11 motivi per scoprire Netflix

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Desidero chiarire subito che non ho alcun interesse economico nel tessere le lodi di Netflix, il servizio di streaming on demand da pochi mesi approdato in Italia. Anzi, semmai il contrario.Ma a fatica trattengo l’entusiasmo, vista la qualità e la quantità dell’offerta. Per la prima volta nella vita sono felice di avere sottoscritto un abbonamento con un erogatore di servizi a distanza. Almeno fin ora.

Così ho fatto una lista di 11 punti, fra pro e contro. Al netto, vincono i pro.

1° Pro – Qualità.
Standard elevati per contenuti sfaccettati.
Fin ora, in un mese, ammetto di avere guardato soprattutto le serie (tra l’altro pochissime rispetto all’offerta), e di essermi divertita molto. Sono presenti tutte le migliori, destinate e divise per audience diversissime, catalogate per genere. Come è noto, le serie sono il futuro della motion picture – per dirla all’antica – e qui il futuro pare essere già presente.

2° Pro – Quantità
Tutte le serie in tutte le stagioni.
No, non è che ti invoglino solo con la prima stagione costringendoti a commettere poi crimini informatici. No, desiderano che tu rimanga incollato allo schermo fino all’ultimo ciack. E non perché vogliano venderti più detersivi. Perché qui la pubblicità non esiste.

3° Pro – Pubblicità
Una nuova visione, priva di spot.
Forse questa è la novità più interessante e gratificante (e quella contro il mio interesse, essendo il direttore creativo di un’agenzia di comunicazione). Nessun consiglio, se non quello di suggerirti cosa vedere in base ai tuoi gusti. Sì, un po’ in stile Amazon, con la differenza che qui hai già acquistato, quindi il suggerimento pare essere disinteressato.

4° Pro – Semplicità
Chiaro, intuitivo, diretto.
Accedere al servizio è molto semplice: basta selezionare un tasto. E per ogni scelta, c’è anche il trailer. Con un solo abbonamento, si possono avere due device abilitati alla riproduzione, quindi si può scegliere, ad esempio, la TV e un dispositivo mobile. I programmi si possono anche proteggere dalla visione da parte dei più piccoli.

5° Pro  – Rapidità
Interazione con il telecomando a impatto ridotto.
Il download del programma scelto è pressoché immediato (con la fibra). Se guardi una serie, quando finisce una puntata, entro 20 secondi, in automatico, parte la successiva e, nell’attesa, una breve sinossi dell’episodio in arrivo.

Grace e Frankie. Gente che del family day si fa un baffo!

Grace e Frankie. Gente che del family day si fa un baffo!

6° Pro – Le serie originali
Dalla rissa alla risata.
Netflix, oltre che piattaforma di fruizione, è anche produttore di contenuti di qualità, attraversando generi molto diversi: da House of Cards e Bloodline a Orange is the New Black, dal delizioso Grace and Frankie agli eroi Marvel Jessica Jones e Daredevil, per citare i più noti, vantando sempre più interpreti di grosso calibro.

7° Pro – La convenienza
Spesa contenuta, scelta infinita.
Sono fuggita da Sky per mille motivi: la limitazione del servizio per chi come me aveva un accesso via rete (no Sky Arte, ad esempio), l’impossibilità di accedere ai servizi Sky Go, My Sky e On Demand (per lo stesso motivo), l’ottusità delle risposte del servizio clienti per cui le colpe erano tutte del gestore telefonico – come se avessi fatto io l’accordo tra i due colossi – e, non ultimo, il prezzo: 40 € al mese per il solo pacchetto Cinema (con una qualità via via sempre più imbarazzante). Mi chiedo come possa competere con i 10 € mensili (nell’offerta più ampia) di Netflix. Senza contare che, dopo la mia disdetta, Sky mi invia una lettera dove mi prega di contattare il numero verde per spiegare le ragioni della mia rinuncia. Ancora? Sicuri di non aver capito?

8° Contro – Oscillazione
I programmi arrivano, i programmi vanno.
Può succedere che un programma che avevi in mente di guardare, improvvisamente venga cancellato dal pacchetto.

9° Contro – Connessione
Senza rete, nessuna magia.
La connessione è tutto per godere al meglio della piattaforma Netflix. È chiaro che questo presupposto diventa fondamentale.

10° Contro – Catalogazione
L’indice messo all’indice.
Succede anche al supermercato. Se è troppo grande, impieghi ore a trovare quel prodotto. Per quanto la catalogazione avvenga per genere e in base ai gusti personali (tiene memoria delle tue preferenze) non sempre riesci a reperire ciò che vorresti davvero.

11° Contro – La dipendenza
L’estasi pericolosa.
In effetti ho ridotto gli spazi, già angusti, che dedicavo alla lettura nel tempo libero. E non è un bene. A volte ho limitato anche le uscite sociali “per vedere come va a finire”. O cambiato programmi all’ultimo dopo aver scoperto che era stata caricata la seconda stagione del tal programma. Privata della pubblicità, arricchita dalla scelta, enfatizzata dall’immediatezza, la piattaforma Netflix potrebbe creare seri problemi anche a chi possiede qualche antidoto razionale in più rispetto alle giovani generazioni. O forse è vero il contrario: chi è cresciuto in una perenne sbornia da proliferazione potrebbe avere sviluppato maggiore capacità di selezione.

Alla luce dell’undicesimo Contro, come interpretate ora i 7 Pro?

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?