Biondo ondeggia di Giugno il grano pronto, ma stai al cinema e guarda il resoconto!

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Alle porte dell’estate, nel mese del grano e del sole, Giugno rappresenta forse l’ultimo appello del cinema prima del consueto riposo estivo in vista della riapertura per la stagione invernale. E’ chiaro che non possiamo aspettarci capolavori assoluti o blockbuster, ma troviamo una serie neanche tanto sterminata di discrete produzioni, creata principalmente per gli amanti del passatempo e della “seratina al cinema”. Da 3 days to kill a 1303 – 3D passando per Jersey Boys, sono solo alcuni degli 11 film raccontati in esclusiva per L’Undici. Vediamo cosa ci aspetta in sala questo mese.

3-days-to-Kill

THREE DAYS TO KILL – un film di Mc G. – con Kevin Costner, Amber Heard, Hailee Steinfeld, Connie Nielsen, Tómas Lemarquis – Azione – ratings: Kids+13 – durata 117 min – USA 2014 – Eagle Pictures – uscita giovedì 5 giugno 2014 – CONSIGLIATO: SI

Ethan è un agente della CIA vicino ai 60 anni. Quando scopre di avere una malattia terminale e quindi ancora pochi mesi di vita, cerca disperatamente di rimediare ai propri errori e riconciliarsi con la sua famiglia, da troppo tempo trascurata. Ma una agente dei servizi segreti ha in mente un’ultima missione per lui: Ethan, di fronte alla prospettiva di una cura miracolosa e segreta per il suo male, sarà costretto ad accettare. Costner in una delle sue sporadiche apparizioni sul grande schermo, questa sembra essere la volta buona, e con Amber Heard la promozione è assicurata.


ControraCONTRORA – HOUSE OF SHADOWS – un film di Rossella De Venuto – con Fiona Glascott, Pietro Ragusa, Federico Castelluccio, Marcello Prayer, Bianca Nappi – Drammatico – durata 85 min – Italia 2014 – Interlinea Films – uscita giovedì 5 giugno 2014 – CONSIGLIATO: SI

Leonardo, pugliese che vive da anni in Irlanda, viene richiamato nella città natale dal fratello prete, Nicola: è morto lo zio Domenico, monsignore in odore di santità, e ha lasciato ai nipoti il palazzetto di famiglia. Per decidere dell’eventuale vendita della proprietà, Leonardo si reca nella città natale insieme alla moglie irlandese, Megan, un’artista affermata. Megan è felice di conoscere finalmente la famiglia di origine del marito e si innamora del palazzetto a tal punto da volervi soggiornare. Ma non sa che la lussuosa dimora è popolata da fantasmi che si aggirano per le stanze e che prediligono la controra, ovvero il momento più caldo della giornata in cui la città si spopola e, si dice, spuntano fuori i morti. Proprio la sensibilità di artista di Megan richiamerà su di sé l’attenzione dei defunti che la spingeranno a investigare il segreto gelosamente custodito dalla famiglia di Leonardo. La debuttante De Venuto in un debuttante e sprezzante horror che lancia qualche timido segnale di cambiamento di genere, apprezzabile lo sforzo.


incompresaINCOMPRESA – un film di Asia Argento – con Giulia Salerno, Charlotte Gainsbourg, Gabriel Garko, Carolina Poccioni, Alice Pea – Drammatico – durata 103 min – Italia, Francia 2014 – Good Films – uscita giovedì 5 giugno 2014 – CONSIGLIATO: NI

1984. Aria, nove anni, vive con i genitori e due sorellastre: Lucrezia, figlia di primo letto del padre, e Donatina, figlia di primo letto della madre. Papà è un attore famoso, mamma una celebre pianista, entrambi assai stressati e in continuo litigio fra loro. Aria fatica a trovare il proprio posto in questa scombinata famiglia, anche perché ogni sua iniziativa viene fraintesa e provoca conseguenze negative inaspettate. Quando i genitori si separano, lei fa la spola fra la casa materna e quella paterna, ogni volta venendone cacciata a male parole. E anche il suo innamoramento per un coetaneo che la ignora, così come la sua amicizia con una compagna di scuola, si rivelano esperienze mortificanti. Diretto da Asia Argento il film è un omaggio rosa all’incompreso di Comencini, di tutt’altra possanza tecnica, mi fermerei qui.


