Festival Internazionale del Film di Roma 16-25 ottobre

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

A partire dal 16 di ottobre gli occhi del mondo saranno orientati nuovamente verso il Cinema con la 9°edizione del Festival Internazionale del Film di Roma che si protrarrà sino a domenica 25 presso l’Auditorium Parco della Musica.

Il film d’apertura sarà made in Italy, Soap opera di Alessandro Genovesi con l’ormai protagonista Fabio De Luigi affiancato da Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Ale & Franz e Diego Abatantuono. Una commedia che intreccia i suoi stilemi a generi come il noir e il melò.

A seguire alcune sezioni e i rispettivi film in concorso.

GALA 

- Still Alice di Richard Glatzer e Wash Westmoreland (Stati Uniti) con Julianne Moore e Kristen Stewart.

- The Knick di Steven Soderbergh, serie tv con protagonista Clive Owen.

- Eden di Mia Hansen-Løve (Francia) regista dell’acclamato Un amore di gioventù (2012).
- Kamisama No Iutoori (As The Gods Will) di Takashi Miike (Giappone) conosciuto per la peculiarità dei suoi film a tematica horror/splutter.
- Trash di Stephen Daldry (Stati Uniti), l’atteso film diretto dal regista di Billy Elliot, The Reader e il pluripremiato The Hours che valse il premio oscar ad una giovanissima Nicole Kidman.

- Buoni a nulla di Gianni Di Gregorio (Italia)
- Soul Boys of the Western World di George Hencken (Gran Bretagna) dedicato alla band anni ’80 Spandau Ballet.
- Love Rosie di Christian Ditter (Gran Bretagna, Germania)
- Gone Girl di David Fincher (Stati Uniti) con Ben Affleck e Rosamund Pie.

- Giulio Cesare. Compagni di scuola di Antonello Sarno (Italia) sullo storico liceo romano che ha attraversato le fasi più importanti della nostra storia nel corso del ’900.
- Tre tocchi di Marco Risi (Italia) figlio del celebre regista Dino Risi.
- Escobar. Paradise Lost di Andrea Di Stefano (Francia, Spagna, Belgio)
- Phoenix di Christian Petzold

CINEMA D’OGGI sezione dedicata ad autori affermati e non.
- Wir sind jung. Wir sind stark (We are young. We are strong) di Burhan Qurbani. (Germania)
- Itar el-Layl (The Narrow Frame of Midnight) di Tala Hadid (Francia, Gran Bretagna).
- Die Lügen Der Sieger (The Lies of the Victors) di Cristoph Hochhäusler (Germania).
- Lulu di Luis Ortega (Argentina).
- Obra di Gregorio Graziosi (Italia)
- Shier Gongmin (12 citizens) di Ang XU (Cina)
- Dòlares de Arena di Laura Amelia Guzman Conde e Israel Cardenas (Argentina, Messico, Repubblica Dominicana)

- Mauro di Hernàn Rosselli (Argentina)
- NN di Héctor Gàlvez (Francia, Germania, Perù)
- Angely Revoluciji di Aleksej Fedorchenko (Russia)
- Os Maias- (Alguns) Episòdios da vida romantica (The Maias – Story of a portuguese family) di João Botelho (Portogallo)
- Biagio di Pasquale Scimeca (Italia)

ALICE NELLA CITTà dedicata a quelle pellicole destinate ad un pubblico giovane.
- Il mio amico Nanuk di Roger Spottiswoode e Brando Quilici
The young and prodigious T.S. Spivet di Jean-Pierre Jeunet (Belgio)

- Song of the sea di Tomm Moore (Irlanda)
- Spartacus e Cassandra di Ioanis Nuguet (Francia)
- Guardiani della Galassia di James Gunn (Stati Uniti)
- Ghadi di Amin Dora (Libano)
- All cats are grey di Jacob Møller (Danimarca)
-The road within di Gren Wells (Stati Uniti)

MONDO GENERE che propone l’immersione in diversi generi cinematografici.

- Quando eu era vivo (When I Was Alive) di Marco Dutra (Brasile).
- A girl walks home alone di Ana Lily Amirpour (Stati Uniti)
- La prochaine fois je viserai le Coeur di Cédric Angen (Francia)
- Tusk di Kevin Smith (Stati Uniti)
- Stonehearst Asylum di Brad Anderson (Stati Uniti) con Jim Sturgess e Michael Caine.

- Nightcrawler di Dan Giroy (Stati Uniti) con Jake Gyllenhaal.
- Haider di Vishal Bardwaj (India)

PROSPETTIVE ITALIANE

- Last Summer di Leonardo Guerra Seragnoli (Italia)
- Meno male è lunedì di Filippo Vendemmiati (Italia)

- Fino a qui tutto bene di Roan Johnson (Italia)
- Looking for Kadija di Francesco G. Raganato (Italia)
- Roma Termini di Bartolomeo Pampaloni (Italia)
- Due volte Delta di Elisabetta Sgarbi (Italia)
- Largo Baracche di Gaetano di Vaio (Italia)
- Index Zero di Lorenzo Sportiello

 

 

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?