Un anno coi vivaci Gemelli

2
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Coppa con Castore e Polluce

Coppa con Castore e Polluce

Questo segno che va dal 21 maggio al 21 giugno, è anche il culmine e la conclusione della stagione primaverile, in cui la terra raggiunge il punto massimo dell’esposizione alla luce solare e le giornate si allungano fino al giorno del solstizio. Coi primi tepori la natura si è manifestata pienamente nella sua ricchezza, e mentre parte delle fioriture si esauriscono, i rami e le foglie crescono  portando alla maturità le piante e mostrando così la diversità di ogni specie. L’uovo cosmico, da cui secondo molte leggende è nata la vita, si è schiuso e diviso in due creature gemelle, simbolo della dualità nella somiglianza, dell’opposizione e della complementarietà. Questa favolosa fratellanza ha interessato tutto il mondo arcaico a partire da Caino e Abele. Coppie gemellari si ritrovano in quasi tutte le mitologie,  a volte in contrapposizione l’uno con l’altro, a volte in rapporto più armonico ma sempre differenziato:  ne sono un esempio Castore e Polluce, indivisibili ma al tempo stesso separati dal fatto di essere l’uno figlio di un uomo e quindi esposto alla caducità, e l’altro figlio di un dio e immortale; alla morte di Castore, Polluce pregò Giove di riunirlo al fratello e questi li pose entrambi in una costellazione dell’emisfero boreale. In altre tradizioni tra i due si accende un’aspra rivalità, come nel caso di Romolo e Remo o – relativamente alla Bibbia – di Giacobbe e Esaù; ma ci sono anche gemelli di sesso diverso, come Apollo e Artemide, l’uno associato al sole, l’altra alla luna.

Libro d'ore. Pierpont Morgan Library, New-York

Libro d’ore. Pierpont Morgan Library, New-York

I Gemelli sono un segno d’Aria, mutevole, e nella loro contrapposizione si può leggere una dualità interna che da una parte li spinge al vagabondaggio affettivo e alla ricerca di nuove emozioni, dall’altra al tentativo di distacco dal mondo dei sentimenti e degli istinti, spesso respinti con ironia in favore di un freddo razionalismo: il primo tipo è l’instabile “Castore”, il secondo è “Polluce”, pratico e ingegnoso, intellettualmente vivace ma tendenzialmente egocentrico e restio alla tenerezza e all’innamoramento. Rappresentati anche in antico come eterni adolescenti, gli individui Gemelli hanno la freschezza e il fascino di questa età, ma anche la leggerezza e a volte l’incoscienza.

Giambattista Tiepolo, Mercurio, Palazzo Würzburg, Germania

Giambattista Tiepolo, Mercurio, Palazzo Würzburg, Germania

Il pianeta che li simboleggia meglio è Mercurio – Hermes per i Greci – che in un oroscopo si consulta tra l’altro per stabilire il livello intellettuale e la capacità di comunicare. Bambino e ladro precoce (nella sua prima notte di vita aveva rubato una mandria di bovini al fratello Apollo), grazie alla sua lingua lunga il dio diventò l’interprete e il messaggero degli dei. Come il pianeta che li governa i Gemelli imparano e assimilano in fretta, anche se a volte mancano di concentrazione e pazienza; non hanno una grande forza di volontà, ma compensano con la plasticità e quindi con la capacità di adattarsi.

Arte persiana, il segno dei gemelli, British museum

Arte persiana, il segno dei Gemelli, British museum

Il destino del segno è legato alla sua natura ambivalente che non di rado lo porta a tenere i piedi in due staffe, sia nell’amore che nel lavoro. “Non più andrai farfallone amoroso”: il celebre verso di Da Ponte nelle mozartiane “Nozze di Figaro” si adatta a questo tipo zodiacale, anche se affermare che non è fedele tout court è forse eccessivo (bisogna sempre consultare il tema nel suo complesso). Il problema è che per persone sempre alla ricerca di nuovi contatti stimolanti le distrazioni sono in agguato, anche se nelle relazioni non sono attirati solo dalla passionalità e dall’erotismo ma hanno bisogno di un vivace scambio intellettuale . Amano il “carpe diem”e  preferiscono le professioni dove possono mettere in mostra la loro parlantina e la capacità di comunicare, come la scrittura, il giornalismo, il commercio, la pubblicità. Tendenzialmente materialisti e antitradizionalisti, il loro atteggiamento verso la spiritualità è piuttosto distratto, salvo illuminanti eccezioni: Padre Pio era appunto un Gemelli. Per quanto riguarda la salute gli organi-bersaglio di questo segno sono il sistema nervoso e quello respiratorio, ma vengono influenzate anche le spalle, le braccia e le mani. Il dinamismo gemellare brucia calorie e non è raro trovare in questo tipo zodiacale persone di corporatura snella e slanciata che mantengono un aspetto giovanile fino a tarda età. Deve però stare attento alle malattie tipicamente invernali, ai raffreddori, alle bronchiti, alle polmoniti, all’asma e alle riniti allergiche.

