Cross Bones: la NBC si aggrappa a Malkovich

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Noi siamo pirati ci piace perché la vita è fatta per noi!  Yo ho yo ho! La spada il corvo il mare!”

Tornano i pirati, le navi dalle vele nere che danzano temute nella vastità degli oceani. Tornano con il vento della NBC che per l’estate propone una nuova serie televisiva intitolata “Cross Bones” e che, ad oggi, è alla sua seconda puntata.


Titolo originale: Cross Bones
Paese: USA
Anno: 2014
Genere: drammatico
Stagioni: 1 Episodi: 10
Ideatore: Neil Cross

Interpreti:
John Malkovich:Edward Teach
Richard Coyle:Tom Lowe
Claire Foy: Kate Balfour
Yasmine Al Masri: Selima El Sharad

Distribuita da: NBC
Uscita in America: 30 maggio 2014
Uscita in Italia: inedita

Consigliato: a chi vuole trascorrere l’estate in leggerezza
Sconsigliato: ai tradizionalisti con la benda sull’occhio e l’uncino

Di pirati sul grande e piccolo schermo ne abbiamo veduti a volontà a partire dal lontano 1921 con Vitale di Stefano e il suo muto “Il corsaro nero” sino ad arrivare ai giorni nostri con la saga “I pirati dei caraibi” di Gore Verbinsky di cui si attende l’uscita number five. Questa volta dietro Cross Bones troviamo Neil Cross (Luther) che decide di trarre ispirazione dal romanzo di Colin Woodard “The republic of pirates”.

La premessa è: non è tutto oro quel che luccica. Perché?

Siamo nel 1715 sull’isola di New Providence, durante l’età d’oro della pirateria. Un’isola dove la repubblica fa da padrona, il cui

JOHN MALKOVICH NELLA PARTE DI BARBANERA

JOHN MALKOVICH NELLA PARTE DI BARBANERA

popolo ha come punto di riferimento colui che riconosciuto grazie ai miti e alle leggende che lo precedono, prende il nome di Barbanera. In Cross Bones di barbe ce ne sono poche, se non qualche ciuffetto bianco il cui padrone di tal ciuffetti e nientemeno ché John Malkovich. Espressione del volto ferma, diretta, che oscilla nella più tranquilla perfidia ma allo stesso tempo in

un’irritante gentilezza. Intellettuale con interessi orientaleggianti circondato di statue e dedito a metodi come l’agopuntura. Il commodor Malkovich, in tutta la sua magistrale perfezione nel ruolo del pirata Edward Teach, non può certo coprire in solitaria le lacune che sino ad ora si sono presentate nella serie a partire dal resto della ciurma. Ritroviamo infatti Richard Coyle nel ruolo del dottor Tom Lowe, Claire Foly nella parte di Kate Balfour e Chris Perfetti come “braccio destro passivo” di Lowe. La questione è: recitano o sono lì per caso?

IL CAST

IL CAST

Sino ad ora l’obiettivo dei personaggi, chi per la corona britannica, chi per la salvaguardia della propria isola, è uno strumento esteticamente simile ad un orologio il cui scopo è quello di rendere possibile una navigazione precisa negli oceani. Oceani che non vengono mostrati, isola la cui meraviglia è offuscata da una cinepresa ancorata ai mezzi primi piani e ai muri e interni delle stanze. Un peccato avere a disposizione una così vasta location e non saperla sfruttare con una buona fotografia.

In ogni caso, si è solo alla seconda puntata. Riuscirà Cross Bones a salpare verso il nuovo mondo estetico della televisione?

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?