2017: giocando con il futuro

1
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Mancano ormai pochi giorni all’ingresso nell’anno 2017. Molti si domandano che tipo di anno sarà e come al solito fioccano previsioni che verranno rigorosamente smentite. Però visto che è un esercizio divertente, non è possibile sottrarsi a questo giochino.

Unione Europea

È l’anno dei “populismi“? Se il 2016 ha visto l’avanzata di questi partiti, nel 2017 potrebbe verificarsi un’ulteriore crescita. Tre elezioni importanti all’orizzonte in Europa (Olanda, Francia, Germania) e forse una quarta (Italia). Ma anche se Marine Le Pen perderà o l’AFD non scalzerà la Merkel, i populisti faranno parte pienamente del mondo occidentale. Quindi prima o poi andranno al potere anche in qualche paese UE.

Ma la vera partita si gioca sull’euro. Fino a ora si è fatto un lavoro di mero salvataggio delle istituzioni europee, che sono sempre più sbilenche, precarie e poco rilevanti. Alcuni parlano di esercito europeo, ma con 90 milioni di € previsti fino al 2020 viene solo da ridere.
Se continua la bonaccia globale la UE e l’euro continueranno andare avanti in modo stantio. Se cambia il clima generale e si presentano nuove crisi, potremmo assistere alla fine dell’Europa unita, specialmente in un contesto destabilizzato come questo.leomiddic2

USA

È l’anno di Trump e della sua squadra piena di miliardari e militari. Diventerà evidente a tutti se il nuovo presidente tornerà al caro vecchio protezionismo oppure se l’intera campagna è stata una semplice buffonata. Di sicuro però Trump non potrà rifare l’America “great again”. Troppi problemi, troppo declino e il mondo è decisamente cambiato.
Potremmo però assistere ad una sorta di guerra fredda 2.0 con la Cina, al posto della Russia. Ma fino a che punto?

Economia

Terreno ignoto. Sembrava che nel 2016 dovesse ritornare la Grande Crisi. Invece dopo qualche tremore iniziale si sono raggiunti nuovi successi nelle borse mondiali. Eppure i problemi che hanno dato vita alla crisi del 2008 sono tutti lì: debito globale in aumento esponenziale, tassi bassissimi o sotto zero, liquidità delle banche centrali alle stelle e bolle finanziarie ovunque.
Quanto può durare la bonaccia portata avanti dalle Banche Centrali? Nel frattempo in Italia il sistema bancario viaggia male. Molto male.

Medio-Oriente & Terrorismo

La conquista di Aleppo non farà finire la guerra in Siria. È un capitolo di un conflitto che andrà avanti ancora a lungo. Si avranno fasi di stanca, accordi, voltafaccia, ma date le forze in campo, la fine non è vicina. Così come procede a rilento la fine dell’Isis. Ma anche se il Califfato dovesse perdere le sue due capitali, i fantasmi del Jihadismo continueranno a perseguitare l’Occidente. Anzi è probabile che nel prossimo anno ci saranno nuovi attentati in Europa e leomiddic3altrove. L’ideologia jihadista non viene combattuta. Non bastano droni e intelligence per fermare il fanatismo islamico.

Clima

Tutto dipende dall’amministrazione Trump. Ma bisogna sempre ricordare che l’accordo di Parigi è sostanzialmente poca roba, rispetto a quello che bisogna fare realmente. Rischiamo l’ennesima delusione.

Politica Italiana

Non pervenuta…

Buon 2017 a tutti!

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Cosa ne è stato scritto

  1. Cleo

    Che dire…non si sa se noi saremo fortunati ad assistere a questo nuovo anno. La situazione è talmente instabile che potrebbe accadere tutto quanto da te citato o esattamente il contrario. Il problema è esattamente questo, ovvero la mancanza di punti fermi che possano fungere da perni, da base, da coordinate. Per il clima la situazione è davvero pessima: in Europa forse lo scenario è meno malvagio di quanto si proclami, benché in ogni caso manchi ancora una visione globale unanime, una stessa direzione condivisa che guidi le scelte individuali. La Cina fa enormi passi, ma chiaramente sono ancora le stesse logiche di sempre a dettare legge; come fai ben notare, il tutto dipenderà fortemente da Trump, ma non solo. Sono incastri pericolosi, giochi di potere che si fanno complessi, con tante pedine e pochi al comando. Già, e noi che come sempre sventoliamo come bandiere al vento. Vedremo…

    Rispondi

Rispondi a Cleo Annulla risposta