazio soprattutto in contesti di studio e di lavoro. Personalizzare la scrivania dell’ufficio o la postazione di home office con un simile gadget ‘parlante’ potrà offrire brevi momenti di svago e relax che sapranno infondere ottimismo e voglia di fare nello svolgimento dei compiti operativi. Incrociare lo sguardo con gli amici, i figli e i parenti ma anche con gli occhi dolci dei propri amici a quattro zampe potrà avere un vero e proprio effetto motivazionale. Il calendario annuale oppure quello mensile troveranno spazio sulle pareti anche del soggiorno e della camera da letto, mentre quello da tavolo si presterà a meraviglia a troneggiare sulla madia nel corridoio d’ingresso o sul piano di lavoro in cucina.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *