Fantozzi compie 40 anni e torna in sala con due uscite evento

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

FANTOZZI e IL SECONDO TRAGICO FANTOZZI, le prime due indimenticabili pellicole che consacrarono il Ragionier Fantozzi come personaggio comico più amato dagli italiani, saranno nuovamente nei cinema in due uscite evento, rispettivamente il 26,27 e 28 ottobre e il 2, 3 e 4 novembre. (nella foto Ugo e Mariangela Fantozzi con la signorina Silvani al Festival di Roma)

Fantozzi e Filini

Fantozzi e Filini. è purtroppo scomparso nel 1998

Per festeggiare i quarant’anni dalla prima uscita in sala delle avventure del più celebre ragioniere d’Italia, i due film sono stati restaurati in 2K: l’operazione è stata importante, con oltre 3 mesi e 250 ore di lavoro.  Le pellicole sono state esaminate per trovare i segni di usura e le righe e i fotogrammi danneggiati sono stati puliti e restaurati a mano; il risultato è eccellente, se non fosse per l’ambientazione anni ’70, potrebbero sembrare due film appena prodotti.

“Fantozzi siamo noi, nessuno escluso” ha dichiarato Paolo Villaggio, ospite della Festa del Cinema di Roma, che il 23 e il 24 ottobre ha reso omaggio ai due film diretti da Luciano Salce con proiezioni e incontri dedicati. In effetti, la contemporaneità di questo personaggio, nato dalla mente di Villaggio quasi 60 anni fa, è sorprendente: Fantozzi incarna perfettamente l’italiano medio e ha anticipato tematiche attuali come il mobbing, la crisi economica, il divario sociale e l’ignavia politica. “Fantozzi ha avuto successo perché rappresenta forse ora meglio di allora la cultura italiana”, continua Villaggio “è quasi rassicurante nel suo messaggio: non abbiate paura, non siete soli nell’infelicità. In questo momento pessimo dell’Italia siamo tutti dei Fantozzi”.

fantozzi signorina silvani

il ragionier Fantozzi e il suo (solo suo) sogno erotico interpretato da Anna Mazzamauro

Villaggio è stato accolto sul red carpet della Festa del Cinema con enorme calore da fans di tutte le età, affianco ai suoi due veri figli e ai compagni di tanti film, Anna Mazzamauro “la favolosa Signorina Silvani” e Plinio Fernando “l’orribile figlia Mariangela”.  “Cercavamo una figlia brutta” racconta Villaggio “alla fine abbiamo avuto un’idea: abbiamo trovato un mostro e lo abbiamo travestito da bambina”.

Cattivissimo, cinico e tagliente come sempre, Villaggio scherza anche con Anna Mazzamauro, giocando sul suo aspetto fisico; lei la prende bene e autoironicamente afferma che “da Fantozzi sono stata corteggiata, ma ho il rimpianto di non essere mai stata corteggiata da Paolo”. Poi l’attrice ha polemizzato sulla situazione delle donne in Italia che secondo lei “ anche oggi sono sempre schiave, serve, devono fare tutto”.

 

Fantozzi in mezzo alla moglie, la mitica signora Pina, e la figlia la "babbuina" Mariangela

Fantozzi in mezzo alla moglie, la mitica signora Pina, e la figlia la “babbuina” Mariangela

L’ultima provocazione di Villaggio prima di salutare il suo pubblico verte inevitabilmente sulla moralità del nostro paese: “l’italiano medio si lamenta dicendo che sono tutti ladri, ma il suo non è vero disprezzo, ma semplice invidia. In realtà vorrebbe rubare anche lui, solo che non ne ha l’abilità, né il coraggio. Il sogno di molti italiani è di fare una rapina in banca, ma voi non provateci sareste subito arrestati!”. Per non piangere ci conviene farci una risata.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?