13031303 – 3D: Un film di Michele Taverna. Con Mischa Barton, Rebecca De Mornay, John Diehl, Julianne Michelle, Robert Blanche Titolo originale Apartment 1303. Horror, durata 85 min. – USA 2012. – Adler Entertainment uscita giovedì 12 giugno 2014. CONSIGLIATO: NI

La giovane Janet si trova un appartamento perché intende vivere da sola. La sorella maggiore Lara la sgrida perché – dimostrando scarsa lungimiranza – ha preso il primo che le hanno mostrato, solo perché le piaceva. La mamma Maddie, invece, è seccata perché le figlie non non le hanno detto niente. Ciò non è strano: infatti, Maddie – che fa la cantante, ma ha i suoi momenti migliori ben alle spalle – è alcolizzata ed è proprio il suo comportamento scombinato ad aver spinto Janet a scegliere di rendersi indipendente. Nonostante non manchino elementi di inquietudine nel palazzo e nel circondario, Janet è entusiasta della casa nuova, l’appartamento 1303. Ma una strana ragazzina che abita accanto le dice che una giovane di nome Jennifer – che abitava proprio nell’appartamento 1303 – si era anni prima buttata dal balcone, morendo sul colpo. Inoltre, il lubrico custode le chiede a bruciapelo di mostrargli le tette: nel caso avesse problemi con l’affitto, sostiene l’uomo, potrebbero mettersi senz’altro d’accordo. Comprensibilmente, a Janet le cose non sembrano più così brillanti. Spaventata, chiama il suo fidanzato Mark che però ha altro da fare. Va a letto, ma nell’appartamento c’è una presenza che non tarda a manifestarsi in modo spaventoso. Paragonato a The Ring (già partiamo con il piede sbagliato), è uno dei film più attesi del mese, la rediviva Mischa Barton rischia seriamente lo scivolone sulla buccia di banana, speriamo veramente bene.


ROMPICAPO A NEW YORK: Un film di Cédric Klapisch. Con Romain Duris, Audrey Tautou, Cécile De France, Kelly Reilly, Sandrine Holt. Titolo originale Casse-tête Chinois. Commedia, durata 118 min. – Francia, USA, Belgio 2013. – Academy2 uscita giovedì 12 giugno 2014. CONSIGLIATO: NI

rompicapo-a-new-york-poster-italiano-cedric-klapisch_news

Xavier Russeau vive a Parigi, ha quarant’anni, una moglie, due figli e una crisi da gestire. Wendy, la sua compagna, lo sta lasciando per un fidanzato ricco e americano con cui si trasferisce presto nel cuore di Manhattan. Deciso a crescere i suoi bambini e ad occuparsi della loro educazione, Xavier lascia Parigi per New York dove ricomincia da zero. Lo accolgono e lo assistono Ju e Isabelle, l’amica lesbica che desiderava un figlio e a cui ha donato il seme. Accomodato molto presto in un appartamento di Chinatown, Xavier scrive il suo romanzo, si prende cura dei suoi figli, firma le carte del divorzio, organizza un matrimonio bianco per ottenere la cittadinanza americana, resiste alle pressioni dell’ufficio immigrazione e ospita Martine, la sua prima fidanzata in viaggio di ‘affari’ a New York. La vita per lui sembra complicata e complicarsi ma il lieto fine è dietro l’angolo e all’ombra dei grattacieli. Seguito della saga avviata nel 2002 con “L’Appartamento Spagnolo”, godevole ma non eccessivamente scorrevole, si perde a volte in eccessiva moralità.


femenFEMEN – L’UCRAINA NON E’ IN VENDITA: Un film di Kitty Green. Con Inna Shevchenko, Sasha Shevchenko, Anna Hutsol, Oksana Shachko Titolo originale Ukraine Is Not a Brothel. Documentario, durata 78 min. – Australia, Ucraina 2013. – I Wonder Pictures uscita giovedì 12 giugno 2014. CONSIGLIATO: SI

Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro del femminismo. Organizzatesi per protestare contro la visione maschilista riservata alle donne ukraine, considerate suddite dei mariti o carne sul mercato del turismo sessuale, le Femen di Kiev concedono per la prima volta alla filmaker australiana Kitty Green un accesso ravvicinato alle loro vite, al dietro le quinte delle loro proteste e alle contraddizioni interne al movimento.
Con l’abbandono della loro terra, fattasi troppo pericolosa, e il trasferimento del collettivo a Parigi, comincia una nuova fase per Sasha, Inna, Anna, Irina, Oksana e le altre, e l’occasione è dunque buona per guardare alla strada fatta e riflettere sugli obiettivi raggiunti e sui limiti dell’esperienza iniziale. Se c’è, infatti, una virtù rara che emerge senza forzature da questa raccolta di interviste è proprio la disponibilità con cui queste donne accettano di “riflettersi”, complice la video tecnologia, di mettersi in gioco e di rispondere con trasparenza e onestà – diremmo “nudità” – ai quesiti che vengono loro posti. Il titolo documentaristico consigliato del mese, da vedere per informazione e insegnamento.


clint e i jersey boys Un film di Clint Eastwood. Con Christopher Walken, Francesca Eastwood, Freya Tingley, Ashley Leilani, Vincent Piazza. Warner Bros Italia uscita mercoledì 18 giugno 2014. CONSIGLIATO: SI

La storia di Frankie Valli e dei Four Seasons, un gruppo di ragazzi provenienti da un quartiere povero che diventano uno dei più grandi gruppi pop americani di tutti i tempi. Il gruppo ha venduto 175 milioni di dischi in tutto il mondo prima di raggiungere i trent’anni. Il film userà le stesse canzoni usate a teatro, ovvero ‘Sherry’, ‘Big Girls Don’t Cry’, ‘Oh What a Night’ e and ‘Can’t Take My Eyes Off of You’. Eastwood dietro la macchina da presa è sempre straordinariamente interessante, da vedere.



