Viaggio nell’indecenza italiana

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Percorrere i lati ambigui, malcelati o spudoratamente manifesti degli italiani, vuol dire immergersi nei luoghi più reconditi dell’animo umano, le cui molteplici varietà convivono da sempre in Italia, unite da un pressoché comune carattere collettivo, seppur dalle sfumature distinguibili in alcuni luoghi che, a seconda dei casi, possono riguardare intere regioni o parti di esse, come è possibile desumere osservando i dati statistici – più o meno recenti – che si riportano in questo testo e che, in fondo, potrebbero creare un ponte (non abusivo) verso nuove strade, sgombre di doppiezza o spavalda sfrontatezza.

Prospetto di sintesi

 

REATI E MALEFATTE DATI RILEVANTI NOTE/FONTI
Evasione fiscale Costo: 110 miliardi di euro Relazione annuale sull’economia non osservata e sull’evasione fiscale e contributiva.
Abusivismo edilizio Media nazionale: 20% (quasi 20 costruzioni abusive ogni 100 autorizzate)
Mezzogiorno: oltre il 50%. Campania: 63,3%. Calabria: 61,8%.
Istat – Rapporto sul benessere equo e sostenibile (Bes) 2016.
Cattiva conservazione del patrimonio artistico, culturale, archeologico, monumentale, paesaggistico… Sciatti, burocrati, incoscienti: così vengono visti gli italiani dagli altri popoli. Svariati giornali stranieri, tra cui: “New York Times”, “The Irish Times”, “The Independent” “Daily Telegraph”, “Le Monde”, “El Paìs”, “Financial Times”, “Die Presse”, “China Daily”… Il tedesco “Die Welt” – sintetizzando il pensiero comune – così scriveva: “La realtà dei fatti in Italia è che mancano strategie innovative e infrastrutture all’avanguardia, in un Paese in cui ognuno pensa solo al suo e non al bene della nazione”. [Ndt]
Corruzione In tutto sono andatisprecati per gestione illecita di fondi pubblici 5,3 miliardi di euro.
“I dati disponibili ai tribunali sono inattendibili. Se guardassimo solo a quelli penseremmo di vivere in un Paese con bassi livelli di corruzione.” Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione.
Rapporto Annuale 2016 della Guardia di Finanza.
Svergognati del cartellino Imprecisato numero di un fenomeno trasversale. C’è un momento in cui la vergogna scompare, per via di un preciso riflesso psicologico, come esposto nello scritto “Lavoratori senza vergogna. L’ambiente fa il monaco” http://www.lundici.it/2015/07/lavoratori-senza-vergogna-lambiente-fa-il-monaco/
Femminicidi e altre violenze Negli ultimi dieci anni le donne uccise in Italia sono state 1.740, di cui 1.251 (il 71,9%) in famiglia. Quasi 7 milioni, quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso. Ansa – Istat.
Omicidi e altri reati Più di 7.500 reati al giorno. “Il Sole 24ore”. Numero dei delitti denunciati all’Autorità Giudiziaria dalle Forze di Polizia.
Pedofilia e altri abusi sessuali, tra cui sexting, sextortion, grooming (adescamento on-line) Nel 2016 i casi di abuso sessuale e pedofilia sono aumentati del 3,4 per cento rispetto al 2015. I dati attualmente disponibili sono […] pochi e non esaustivi, aumentando la quota di “sommerso” relativa al fenomeno. [Telefono Azzurro – Dossier “Abuso sessuale e pedofilia”]
Traffico di organi Business: 1,2 miliardi di profitti ogni anno. Consiglio d’Europa
Traffico e tratta di esseri umani In Italia, il fenomeno riguarda dalle 50 alle 70 mila donne costrette a prostituirsi e circa 150 mila uomini, in gran parte giovani migranti, sfruttati per il lavoro schiavo. Mani Tese, Ong promotrice della campagna I Exist contro le schiavitù moderne
Prostituzione-sfruttamento Fatturato da 90 milioni di euro al mese. I clienti si stimano in 9 milioni. Associazione Giovanni XXIII, fondata da Don Oreste Benzi.
Economia non osservata Costo: 211 miliardi di euro, pari al 13 per cento del Pil Istat
Gioco d’azzardo Affari da 95 miliardi di euro (il 7% in più del 2015) Ministero dell’Economia in Commissione Finanze alla Camera
Gare clandestine di cavalli Fenomeno molto diffuso in Sicilia, Campania, Calabria e Abruzzo.
«Ogni anno in media personalmente soltanto per le corse clandestine presento all’autorità giudiziaria almeno due o tre spunti investigativi con dati precisi, riferimenti e così via. Ma ahimè, il più delle volte viene tutto archiviato».Ciro Troiano, criminologo responsabile dell’Osservatorio zoomafie Lav.
Lav (Lega anti vivisezione). È un’associazione animalista italiana fondata nel 1977; riconosciuta dallo Stato Italiano come associazione di tutela ambientaleente morale e organizzazione non lucrativa di utilità sociale.
Maltrattamenti di anziani, disabili, bambini… L’inferno dei più deboli. Arrestati, in svariate strutture socio-sanitarie, numerosi operatori colti in flagranza di reato. Vari organi di stampa
Bullismo, cyberbullismo e omotransfobia In Italia 2 ragazzi su 3 sono stati vittima di cyberbullismo (in cui trovano spazio anche altre forme vessatorie). Microsoft Italia, Fondazione Mondo Digitale, De Agostini Scuola e Polizia Postale e delle Comunicazioni
Dispersione scolastica Interessa il 17,6% dei giovani (circa 750.000 ragazzi). Un costo sociale ma anche economico: circa 70 miliardi di euro ogni anno, pari al 4% del Pil. Fondazione “Con il Sud”
Reati ambientali (cosiddetti ecoreati, discariche abusive, roghi, interramenti…) 25.889 in tutta Italia (71 al giorno, circa tre ogni ora).
Business: 13 miliardi di euro.
La Campania detiene il primato degli illeciti. Il Lazio, la prima regione del centro e la Liguria la prima del Nord Italia.
Rapporto Legambiente

L’elenco termina qui… ma non le domande – rincorsesi durante la stesura di questo testo – tra cui ne spicca una: “Ma chi sono, davvero, gli italiani?”.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?