Soft Porn #3: Virtual Sex, tra singoli e coppie.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Beautiful woman leaking teeth with tongue close-up

Stravolgiamo un po’ l’ordine della rubrica, avrei dovuto parlarvi infatti di car sex, ma in tempi di mini lockdown, di regioni chiuse, di paura del contagio, di coprifuoco, l’argomento non è più indicato.
Chi si arrischia a fermarsi per strada sfidando la legge e temendo il Covid?
Ho deciso di parlarvi allora di virtual sex, ma cercando di essere spregiudicata.
“Perdoname madre, por mi vida loca…”
Quello che sto per scrivere, quello che state per leggere, potrebbe scuotere gli animi più sublimi, angelici e casti, quindi: Achtung! Non osate continuare con la lettura. Io non mi assumo nessuna responsabilità per erezioni improvvise e/o tradimenti on line.
Che cosa succede appunto se si ha voglia di trasgredire e ci si ritrova chiusi in casa?
Sì, si può fare del sexting (eccitarsi scrivendo via chat con qualcuno), si può fare sesso via app, con la webcam, masturbandosi singolarmente ma in compagnia, con l’accompagnamento di sex toys, ma cosa si può fare se si vuole osare ancora di più?
Si chiede ad altri di partecipare.
Che siate una coppia, che siate un singolo, il gioco diventa intrigante.
Ovviamente, mi sono sacrificata per voi. E ho cercato di capire come funziona in questo mondo underground.
Mi sono approcciata ai siti di chat via webcam, mi avevano detto che di notte succedono cose turche, io li ho trovati abbastanza tiepidini.
Ho provato i soliti (bazoocam, e altri), da uno di questi sono stata addirittura bannata dopo neanche cinque minuti perché ero entrata con il viso coperto, e nessuna regola fino a quel momento mi obbligava alla riconoscibilità. Mi hanno chiesto 10,00 euro per rientrare nel sito (col cavolo! Gli ho risposto), mi hanno affibbiato 628 ore di ban (ma quanti minchia di giorni sono 628 ore? Circa 28…).
Se siete alla ricerca di un compagno di chiacchiere, queste chat sono davvero molto carine, ti permettono di guardare in faccia chi hai di fronte e, se non ti sta bene, salti, skippi, e passi appresso.
Per me, sono state una piacevole scoperta, anche se ormai ho superato i tempi delle chat da tanto.
Ho scoperto però che non è poi così facile trovare qualcosa di veramente eccitante.
Mi sono chiesta: ma esistono siti di webcam dove ci si può masturbare contemporaneamente scegliendo la tipologia di partner al momento? Voglio guardarmi in webcam con un single di Perugia di 37 anni, dotato, è possibile? No.
Signori miei, no. Il web pullula di siti dove ci sono webcam attive ma sono dei siti porno dove vai e clicchi il filmato amatoriale che vuoi vedere, ma se cerchi un compagno di masturbazione in contemporanea, o paghi e ti vedi un filmato registrato solo per te, o t’attacchi.
Vi giuro, che da vera ‘segaiola’ (oh, scherzo), non so se esista un termine corrispondente al femminile, ‘sgrillettatrice’? ho cercato per giorni qualcosa che potesse essere utile, e invece niente: o il partner per fare sesso virtuale lo conosci già, oppure niente. E per un singolo partner ancora ancora, se ne trovano a centinaia, ma se osiamo andare oltre, cercando una coppia, l’esperienza si rivela totalmente fallimentare.
Quindi, immaginiamo che siamo rinchiusi in casa con il nostro partner, lo ‘zummzummzumm dacci dentro’ in tutti i modi ci è venuto a noia, vogliamo invitare un’altra coppia a giocare con noi che facciamo? Non la troviamo. È difficilissimo trovare qualcuno che abbia questa apertura mentale, ma è difficile pure reperirli on line.
Non mi sono data per vinta. Io, per voi, miei amati lettori, farei qualsiasi cosa e non mi sono arresa.
Ho pensato alle vostre serate malinconiche, ai vostri matrimoni vacillanti, e ho deciso di venire in vostro soccorso.
Non avendo ottenuto i risultati sperati, ho deciso di iscrivermi su diversi siti di annunci proprio estremi, quelli dove ci si iscrive per gli scambi di coppia per intenderci, e ho aspettato. Ho aspettato che mi contattassero delle coppie.
Allora vi dico quello che ho potuto appurare io, magari voi sarete più fortunati.
La maggior parte di quelli che contattano anche solo per regalarsi piacere reciproco via webcam sono indecisi, insicuri, troppo maturi, o veramente bruttini (non me ne vogliate, ma alcune coppie davvero non sono presentabili), anche in questo caso ho notato moltissimi giovani, anche troppo, per voler provare una trasgressione così estrema come lo scambio di coppia dal vivo.
In alcune circostanze ho avuto la sensazione che non parlasse una coppia, ma un singolo che si voleva spacciare per una coppia, quindi tante belle foto, ma in sostanza nulla di fatto. Moltissimi, in tutti gli ambiti, sono anche i mercenari.
Non sono riuscita a trovare una coppia, una, che avesse voglia di fare sesso in diretta via skype davanti a me, mi sarei tirata indietro, è ovvio, ma non sono riuscita a trovarne una, gli unici più espansivi, erano due simpatici over 65, davvero troppo.
Io continuerò a studiare questo mondo per voi, e a sperimentare. Al momento vi dico che non mi è successo nulla di straordinariamente eccitante. Se volete provare, ricordate di essere sempre muniti di almeno un paio di sex toys, di mascherina per coprire il viso (gli occhi, non quelle da Covid) e di tanto tanto olio lubrificante. Rischiate, ma con maturità.
Buona fortuna!
Alla prossima.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Imma I.

Benvenuto! Se mi stai leggendo è perché molto probabilmente anche tu sei attratto dalla musica, dall’arte, dal cinema, dalla letteratura, dai videogiochi, dai fumetti, dalla fantascienza. Insomma essere sempre al corrente sulle ultime novità in qualsiasi campo. Scrivo praticamente da sempre, mi sono dedicata nei primi anni del mio lavoro alla cronaca locale, arrivando poi a collaborare con alcune riviste di cultura (lastanzadivirginia) e con webgiornali nazionali (YOUng). E questa con l’Undici è proprio la collaborazione che aspettavo da un po’… Mi piace informarmi e conoscere quante più cose mi riesce, ma mi piace anche condividere i miei pensieri con chi è curioso come me. Oltre alla passione per la scrittura, sono una editor/consulente editoriale, collaboro con diverse case editrici. Amo il surf, il punk, il rock, l’handmade, creare bolle di sapone giganti e le olive verdi. Sono felice di poter condividere un po’ del mio mondo con chi avrà il piacere di leggermi. A presto! Seguimi anche su Facebook! Mi trovi come: Imma Stellato Iava, o Imma I.

Perché non lasci qualcosa di scritto?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *