La fine di un mondo, la fine di mondi

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

2012-—-The-End-of-the-World-or-A-New-Beginning-worldphoto360comAbbiamo creduto per vent’anni a Berlusconi, perché non dovremmo dare retta ai Maya? Ok, si sono estinti da tempo, ma pare fossero persone preparate. In realtà non ci crediamo neanche un po’ ma abbiamo voluto cogliere l’occasione per riflettere sulle varie possibili fini del mondo.

E’ necessario usare il plurale perché la fine del mondo è un’apocalisse in tutti i sensi e può manifestarsi in vari modi fuori e dentro di noi. La fine del mondo è quando finisce qualcosa che ha a che fare col nostro mondo e si porta via una parte di noi.

Quando finisce una fase della nostra vita, quando termina una storia d’amore, quando si perde il lavoro … quella è la fine del mondo. Quando termina un’epoca storica, quando cade un impero, quando c’è una rivoluzione culturale o tecnologica … quella è la fine del mondo.

Gli autori dell’Undici in questo numero ci raccontano le loro visione delle fini del mondo. Ne sono usciti articoli davvero originali.

Piccola filosofia su un frigorifero abbandonato

Pollo, Dio e patatine fritte

Mio Cuggino. La fine del mondo per i creativi di professione nell’era tecnologica

Fair New World

Annales – la fine del mondo americano

Uscire dall’Euro: fine del mondo?

L’ultima parola

Il Re (quando finisce un’età)

Le vignette di Marco Gaucho Filippi

La pagina della Cover Writer: Infinite Jest di David Foster Wallace

Il ristorante alla fine dell’universo di Douglas Adams

Finisce il mondo in 11 film de chevet

Per finire, a proposito di film:

Quali film salvereste dalla fine del mondo?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!

Perché non lasci qualcosa di scritto?