Tutte-contro-lui-recensione
TUTTE CONTRO DI LUI: Un film di Nick Cassavetes. Con Cameron Diaz, Leslie Mann, Kate Upton, Nikolaj Coster-Waldau, Nicki Minaj. Titolo originale The Other Woman. Commedia, durata 110 min. – USA 2014. – 20th Century Fox uscita giovedì 19 giugno 2014. CONSIGLIATO: NO

Carly inizia una relazione con Mark, ma lui è già sposato con Kate. Quando le due lo scopriranno, si metteranno d’accordo contro di lui per vendicarsi. Film che sembra ricalcare le orme di un genere ormai spremuto fino all’osso, da evitare.


la-città-incantata-locandinaLA CITTA’ INCATATA: Un film di Hayao Miyazaki. Con Rumi Hiiragi, Mari Natsuki, Miyu Irino, Bunta Sugawara, Koba Hayashi. Titolo originale Sen to Chihiro no Kamikakushi. Animazione, Ratings: Kids, durata 125 min. – Giappone 2001. – Lucky Red uscita mercoledì 25 giugno 2014. CONSIGLIATO: SI

La piccola Chihiro non sopporta l’idea di traslocare e di perdere i propri amici, ma non può far niente per impedirlo. Proprio quando la famiglia è in viaggio verso la nuova casa, il padre imbocca una strada sterrata che termina davanti a un tunnel misterioso. I genitori sceglieranno di attraversarlo nonostante le rimostranze di Chihiro, per giungere a un parco dei divertimenti abbandonato, almeno apparentemente. Il titolo più celebrato di Miyazaki, premiato con l’Orso d’oro e l’Oscar, il più amato dal pubblico, ritorno al cinema il 25 Giugno, da vedere e rivedere.


LE ORIGINI DEL MALE: Un film di John Pogue. Con Jared Harris, Sam Claflin, Olivia Cooke, Erin Richards, Rory Fleck-Byrne. Titolo originale The Quiet Ones. Horror, Ratings: Kids+13, durata 98 min. – USA 2014. – Key Films uscita giovedì 26 giugno 2014. CONSIGLIATO: NOle-origini-del-male

Il prossimo film della Hammer Company che andrà in produzione dopo il successo di The woman in black, con Daniel Radcliffe, sarà il thriller paranormale The quiet ones. Scritto e diretto da John Pogue, verrà prodotto da James Gray-Reese. Presumibilmente ispirato a fatti realmente accaduti, il film racconta la storia di un professore che usa metodi poco ortodossi e molto controversi che conducono i suoi migliori studenti a partecipare ad un pericoloso esperimento: creare un poltergeist. Sulla base della teoria che l’attività paranormale è causata da energia negativa umana, gli “ignari scienziati” eseguono una serie di test su una giovane paziente, spingendola fino al limite della sanità mentale. Quando cominceranno ad accadere eventi terrificanti con conseguenze scioccanti e raccapriccianti, il gruppo si renderà conto improvvisamente che ha innescato una forza più malefica e pericolosa di quanto avesse mai potuto immaginare. A dirla tutta questi pseudo-horror ci hanno davvero stufato, sono l’uno l’orribile copia dell’altro, da evitare come il virus T.


QUEL CHE SAPEVA MAISIEQUEL CHE SAPEVA MAISIE: Un film di Scott McGehee, David Siegel. Con Julianne Moore, Alexander Skarsgård, Onata Aprile, Joanna Vanderham, Steve Coogan. Titolo originale What Maisie Knew. Drammatico, durata 99 min. – USA 2013. – Teodora Film uscita giovedì 26 giugno 2014. CONSIGLIATO: NI

Il mondo visto con gli occhi di Maisie (Onata Aprile), una bimba di sei anni contesa nella causa di divorzio da una mamma rocker e un padre sempre in viaggio d’affari. Ispirato all’omonimo romanzo di Henry James, il film sposta l’azione in una New York frenetica e scintillante: Maisie guarda silenziosa il mondo degli adulti che sembrano bambini capricciosi, i nuovi matrimoni dei suoi genitori (quello di facciata del padre con la giovane tata Margo e quello per ripicca della madre col giovane barman) pur di ottenere la sua custodia. Julienne Moore è sempre brava, ma il film rischia di diventare un pesantissimo strappa-lacrime, attenzione dunque.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?