Un anno col passionale Scorpione

2
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Selkhet, tomba di Tutankhamon, Museo egizio del Cairo

Selkhet, tomba di Tutankhamon, Museo egizio del Cairo

Non è semplice affrontare il tema dello Scorpione, ottavo segno che va dal 22 ottobre al 22 novembre circa, a cui è collegata la simbologia forse più inquietante di tutto lo zodiaco: Eros e Thanatos, la vita e la morte. Nel periodo in questione, con la temperatura dell’aria ormai bassa e le fredde piogge autunnali, il regno vegetale entra in fase di decomposizione e le foglie ormai cadute si trasformano in poltiglia fangosa; la silenziosa dissoluzione della natura in autunno prelude allo stato di riposo invernale, ed è un tramite necessario alla rinascita primaverile, come un Karma negativo che deve essere superato. Forse per questo la liturgia cattolica colloca in novembre la festa dei Morti e di Ognissanti, ossia la celebrazione della fine del corpo e della vittoria dell’anima beatificata.

Francesco Fiorentino, particolare di Madonna e Santi, Chiesa di Sant'Agostino, S.Giminiano

Francesco Fiorentino, particolare di Madonna e Santi, Chiesa di Sant’Agostino, S.Giminiano

Lo scorpione, invertebrato velenoso, fu il primo animale a conquistare le terre emerse apparendo circa 450 milioni di anni fa. Entrato a far parte della mitologia fin dall’antichità, fu venerato in Egitto nelle sembianze di Selkhet, benevola divinità funeraria i cui sacerdoti erano anche abili incantatori che riuscivano a far uscire le poco simpatiche bestiole dalle loro tane e renderle innocue. Per greci e romani era invece collegato al mito di Orione, un gigante di straordinaria bellezza e abilissimo cacciatore che Artemide – secondo una delle varie tradizioni – volle far uccidere da uno scorpione assieme al fedele cane Sirio. I tre, essere umano e animali, furono poi trasformati in costellazioni dal Zeus, ma lo scorpione, che aveva colpito Orione di soppiatto, diventò simbolo del tradimento. Nella Bibbia e nel cristianesimo – forse per il suo aspetto impressionante che lo fa sembrare un mostriciattolo freddo e crudele – lo troviamo assimilato al demonio, nemico della parola divina, che instilla il veleno della tentazione nelle orecchie degli uomini, mentre In alcune scene di crocifissione i soldati romani, complici e attuatori materiali del supplizio di Cristo, lo portano impresso sugli scudi o sulle bandiere. Nelle medicina medievale e rinascimentale lo scorpione non perse tuttavia la sua duplice valenza di morte/vita, dal momento che il suo veleno, opportunamente trattato, veniva somministrato contro peste, calcolosi e affezioni della vescica.

Plutone e Cerbero

Plutone e Cerbero

Marte e Plutone dominano questo segno complesso; il secondo pianeta rappresentava nel mito il mondo sotterraneo dell’oltretomba o, per dirla nei moderni termini della psicologia analitica, la profondità della psiche fino ai suoi strati più arcaici, dove convivono gli aspetti migliori e peggiori: ricchezze nascoste (ossia le energie creative allo stato latente) ma anche brutture come l’aggressività più distruttiva e la perversione. E qui arriviamo al punto dolente, sempre rimarcato dagli astrologi della domenica: lo Scorpione sarebbe un sadico o un masochista, un egoista contorto e tormentato, un erotomane instancabile pronto a frustare o a farsi frustare, un’anima nera, il peggior individuo dello zodiaco. Naturalmente non è quasi mai così e giova ripetere ancora una volta che una carta del cielo non si giudica solo dalla posizione del Sole natale, ma dall’insieme dei pianeti, dai rapporti con cui interagiscono, dalle case e dai segni in cui sono posizionati. Nella realtà dei fatti questo tipo zodiacale è sì un forte istintuale aggressivo e sensuale, ma può capitare che sublimi questi aspetti trasformandoli in fecondità creativa, oppure che controlli il suo individualismo e la sua ribellione al punto da tramutarli in sobria disciplina e in rispettabilità a volte perfino troppo formale; o infine che sia un tipo ambivalente con atteggiamenti contraddittori e contorti per non dire nevrotici.

