Lo o Gli?

4
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Oggi vorrei continuare l’argomento del precedente numero, facendovi una domanda stagionale. Avete preso l’appuntamento per il cambio pneumatici, da estivi a invernali?

Insegnate ai bambini a chiamarli "gli pneumatici"!

Insegnate ai bambini a chiamarli “gli pneumatici”!

E voi come dite: “Devo cambiare i pneumatici” oppure “Devo cambiare gli pneumatici”?
A questa domanda mio marito non ha avuto dubbi, mi ha prontamente risposto: “Io cambio le gomme!”

Ma vi metto subito tranquilli: sono ammesse entrambe le forme, specie nel parlato, anche se io ai bimbi insegno la seconda.
L’articolo determinativolo”, al plurale “gli”, va infatti usato con nomi maschili che iniziano con vocale, con s + consonante (esse impura), con z, con x, con gn, con h, con ps e con pn.
Perciò potete dire di aver preparato gli zaini, mangiato gli gnocchi e cambiato gli pneumatici, ma anche i pneumatici, come ho fatto io proprio oggi.


Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Lamaranga

Mi firmo Lamaranga, così mi chiamavano alle Medie, e appena arrivata a Ravenna così mi trovo a essere chiamata (nell’ambiente di lavoro) senza che avessi mai avuto il tempo di fare una simile confidenza. Da sempre inoltre quando uno sbaglia il mio nome mi chiama immancabilmente Monica, ma mia madre giura di non aver mai avuto l’intenzione di darmi questo nome. Sarà che l’inizio non fu uno dei migliori: il nome scelto da mia madre non piacque al prete che mi battezzava e lì per lì ne furono aggiunti altri due. Mettiamola così, ancora non credo di sapere chi veramente sono. Di certo scrivere però, mi aiuta a riconoscermi. “Dentro di noi c’è una cosa che non ha nome, e quella cosa è ciò che siamo”. (José Saramago-Cecità)  

4 commentiCosa ne è stato scritto

  1. LAWANDA

    presto anche io GLIELI dovrò cambiare sti pneumatici (a tò freghé!), sono lisci da paura! che dite le catene mi salveranno dal pericolo neve? GIOST PAR CAMBIÈ SCORS!

    Rispondi
  2. Antonio

    Nell’auspicio che l’interlocutore (Claudio) sia incappato in un paralogismo e non in un sofisma sfociante nell’eristica, riporto fedelmente la risposta al quesito “Il pneumatico o lo pneumatico?”, rivolto all’Accademia della Crusca.
    Per quel che riguarda l’uso dell’articolo (e quindi della preposizione articolata) col sostantivo pneumatico, si può dire che l’alternanza degli articoli il /lo e un /uno (e naturalmente dei plurali corrispondenti i /gli, dei /degli) corrispondono i primi a un registro più familiare, mentre i secondi appartengono ad un uso più sorvegliato della nostra lingua. Niente quindi vieta di usare gli uni o gli altri anche se, nello scritto e negli usi più formali, si ritiene che siano più indicate le forme lo pneumatico, uno pneumatico, gli pneumatici, degli pneumatici.

    Rispondi
  3. Claudio

    Save Lamaranga,
    Le sue congetture sugli articoli “i” e “gli” sono anche logiche, ma hanno un difetto, le parole che iniziano con “pn” che nella maggioranza dei casi sono parole al maschile “pneumo” non richiedono l’art. “gli”.
    Quindi “gli pneumatici” é errato.
    Saluti
    Claudio

    Rispondi

Rispondi a Anna Annulla risposta