Chi ascolta ancora la radio?

Share on Facebook14Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

 

Una delle cose belle e impreviste che mi è successa in questo anno è stata iniziare a lavorare in radio. Ho ripreso a scrivere solo da un anno e non sono mancate le soddisfazioni, ma non pensavo di iniziare anche questa nuova avventura.
Com’è lavorare in radio?
Lavorare in radio è divertentissimo ma anche impegnativo. Tutto è studiato nei minimi dettagli anche se sembra essere tutto frutto dell’improvvisazione.

mela_big_360x360
Un giorno di fine giugno sono stata contattata da uno speaker radiofonico, Maurizio Basilico, il quale mi ha chiesto: che ne pensi di iniziare una collaborazione con Rete 104?
Lì per lì ho pensato che mi volesse prendere in giro, poi invece la situazione è diventata concreta e pochissimi giorni dopo ero On-Air.
Inutile dire che l’emozione è tantissima, è come uno spettacolo teatrale: quando vai in scena tutto rimane fuori dal sipario. Problemi personali, preoccupazioni, scazzi (si può dire scazzi?) rimangono fuori dai pensieri della giornata e ci si concentra solo sullo spettacolo che per due ore si deve fornire ai radioascoltatori.
Il programma va in onda in tutto il Nord Italia, si occupa di intrattenimento serale e proviamo a regalare due ore di allegria a chi decide di seguirci.
La settimana si passa a cercare argomenti che possano essere interessanti e si programma il tutto, stare davanti ad un microfono ricordandosi che ci sono centinaia di persone che ti ascoltano non è semplice.
E l’ansia?
E l’ansia fa parte della vita, fino a pochi istanti prima ti sudano le mani, poi si accende la spia rossa e tutto si dimentica, siamo gente da palcoscenico, mastichiamo battute come se niente fosse (ma magari…).
I tempi in radio sono ristrettissimi in tre minuti circa devi dire quante più cose possibile, poi ci sono gli interventi musicali e le interviste, le due ore passano in modo del tutto indolore e alla fine della trasmissione quasi ci dispiace di salutarci e di dirci “Alla settimana prossima!”.
E gli imprevisti?
Gli imprevisti capitano come in qualsiasi situazione: linee telefoniche che saltano senza motivo, cuffie che non si sentono, ma anche questo fa parte dello show.
Occorrono soprattutto simpatia e capacità nel mantenere i nervi saldi dunque, e soprattutto un ottimo capitano che riesca a gestire bene la sua squadra.
Nessuna pretesa da grande show, ma come prima prova è davvero bello poter contribuire ad uno spettacolo in diretta. Si spera di crescere e di rendere il pubblico da casa il più partecipativo possibile.
Se mi avessero detto un anno fa: “presenterai un programma sul gossip”, io non ci avrei mai creduto, eppure anche questo è accaduto.
Il programma, Gossippendense, riprenderà ad Ottobre e non vedo l’ora di ricominciare con questo pazzo mondo e con tutto lo staff di Rete 104.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook14Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Imma I.

Benvenuto! Se mi stai leggendo è perché molto probabilmente anche tu sei attratto dalla musica, dall’arte, dal cinema, dalla letteratura, dai videogiochi, dai fumetti, dalla fantascienza. Insomma essere sempre al corrente sulle ultime novità in qualsiasi campo. Scrivo praticamente da sempre, mi sono dedicata nei primi anni del mio lavoro alla cronaca locale, arrivando poi a collaborare con alcune riviste di cultura (lastanzadivirginia) e con webgiornali nazionali (YOUng). E questa con l’Undici è proprio la collaborazione che aspettavo da un po’… Mi piace informarmi e conoscere quante più cose mi riesce, ma mi piace anche condividere i miei pensieri con chi è curioso come me. Oltre alla passione per la scrittura, sono una editor/consulente editoriale, collaboro con diverse case editrici. Amo il surf, il punk, il rock, l’handmade, creare bolle di sapone giganti e le olive verdi. Sono felice di poter condividere un po’ del mio mondo con chi avrà il piacere di leggermi. A presto! Seguimi anche su Facebook! Mi trovi come: Imma Stellato Iava, o Imma I.

Perché non lasci qualcosa di scritto?