Tre poesie di Giulia

4
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tre poesie di Giulia

Ernia cerebrale

Voglio la previsone invernale
cervello sottovuoto
la mia anteprima astrale.

Dietro le luci
gli amici le macchine
antifurti con le palle
dietro la mia vita
amuleti scaccia ansia.

Inventare bugie bianche
azzurro viola e rosa pallido

con cui impastarmi la faccia la mattina
pasticche innocue senza gravi conseguenze
sotto prescrizione del mio medico di base.

Sei sparito nello schianto delusione
l’altra sera
con la neve mista ad acqua
è caduta anche la feroce intuizione:
sei un’esigenza, non l’Amore.

 

Carla luna gonfia

Carla si è nascosta
si sta solo riposando
ha sperimentato il cemento
scoperto le sue caselle atroci
dolorose di sangue scuro infame
come la soluzione istantanea del blu basico.

Nel sottoscala c’era la luna fermissima
a succhiarle via il latte
la illuminava anche:
vedevo il volto senza naso
uno zigomo spostato
gli occhi morti e vuoti incastrati
dentro orbite stellari.

Grumo di capelli sulla fronte
e sotto il suo pancione assiderato
la sua ferita più vistosa
quella ancora tutta gonfia.

Come la luna
tra l’altro.

 

Lavandino buco nero

Vivere col gozzo
e non riuscire a masticare
e non capire la bellezza:
è il tappo di gomma
che ogni tanto mi lascia respirare
di lì ci passa l’aria la sostanza

e allora riesco a decifrare
gli occhi piccoli e vicini
il problema marginale.

Ma adesso non ho tempo
voglio addormentarmi nel sacchetto
chiudere con tutto
perché si è rotta l’intenzione
di sistemare l’ingranaggio
di rinnovare il mio contratto.

Sono sola nel quartiere sconquassato
incastrata dentro la periferia di Venere
che cerco di orientare il sole.

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Giulia Hansstein

Giulia è nata a Roma nell '88. Vive a Milano dove studia Lettere e Filosofia e lavora come educatrice. Nel 2009 ha vinto  il premio di giornalismo internazionale Claudio Accardi nella sezione Junior. Tra i suoi interessi la poesia, il cinema e la musica.

4 commentiCosa ne è stato scritto

  1. Vittoria

    Sensazioni stupefacenti. Droghe, di vario genere. La capacità linguistica piange dietro parole estreme. Sensibile osservatorio di delusione adolescente. Crescere e continuare, migliorando, sicuramente.

    Rispondi
  2. tommasina soraci

    In un linguaggio duro ma coinvolgente, la difficoltà ma anche la voglia di percorrere la via verso la vita.
    Ciao Giulia!

    Rispondi

Perché non lasci qualcosa di scritto?