La crisi che annoia

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Siamo al centro di Roma, in pieno pomeriggio. La gente cammina tranquilla per le strade, tuttavia dentro i negozi si respira un’aria totalmente opposta: sono quasi tutti completamente vuoti. Gli unici che si intravedono sono i negozianti, che stando senza lavorare semplicemente di annoiano; c’è chi legge il giornale, ascolta la musica o sta al cellulare. Quello che ho cercato di fare non è tanto un’analisi economica o sociologica della situazione, ma piuttosto di testimoniare e far risaltare uno dei tanti danni che la crisi economica trascina con sé; perché, a mio parere, i piccoli commercianti, a differenza delle grandi catene, hanno trovato il giusto equilibrio tra praticità economica e calore umano, equilibrio che via via sta scemando, ingiustamente.

_DSC5359lezione 1

 

 

_DSC5357lezione 1

 

 

_DSC5361lezione 1

 

_DSC5391lezione 1

 

_DSC5387lezione 1

 

_DSC5385lezione 1

 

_DSC5369lezione 1

 

_DSC5397lezione 1

 

_DSC5348lezione 1

 

_DSC5396lezione 1

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?