Eri tra i pochi

Share on Facebook12Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Adesso lo so, quando mi dicevi
“Non fare agli altri ciò che non vorresti
fosse fatto a te” sulla pelle ponesti
l’orma degli altri che non nascondevi.

Ancora mi risuona nelle orecchie
stentorea ma dolce la tua voce
molte volte ho ribattuto, croce
pe’ ‘l malo modo chiuso nelle nicchie.

Come vorrei sentirti proferire
d’un tratto, oggi, quelle belle massime
anche solo due parole, una

o correggere le mie, ognuna
su ponti di carte fragilissime.
Eri tra i pochi, chi potrà capire?

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook12Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Antonio Capolongo

Antonio Capolongo è nato a San Paolo Bel Sito, in provincia di Napoli, nel 1968. Dopo la laurea in Economia e Commercio ed il lavoro in ambito aziendale scopre, nell'anno 2007, la passione per la scrittura. Nel 2011 pubblica il suo primo romanzo, "Un incontro d’Amore". È anche autore di poesie, presenti in numerose antologie poetiche. Nelle sue opere indaga l'animo umano. Le tematiche sociali trovano degna collocazione nel suo ultimo libro: "Cassa integrazione guadagni... la mia è straordinaria".

Perché non lasci qualcosa di scritto?