Abd ar-Rahman as-Sufi, Liber locis, stellarum fixarum, Monastero di Strahov, Praga

Abd ar-Rahman as-Sufi, Liber locis, stellarum fixarum, Monastero di Strahov, Praga

Lo Scorpione è uno spirito individualista e tenace dai riflessi pronti che solitamente ama il rischio e non si spaventa di fronte alle difficoltà; se non indirizza la sua aggressività verso sé stesso è dotato di un notevole potenziale, di un dinamismo e una resistenza che lo portano ad essere costantemente impegnato su un obiettivo. E’ tendenzialmente autoritario (nel peggiore dei casi tirannico e brutale) e comunque tira dritto per la strada che ha scelto, e se è convinto delle sue idee è difficile fermarlo. Per raggiungere i suoi obiettivi (siano essi professionali o amorosi) può elaborare strategie, intrighi e manovre complicate. Ha buona memoria e non dimentica un torto subito, aspettando l’occasione giusta per rendere pan per focaccia. Detesta i mezzi termini e può uscirsene con battute paradossali o frecciate al vetriolo. Essendo collegato alla morte e al sottosuolo è portato verso l’umorismo nero ed è incuriosito da tutto ciò che è arcano, sommerso e misterioso. Non è un ipocrita e può essere un amico sincero a cui potete confidare qualsiasi segreto perché è il campione della discrezione, qualità non da poco in un’epoca in cui spadroneggia il pettegolezzo superficiale e spesso irresponsabile. In amore non è un santo, ma un seduttore (o una seduttrice) affascinante che non rifiuta le avventure basate solo sul sesso, che per lui è una funzione vitale. Se si innamora e fa sul serio può diventare geloso e possessivo (il tipo che vuole corpo e anima del partner) ma, qualunque sia lo stato civile che la coppia deciderà di adottare, il nativo detesta la routine e preferisce affrontare discussioni e litigi piuttosto che annoiarsi. Ha una concezione tutta sua della fedeltà, per cui è pericoloso respingerlo e non seguire le sue fantasie, visto che potrebbe stancarsi e cercare di soddisfarle altrove. Secondo la tradizione le parti del corpo corrispondenti allo Scorpione sono – sia per l’uomo che per la donna – gli organi riproduttivi le conseguentemente le malattie genitali. Oltre a ciò i nativi sono vivaci ed amano il movimento, e fin da bambini sono suscettibili di incidenti, escoriazioni e capitomboli. Da adulti possono anche cadere preda di frustrazioni ed esaurimenti nervosi.

Chiesa di Saint-Austremoine Issoire

Chiesa di Saint-Austremoine Issoire

Per parecchi anni il segno è stato e sarà interessato da aspetti positivi dei pianeti più lenti dello zodiaco: Plutone in sestile dal Capricorno (2008-2024), Nettuno in trigono dai Pesci (2012-2025). Molto più che i cosiddetti “veloci” (Mercurio, Venere) tanto citati nei siti di astrologia, ma che non lasciano effetti duraturi, questi colossi astrali possono portare significativi cambiamenti caratteriali che quasi sempre corrispondono ad eventi concreti e importanti, sempre naturalmente che l’intero tema natale lo permetta. Per quanto riguarda gli effetti di Plutone ho già scritto che sono estremamente corroboranti: gli Scorpioni – plutoniani di loro – hanno o potranno aumentare ancor di più la loro voglia di protagonismo, impegnandosi con maggior forza nella realizzazione dei loro progetti. Le signore in particolare si sono sentite o si sentiranno più sicure di sé e più seducenti, non escludendo la voglia di rinnovare un rapporto erotico scivolato in sordina. Nettuno è il pianeta associato alla metamorfosi, non solo in senso materiale, ma anche spirituale; è legato anche alla sensibilità e alla plasticità psichica ed è – assieme a Mercurio e alla Luna – una delle componenti dell’intelligenza. Se leso, può dare al contrario confusione, sbalzi d’umore, tendenza a facili illusioni. Sotto un trigono di Nettuno possono aumentare la curiosità e la voglia di sperimentare nuove avventure, anche se a volte si rischia di cadere nella trappola di fantasie irrealizzabili.

