Ingrippato sociale

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Da qualche tempo un soggetto particolare si aggira in città. A prima vista sembra un comune cittadino, ma osservando il suo volto – in particolare gli occhi – traspare la differenza.
Egli ha un cruccio: vuole cambiare la società. Per mettere in atto questo proposito apparentemente utopico ha stampato dei volantini su cui ha elencato i punti che, secondo lui, risanerebbero i nei negativi trasversali ad ogni luogo o non-luogo abitato da esseri umani.
Prima di passare in rassegna il prezioso novero, è utile fare un accenno al lavoro preparatorio che codesto personaggio ha condotto negli anni precedenti.

Verso tratto da "Cambia-Menti" di Vasco Rossi.

Verso tratto da “Cambia-Menti” di Vasco Rossi.

Non tutto ha inizio da una canzone, “Cambia-Menti” di Vasco Rossi, ma alcuni versi di questo singolo gli consentirono di riflettere su un aspetto fino ad allora dato per scontato.
Quando l’ascoltò per la prima volta, rimase strabiliato ma al contempo interdetto su una parte del testo:

[…] Si può cambiare solo se stessi
sembra poco ma se ci riuscissi
faresti la rivoluzione […].

Ecco, l’ingrippato sociale aveva già fatto quella rivoluzione, corrispondente in fondo al suddetto lavoro preparatorio che, d’un tratto, aveva assunto nuova luce.
Negli anni, infatti, aveva cambiato se stesso ed ora non gli restava che traslare quell’impegno al prossimo.
Non si trattava dei pensieri su cosa bisogna fare, per questo c’erano sempre state fitte schiere di politici, ma come bisognava farlo (dal piano alla sua implementazione).
Da quel concetto embrionale, nascerà un particolare organismo.

Collegio dei Viri Munifici*meeting_anyware_03[1] - Copia

Il sistema si basa su una collaborazione tra cittadini che, per esperienza e conoscenza, si uniscono in organismi il cui nome: “Collegio dei Viri munifici”, lascia presagirne l’attività.

Tale tipo di consesso, la cui presenza già comincia ad avvertirsi in alcune città, si occuperà a titolo gratuito di trovare la soluzione ai problemi – dai più banali ai più gravi – che in varia misura affliggono la società.

Ad onor della distinzione dei ruoli, tale collegio non intende sostituirsi alle funzioni istituzionali, bensì sarà ad esse di ausilio ma, al contempo e ove necessario, ne metterà in luce le storture: negligenze, disservizi, sprechi e inettitudini, ponendo scrupolosa attenzione sulle responsabilità dei singoli membri.

Al fine di raggiungere i migliori risultati, tutti i cittadini sono invitati a dare il loro contributo, sia nella composizione dell’organico di ogni collegio, sia nella manifestazione-denuncia dei problemi.

In ossequio al nobile principio dell’altruismo – peculiarità fondante dei Viri munifici – sarà considerato prioritario l’aspetto umano di ogni cittadino il cui comportamento palesi trasgressioni di qualsivoglia norma, in merito alle quali il collegio non comminerà sanzioni (per questo sono preposti altri organi) ma, nell’auspicio di interrompere eventuali recidive, percorrerà fino in fondo la strada della rieducazione, dovesse essere anche la più lunga del mondo.

Note

*Dati tecnici

- Ogni collegio sarà composto dai 3 ai 5 membri.
- Una sede ogni 2.000 abitanti (salvo casi particolari).
- Relazione mensile “Problemi e Risoluzioni”.
- Congressi regionali ogni tre mesi.
- Congresso nazionale ogni sei mesi.

Valori del Viro Munifico

- Educazione
- Generosità
- Onestà
- Diligenza
- Lealtà
- Umiltà
- Coesione
- Generatività
- Dignità

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!

Perché non lasci qualcosa di scritto?