The Boys 2

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
The-Boys-cover

Ho deciso di parlarvi della seconda stagione di “The Boys” (proposta da Amazon Prime), ma non voglio farlo in maniera scontata e prevedibile, se amate gli eroi in tutina elasticizzata dai colori sgargianti la serie vi piacerà sicuramente, ha anche una dose in più di splatter e qualche discreto colpo di scena.
Me ne hanno parlato tutti più che bene, e mi hanno convinto a vedere anche la prima stagione, devo riconoscere che non è proprio il mio genere, ma almeno sono riuscita ad arrivare alla fine (cosa non facile per me).
La cosa sulla quale voglio soffermarmi oggi, perché è la cosa che maggiormente ha attirato la mia attenzione, è la colonna sonora.
The Boys, sempre a mio avviso, è la serie TV con la migliore colonna sonora in assoluto, certo anche le t-shirt di scena di Hughie Campbell (Jack Quaid, nonché figlio d’arte, la mamma è Meg Ryan, ndr) non scherzano e riprendono in maniera fantastica i temi della soundtrack.
Bisogna anche riconoscere che, da un punto di vista scenografico, le ambientazioni sono esaltanti, i costumi dei supereroi bellissimi, ma quello che mi ha preso di più è proprio la scelta del comparto musicale che ho trovato indicatissima.
Ho deciso allora di riportarvi, puntata per puntata, tutte le canzoni ascoltate e riconosciute. Ovviamente l’articolo sarà aggiornato dopo il 26 settembre, attualmente (nel momento in cui scrivo l’articolo) le puntate disponibili sono solo cinque.
Come accadeva nella prima stagione, ma magari dopo ci ritorno un attimo, anche in questa seconda si dà grande risalto a band iconiche della musica rock, soprattutto inglese, se nella prima c’erano The Clash e The Damned, in questa c’è una massiccia incursione di Billy Joel. Ma andiamo con ordine.
Nel primo episodio, “The Big Ride” troviamo come temi principali ”Sympathy for the Devil” dei Rolling Stones, precisamente nella scena in cui Black Noir uccide il nuovo super terrorista Naqib. La scena, che si contraddistingue per importanti riferimenti religiosi, si amalgama bene per ossimoro alla canzone degli Stones.
Al funerale di Translucent, la supereroina Starlight canta “Never Truly Vanish” di Erin Moriarty; e più volte ricorre il tema di “Pressure” di Billy Joel per tutta la prima puntata, che effettivamente è abbastanza incalzante e indicata per le scene proposte.


Nella seconda puntata, Proper Preparation And Planning, troviamo “American Pie” di Don McLean, quando Butcher entra nel ristorante, Cicero’s, che per uno strano disegno degli sceneggiatori, appartiene alla stessa catena di ristoranti dove Translucent era tenuto prigioniero nella prima stagione; “Indé-structible” di Guizmo; “Iris” dei Goo Goo Dolls, durante il viaggio psichedelico dopo l’assunzione di funghi allucinogeni da parte di The Deep; “Day One” di Hatin Toney durante il tour di interviste alle supereroine, “Girls Get It Done”; ritroviamo di nuovo Billy Joel con “You’re Only Human (Second Wind)”; “You are so beautiful” di Chase Crawford e Patton Oswalt, che canta a se stesso The Deep, durante il viaggio da funghi allucinogeni, per ritrovare fiducia in sé. A chiudere l’episodio arriva “Psycho Killer” dei Talking Heads, quando dopo aver catturato il nuovo super cattivo, Hughie decide di seguire i compagni accettando definitivamente Butcher come capo del gruppo.
Nel terzo episodio, “Over The Hill With The Swords Of 1000 Men”, la puntata si apre ancora con Billy Joel “You’re Only Human (Second Wind), la canzone preferita di Hughie.
Nel quarto episodio, “Nothing Like It In The World” troviamo ancora una canzone hip hop francese “Le Temps” di Kaaris, di solito l’hip hop francese fa da sottofondo quando in scena c’è Frenchie, e così è anche in questo caso; di nuovo “Never Truly Vanish” di Erin Moriarty, che è un po’ il tema di Starlight; e, in chiusura, troviamo ancora una canzone di Billy Joel, “We Didn’t Star The Fire”.
Nel quinto episodio, “We Gotta Go Now”, i Dead Tired compaiono come cameo in un’esibizione live in un bar con “Punks at the Gym”; durante l’attacco di Kimiko ascoltiamo “Show Star” di Ashot Philipp e Galina N. Ajvazjan; Hallelujah di George Frideric Handel nella scena dell’oratorio; “Dream On” degli Aerosmith nella scena tra Butcher, Hughie e Judy.
Con questa canzone finisce la carrellata dei primi cinque episodi, i rimanenti tre li vedremo il 25 settembre, il 2 ottobre e il 9 ottobre.
L’articolo dunque sarà aggiornato di volta in volta.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Imma I.

Benvenuto! Se mi stai leggendo è perché molto probabilmente anche tu sei attratto dalla musica, dall’arte, dal cinema, dalla letteratura, dai videogiochi, dai fumetti, dalla fantascienza. Insomma essere sempre al corrente sulle ultime novità in qualsiasi campo. Scrivo praticamente da sempre, mi sono dedicata nei primi anni del mio lavoro alla cronaca locale, arrivando poi a collaborare con alcune riviste di cultura (lastanzadivirginia) e con webgiornali nazionali (YOUng). E questa con l’Undici è proprio la collaborazione che aspettavo da un po’… Mi piace informarmi e conoscere quante più cose mi riesce, ma mi piace anche condividere i miei pensieri con chi è curioso come me. Oltre alla passione per la scrittura, sono una editor/consulente editoriale, collaboro con diverse case editrici. Amo il surf, il punk, il rock, l’handmade, creare bolle di sapone giganti e le olive verdi. Sono felice di poter condividere un po’ del mio mondo con chi avrà il piacere di leggermi. A presto! Seguimi anche su Facebook! Mi trovi come: Imma Stellato Iava, o Imma I.

Perché non lasci qualcosa di scritto?