Il silenzio

1
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
logo

 

Il silenzio

Esaltazione muta
dell’incanto
di ogni singolo frammento di vita

Il silenzio

Illuminazione interiore
amplificata dall’assenza di parola
nello stupore generoso dell’eco del vuoto intorno

Il silenzio

Vibrazione di particelle infinitesimali di universo:
melodia di una foglia che fluttua
crepitio di una lacrima che sgorga
chiacchiericcio fra i battiti del cuore e il soffio del respiro

Il silenzio

Una canto armonico
la cui percezione fa risplendere frammenti di mortalità
sullo sfondo immortale del creato
dando voce al silenzio

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Erica Bonanni

Sito web

Nata a Trieste, laureata in giurisprudenza e in scienze politiche, in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione forense, Coach in PNL, Giudice Sportivo Regionale FIP… stop. Amo ogni tipo di risveglio, amo l’atmosfera del mattino, amo la solitudine, amo riflettere, amo il cielo che minaccia tempesta, amo fare sport, amo viaggiare, amo il gelato, amo sorridere, amo giocare, amo entusiasmarmi, amo soffrire, amo lottare, amo vincere, amo studiare, amo trovare una soluzione, amo i picnic, amo suonare il flauto traverso, amo le notti insonni, amo sorprendere, amo stuzzicare, amo preparare i dolci, amo mangiare i dolci, amo leggere, amo scrivere e… amo amare ed essere amata. Odio… ops, un errore di ortografia. Volevo dire: oddio quante cose amo!

Cosa ne è stato scritto

  1. Viviana Alessia

    Il silenzio ha voci chiare.
    Il silenzio ha la voce di chi non è più e non possiamo raggiungere se non nello spirito, dove, silenziosamente, vivono intatti tutti i suoi momenti terreni.
    Il silenzio ha la voce stridula del rancore per chi non ha saputo fare.
    Il silenzio ha la voce roca del rancore per chi non ha saputo dare.
    Il silenzio ha la voce cupa dell’ odio per chi ha creato le premesse del male.
    Nel silenzio, senza emozione, si va intrecciando fredda la tela dell’ oscurità che tarda perché si lega ancora ad un’ attesa vana.
    Il silenzio che raggela dice che l’ attesa è lontana dalla giustizia che, sola, può dissetare l’ anima riarsa.
    Sarà nel silenzio che il male ricadrà sui suoi stolti portatori.
    Il silenzio immoto della vita che svanisce non precedera’ il silenzio dei colpevoli.
    Nel silenzio risuoneranno le condanne temute perché sgorgheranno ancora incredule dallo stupore di chi non può immaginare gli abissi senza fine dell’ amore.
    Ma le condanne fanno già parte del silenzio che porta inesorabilmente verso una sola direzione.
    Chi è in colpa teme del suo miserrimo riempire il silenzio che ha stoltamente ricamato.
    Il silenzio non è poesia.
    Il silenzio non conosce fruscii antichi.
    Il silenzio non conosce lacrime.
    Nel silenzio non c’è spazio per il pentimento.
    Nel vuoto dell’ anima non s’ assopisce il gelido e amico silenzio.
    Se Lei non avesse scritto della lievità e bellezza del suo silenzio, non sarei riuscita a riempire di parole questo gelido, greve, intatto e candido silenzio.

    Rispondi

Perché non lasci qualcosa di scritto?