Presente-assente

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Trovai il suo sguardo alla stazione,
a passi incerti, verso la banchina,
un presente-assente andava, e la Cina
ultima meta chiusa nel borsone.

In questi anni ne ho incrociati tanti,
occhi pieni di manifesta assenza
che urla dignità, lavoro, esistenza,
dissoltisi come perduti amanti.

Oggi l’abnorme numero alza e scuote
qualcheduno da scranni di governo,
troppo tardi per tendere la mano

a chi impavido afferra ancora il sano
orgoglio nato da quel primo inverno
in cui freddarono le voci vuote.

[Immagine in evidenza: “Presente assente” - acrilico su tela della pittrice Milena Tortorelli]

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Antonio Capolongo

Antonio Capolongo è nato a San Paolo Bel Sito, in provincia di Napoli, nel 1968. Dopo la laurea in Economia e Commercio ed il lavoro in ambito aziendale scopre, nell'anno 2007, la passione per la scrittura. Nel 2011 pubblica il suo primo romanzo, "Un incontro d’Amore". È anche autore di poesie, presenti in numerose antologie poetiche. Nelle sue opere indaga l'animo umano. Nel 2012 pubblica il secondo romanzo, "Cassa integrazione guadagni... la mia è straordinaria". Le tematiche sociali trovano degna collocazione nel suo ultimo libro: "Messaggio in bottiglia. Storie di gente che non si arrende".

Perché non lasci qualcosa di scritto?