Evrart de Conty, Saturno divora i suoi figli, Biblioteca nazionale francese, Parigi

Evrart de Conty, Saturno divora i suoi figli, Biblioteca nazionale francese, Parigi

Resilienza, ossia la capacità di far fronte alle difficoltà, di resistere e ricostruirsi positivamente dopo un periodo difficile, di attivare le proprie autodifese e scoprire in sé stessi risorse di forza, di volontà, di creatività che non si conoscevano:  questa mi sembra la parola appropriata per il problematico oroscopo 2016 dei Gemelli. Già dalla fine dell’anno scorso essi sono stati  interessati dall’importante opposizione di Saturno che rimarrà in Sagittario fino a novembre del 2017. Gli astrologi del passato non conoscevano gran parte del sistema solare e – fino alla scoperta di Urano, Nettuno  e Plutone – ritenevano che questo pianeta fosse il più distante, freddo e malefico. Al giorno d’oggi si sa che i guai astrali non sono causati solo dal “pianeta degli anelli”, ma i suoi transiti negativi rimangono in ogni caso severi. Noto già agli antichi greci col nome di Kronos, il titano figlio di Urano e Gea, secondo la leggenda aveva evirato e ucciso il padre che lo aveva rifiutato, diventando poi a sua volta il signore degli dei. A seguito di un oracolo che gli aveva predetto che avrebbe fatto la stessa fine,  cercò di divorare i suoi figli; il primogenito Zeus, salvato con un inganno dalla madre, gli mosse guerra, lo sconfisse e lo confinò per lungo tempo nel Tartaro da cui uscì dopo un lungo periodo di isolamento. Seguendo il mito, gli aspetti sfavorevoli di Saturno sono legati all’avidità, all’insensibilità, alla frustrazione, alla privazione e alla solitudine (il padre che vuole mantenere il potere a tutti i costi e che viene detronizzato e abbandonato dal figlio); in positivo ha però il compito di accrescere il rigore e fare accettare le prove della vita e le fasi – spesso dolorose – che accompagnano il passaggio dalla giovinezza alla maturità e infine alla vecchiaia, età che il pianeta rappresenta. Senza il tema natale individuale non è possibile stabilire in modo specifico quali ambiti della vita dei Gemelli potranno essere toccati da Saturno, ma si tratterà comunque di momenti critici in cui saranno vanificati progetti, interrotte o diradate relazioni, o in cui i nativi – in particolare quelli nati tra la prima e la seconda decade – dovranno affrontare sacrifici e delusioni e fermarsi a riflettere anche sui propri errori. I cinquanta/sessantenni che vivono ancora nell’illusione di essere freschi e pimpanti si accorgeranno che il tempo passa anche per loro, mentre saranno possibili stanchezza, dimagrimenti e qualche problema ai denti e al sistema osseo. Un alleggerimento della situazione sarà dato dal trigono di Giove (il benefico per eccellenza) che entrerà in Bilancia a settembre di quest’anno per rimanerci parte dell’anno prossimo.

Sir Arthur Conan Doyle

Sir Arthur Conan Doyle

Arthur Conan Doyle, un tipico Gemelli. Medico, giornalista e scrittore brillante ed eccentrico, affrontò moltissime esperienze di vita, praticando perfino la boxe, il cricket, il calcio e il motociclismo. Diventò notissimo a 28 anni con il romanzo “Uno studio in rosso”, in cui compariva per la prima volta il personaggio di Sherlock Holmes, che lo stesso Doyle tentò in seguito di “uccidere” perché lo infastidiva l’eccessiva popolarità della sua creatura che gli sembrava superasse la sua. Si occupò anche di ricerca storica, di saggistica e racconti fantastici, in special modo del soprannaturale e del terrore, senza disdegnare la fantascienza e il teatro. Fu un acceso polemista che intervenne pubblicamente nelle questioni politiche inglesi intraprendendo anche battaglie a mezzo stampa per difendere i principi in cui credeva. Passò dal cattolicesimo all’agnosticismo e negli ultimi anni di vita si occupò di spiritismo, attirandosi gli attacchi della Chiesa cattolica e lo scherno dei contemporanei, di cui però non gli importava. Morì a 71 anni per un attacco cardiaco.

Personaggi famosi nati sotto il segno dei Gemelli: Paul Gauguin, Jean-Paul Sartre, Massimo Cacciari, Ernesto Che Guevara, John Fitzgerald Kennedy, Fernando Pessoa, Ian Fleming, Ken Follet, Edoardo De Filippo, Mike Bongiorno, Pippo Baudo, Marylin Monroe, Clint Eastwood, Johnny Depp, Alberto Sordi, Richard Wagner, Bob Dylan, Enzo Jannacci, Francesco Guccini, Fabio Capello, Björn Borg.

Fonti:

Lisa Morpurgo, Introduzione all’astrologia e decifrazione dello zodiaco, Tea;  André Barbault, Trattato pratico di astrologia, Astrolabio; Henry-J. Gouchon , Dizionario di astrologia, Armenia ed.; Ciro Discepolo, Le effemeridi dal 2000 al 2050, Armenia ed.

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

2 commentiCosa ne è stato scritto

  1. Antonio

    Devo ammettere che in qualche passo le mie certezze – sulla fedeltà – hanno rischiato di vacillare… ma mi sono sentito soccorso dal concetto sullo scambio intellettuale che, in ogni caso, terrò in più che debita considerazione… anche se non dovrei, essendo mia moglie musa ispiratrice dei miei scritti.
    Grazie per le preziose perle.

    Rispondi
    • Briz

      Caro Antonio, se mi hai seguito fin dall’inizio dovresti sapere che per me l’analisi astrologica può dirsi completa solo studiando tutto il tema natale che deve comprendere l’ora esatta e il luogo di nascita. In amore occorre guardare anche la posizione di Venere e della Luna. Se, ad esempio, Venere è nel segno del Cancro l’atteggiamento affettivo si trasforma in tenera dedizione, a volte in idealizzazione del compagno. In questo caso il bisogno di cercare qualcosa di nuovo si riduce, anche se non si elimina. In astrologia, come nella vita, le contraddizioni fanno parte della lettura complessiva di un temperamento.Grazie per il commento.

      Rispondi

Rispondi a Briz Annulla risposta