La versione di Daniel. Per un’attività di recensione alla portata di tutti

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Il problema del cinema, è che attorno ci si fanno troppa kurtura e troppi fronzoli. Il messaggio, la poetica dell’immagine, l’etica dello sguardo, la citazione colta, i festivals, i pallini del Mereghetti, le stelline del Morandini (che per ogni film esprime un giudizio critico ed una valutazione del successo di pubblico, sì ciao còre)… In realtà, è tutto molto più semplice di così e, per dimostrarvelo,  vi proporremo 11 film scelti secondola scala valoriale di Daniel, un nostro compagno di appartamento dei tempi universitari.

Siccome frequentava la scuola-laboratorio per parrucchieri di Orea Malià, arrivava a casa più tardi di noi estudiantes, immancabilmente mentre noi si stava già guardando qualche film in tv. Altrettanto immancabilmente, si fermava sulla porta e per inquadrare il valore del film poneva solo due domande in sequenza: “1. Ma si chiava? 2. Ma si danno le mazzate?”. E visto che il più delle volte la risposta era un doppio “no”, la sua conclusione era piuttosto tranchant “E allora questo film non vale un cazzo!” (una volta commentò così anche “Gruppo di famiglia in un interno” e ormai la nostra compagna di casa artistoide gli levava gli occhi).

Alzi la mano chi ha mai visto Rambo trombare

Alzi la mano chi ha mai visto Rambo trombare

Però, insomma, Daniel-san aveva ragione, poche pippe intellettuali: se non si chiava e non si danno le mazzate, il film è noioso. Ma attenzione: se è vero che ci sono tanti film in cui vale uno o l’altro dei due criteri, sono davvero pochi i casi in cui e si chiava, e si danno le mazzate. Sono pochi perché in genere nei film in cui si chiava, dall’hard core alla commedia pecoreccia all’Italiana, al massimo vola qualche isolato sganascione del marito cornuto di turno, non ci si danno le vere mazzate; mentre i film “de menasse” sono spesso action movie orientali – sia roba vintage stile Bruce Lee, sia il nuovo cinema d’azione di Hong Kong – o di epoca ed ispirazione reaganiana, quindi di un puritanesimo tale, che le rarissime scene di sesso vedono improbabili amplessi tra donne in sottoveste e uomini in canottiera, sotto triplice trapunta anche in agosto. Inoltre, sono pochi perché alcuni di loro, quando pure esistono, scadono nello splatterume, che non fa per noi (sebbene qualcuno degli 11 film che seguono…).

 

In pochi secondi Tura Satana tira fuori le tette e riempie tutti gli

In pochi secondi Tura Satana tira fuori le tette e riempie tutti gli

Insomma, lungi da noi farla cadere dall’alto, ma non è stato niente facile mettere insieme questi 11 film qua e per farlo, dobbiamo ammetterlo, in alcuni casi siamo dovuti andare alla ricerca di qualche scena o situazione arrapante all’interno di film di mazzate tout court. Ma nel farlo abbiamo scoperto che questi film appartengono a generi e sotto-generi ben definiti: primo fra tutti, il paradiso di Daniel, i film di exploitation, oggi sdoganati da Tarantino (e dal suo epigono Robert Rodriguez), in cui gruppi di tettone decidono di vendicarsi in un’ora e mezza di 10 secoli di discriminazione di genere, prendendo a mazzate qualunque uomo incroci il loro cammino. Poi c’è l’action movie europeo, francese in particolare, meno bacchettone dell’originale d’oltreoceano, che concede (o semplicemente promette) tra un giro di mazzate e un inseguimento in auto qualche momento di fornicatiòn (oh-là-là). Poi il Wuxià orientale, il genere dei duelli di kung fu saltando sul soffitto e camminando sugli alberi, con anche titoli e registi di grande spessore, dove ci si riempie di mazzate e si chiava poco-niente, ma sempre con eroi ed eroine belli e sexy che insomma, un po’ di voglia ti viene. Infine, il cinecomic, la novità degli ultimi anni, con trasposizione al cinema di qualche graphic novel di successo, atmosfere noir, schizzi di sangue rosso rubino su sfondi virati seppia, tanta gnocca e omacci nerboruti. In tutto questo, non mancano film veramente autoriali o stranezze hors categorie.

Da soli, in coppia, oppure in tanti...guardare questi film è sempre divertente

Da soli, in coppia, oppure in tanti…guardare questi film è comunque un godimento

Insomma, andate alla lista vera e propria e scegliete i film che più adattano ai vostri gusti. Perché anche in tema di mazzate e chiavate, è giusto che ognuno abbia le proprie esigenze. E noi vi forniamo una piccola ma sentita guida su come appagarle.

Si ringrazia il fido Ghinoi per le numerose segnalazioni

VAI AGLI UNDICI FILM DI CHIAVATE E MAZZATE

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?