Leonardo Di Caprio e Kate Winslet in Titanic

Leonardo Di Caprio e Kate Winslet in Titanic

Leonardo DiCaprio, uno Scorpione che non la racconta tutta: Scorpione Ascendente Bilancia, con i pianeti distribuiti quasi interamente tra questi due segni, il protagonista di Titanic, film che gli ha dato il successo planetario, è noto per la sua esuberanza, le innumerevoli fidanzate, e l’incrollabile fede ambientalista che lo ha portato a fare generose e ingentissime donazioni – un milione di dollari per la sopravvivenza delle tigri – o a comperare un’isola del Belize per restaurarvi la flora e la fauna compromessa ma contemporaneamente costruirvi un lussuoso (e criticato) eco-resort che sicuramente gli farà guadagnare un mucchio di soldi. DiCaprio ha un Plutone importante che – essendo un pianeta istrionico – lo ha spinto alla recitazione e al desiderio di essere in primo piano sempre e dovunque, accompagnato dallo stimolo ad accumulare denaro che, a studiarne il tema, ama visceralmente. Apparentemente baldanzoso e molto sicuro di sé, è un aggressivo capace di controllare la sua collera e non si può escludere che – come il cinese sulla riva del fiume – attenda pazientemente il momento giusto per colpire i suoi nemici. Non manca certo di coraggio, visto che per il film “Revenant”, con cui ha vinto un sospirato Oscar, è stato capace di dormire dentro una carcassa e – da vegetariano convinto – mangiare fegato crudo di bisonte. Il suo punto debole è la Luna in aspetto negativo con Saturno, fattore di grande immaturità e instabilità affettiva e probabile causa del suo rifiuto verso i legami matrimoniali. La Luna rappresenta la madre e, nonostante l’attore dichiari di adorare la sua incondizionatamente, la donna sembrerebbe il vero ostacolo agli amori del figlio perché – essendo tedesca – passa al setaccio le ragazze di Leo con teutonica severità. Possibile che non ci sia mai stato alcun attrito tra i due? L’astrologa non ci crede.

Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto

Personaggi famosi nati sotto il segno dello Scorpione: Fëdor Mikailovic Dostoevskij, Robert Louis Stevenson, Dacia Maraini, Ennio Morricone, Bryan Adams, Simon Le Bon, Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci, Max Pezzali, Claude Monet, Pablo Picasso, Luchino Visconti, Martin Scorsese, Pupi Avati, Gigi Proietti, Bud Spencer; Grace Kelly, Alain Delon, Monica Vitti, Jodie Foster, Julia Roberts, Riccardo Scamarcio, Luciana Littizzetto, Alessia Marcuzzi, Hillary Clinton, Bill Gates, Diego Armando Maradona, Luis Figo, Alessandro Del Piero.

Fonti:

Lisa Morpurgo, Introduzione all’astrologia e decifrazione dello zodiaco, Tea 

André Barbault, Trattato pratico di astrologia, Astrolabio

Roberto Sicuteri, Astrologia e mito, Astrolabio

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

2 commentiCosa ne è stato scritto

  1. Cinzia

    Bellissimo articolo complimenti !!
    A quando uno sul cancro ????
    Buona giornata
    Cinzia tittArelli ravenna

    Rispondi

Perché non lasci qualcosa di scritto?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *