EmpiRa e il “The Force Mob”

Share on Facebook33Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

E’ ormai tempo di Cosplay e Lucca Comics (dall’1 al 4 Novembre 2012), ma c’è chi non va mai in vacanza e onora la propria passione con la simulazione e il travestimento dei propri eroi 365 giorno l’anno.

EmpiRa - ph by: Alberto Pasi

EmpiRa – ph by: Alberto Pasi

In una piccola cittadina rivierasca non sospetta esiste un gruppo attivissimo di persone che ha fatto del proprio amore per la celebre doppia trilogia di George Lucas, Guerre Stellari, un “mood” , uno stile di vita, un motivo per incontrarsi e divertirsi, un Fan Club.

Stiamo parlando di Empira – Star Wars Fan Club Ravenna, che nasce dalla semplice idea di avere un luogo, una piazza, un sito, un tramite comune per tutti i ravennati (e non) dove condividere in tutte le sue forme la passione per Guerre Stellari.

Ho avuto di recente il piacere di assistere al “The Force Mob, il primo flash mob organizzato da Empira, grazie a un tam tam mediatico avvenuto sul web e dove si invitavano i curiosi e gli appassionati a presentarsi in una data ora, in un dato luogo e a seguire un semplice copione. La bellezza dei costumi “di scena” e il carisma del gruppo Empira ha creato sin da subito un trasporto tale che gli intervenuti, in maniera volontaria ed entusiasta, si sono ritrovati a sperimentare per un momento la furia di Darth Vader e la condivisione di una certa “inaccettabilità di mancanza di fede” (a 2minuti e 40 secondi circa del video allegato di seguito).

E con altrettanto piacere, ho avuto modo di intervistare uno dei soci fondatori di EmpiRa, Roby Rani:

Partiamo dall’inizio: chi é Roby Rani, quali sono le tue passioni e i tuoi hobby, oltre a Guerre Stellari che vedremo in seguito.

Roby Rani - ph by: Marco Miccoli

Roby Rani – ph by: Marco Miccoli

Chi sono? Bella domanda! Partirei col definirmi un tredicenne con la consapevolezza di essere un quasi quarantenne, non credo che crescere sia necessariamente indossare giacca e cravatta, comprarsi un alfa romeo station wagon e passeggiare con la famiglia sul molo ascoltando i risultati delle partite con l’auricolare, decisamente non fa per me! Non essendo un amante della lettura (e non ne vado fiero) mi é “toccato” crescere a forza di TV e cinema Anni 80 e con un pallino fisso ereditato da mio fratello più grande, il classico sogno americano, la California, la High School, le cheerleader, il college, la rivincita dello sfigato con gli occhiali che le prendeva dal capitano della squadra di football…etc etc e così tutto il mio background é sempre stato influenzato da questo mio modo di vedere l’adolescenza, sono passato dal Basket allo skateboard, dallo snowboard all’essere un batterista di una band, dal DJ ad avere una trasmissione in radio, dal giocare a fare l’attore ad insegnare improvvisazione teatrale e diventare professionista di questa bellissima disciplina che tutt’ora pratico ed amo alla follia…questa é un po’ la mia vita.
All’appello manca però una cosa, Guerre Stellari, una passione nata da piccolo e che mi accompagna da sempre. Credo sia nata all’incirca nei primi anni 80 a casa di un amico di famiglia che mi mostrò una piccola astronave dalle forme inconsuete con il suo pilota dalle fattezze altrettanto particolari che mi magnetizzò letteralmente per ore, nella mia mente il fantastico e la fantascienza erano ben vive ma quel design, quello stile, erano una novità ed estremamente “diverse” da tutto quello che la mia fantasia elaborava, il pupazzetto era Darth Vader e l’astronave il suo caccia. Tengo a precisare che da quel momento quei film sono sempre stati la costante, ma, un po’ per l’età un po’ per i mezzi era “solo” il mio film preferito, non esistendo il mondo che c’é ora era difficile andare oltre l’acquisto del modellino o del pupazzetto del film, poi arrivò il 1999, la nuova trilogia era alle porte, l’età e i mezzi c’erano e la mia passione cominciò ad infuocarsi esponenzialmente.

Come si é sviluppata la tua passione per Guerre Stellari e come/quando hai deciso di fondare Empira?

Come dicevo prima, con l’arrivo della nuova trilogia, la mia “fotta” aumentò, cominciai a rivedermi la trilogia classica più e più volte, cominciai a collezionare oggetti, giocattoli, t-shirt, e gadget di ogni tipo, bastava che avessero il brand “Star Wars” ed avevano la mia attenzione. Tra l’altro scoprii che alcuni amici avevano la mia stessa passione e mi resi conto che non ero una mosca bianca anzi, Skywalker e compagni avevano parecchi seguaci e il collezionare non era un semplice gioco ma un vero e proprio businness dedicato principalmente “ai grandi”. Erano gli anni in cui internet cominciava a spopolare e finalmente

EmpiRa - ph by: Alberto Pasi

EmpiRa – ph by: Alberto Pasi

sembrava tutto più facile, raggiungibile e sbalorditivo, come sbalorditiva era la possibilità di poter acquistare un costume da Storm Trooper, come quello del film! Al tempo era qualcosa di incredibile e assolutamente entusiasmante! Ma non solo, scoprii anche che esisteva un gruppo di persone, una sorta di “moto club” per intenderci, dove per poter essere membro bisognava essere in possesso di un costume con delle specifiche ben precise e accurate, doveva essere il più somigliante ai costumi utilizzati per le riprese. A questo punto ero totalmente rapito da questa politica perché presumeva una passione, un attenzione dei dettagli e sopratutto un rispetto totale della mitologia starwarsiana. Purtroppo, nonostante fosse facile informarsi tramite internet, non lo era altrettanto reperire i materiali per fare i costumi, senza contare poi il costo, la spedizione e la dogana che influivano non poco nella scelta. Il Gruppo in questione é la 501st Legion, e al momento conta più di 6000 membri iscritti da tutte le parti del pianeta e, oltre ad esprimere la propria passione per la saga si adopera per creare eventi dedicati alla beneficienza per aiutare chi ne ha bisogno.
Star Wars aveva definitivamente la mia attenzione, ma non mi bastava avere questa cosa per me, la volevo condividere con chi poteva capire cosa provavo e così cominciai a radunare gli amici come me e organizzare alcune uscite, la prima di Episodio III La Vendetta dei Sith a Melzo, Star Wars in concerto al Forum d’Assago e alcune convention, ultima di queste la Yavincon dove ebbi modo di conoscere di persona alcuni membri della 501st Legion Italica Garrison che mi convinsero ad intraprendere questo viaggio, comprare il costume di Darth Vader.
Mancava solo un pezzo per completare il puzzle, creare un fan club dedicato interamente alla saga!
Io e Marco Puglia decidemmo di dar vita a questo progetto, reclutando altri fan come noi Gabriele Galli, Matteo Diversi e Federico Salatelli ed ecco nell’agosto del 2010 nascere EmpiRa.

Che cos’é EmpiRa? Chi può iscriversi all’associazione e quali sono i “requisiti necessari”?

EmpiRa - ph by: Luca Bezzi

EmpiRa – ph by: Luca Bezzi

EmpiRa é lo Star Wars Fan Club Ravenna, un club dedicato interamente alla saga in ogni sua forma con l’idea di realizzare eventi di ogni tipo, dalla cena, alle esposizione, mostre, visioni, dibattiti, concorsi fotografici, feste, tornei di giochi da tavolo e tutto quello che ci viene in mente con la prerogativa che sia un evento originale, ci siamo posti l’obiettivo di realizzare eventi dove sia il fan che il non fan si possa comunque divertire.
Per quello che riguarda l’iscrizione é aperta a tutti, nessuno escluso e non ci sono requisiti necessari richiesti di nessun tipo.

L’associazione é all’interno di un circuito di fan club nazionale o internazionale? Puoi spiegarci brevemente come funziona?

Diciamo di si, non lo chiamerei un vero e proprio circuito ma più “collaborazione” e nel nostro caso solo in territorio nazionale per il momento.
Le realtà con cui collaboriamo sono Galaxy, Tusken Raiders, 501st Italica Garrison, Rebel Legion Italian Base, Yavin 4, Battlestar Galactica Italian Club, Star Trek Italian Club e Spaghetti Prop.

So che di recente avete organizzato un bell’evento con tanto di sfilata e flash mob denominato “The Force Mob”. Raccontaci come é andata.

Nelle manifestazioni di questo tipo l’evento principale di un associazione come la nostra é la parata dei costumi, ma noi, volevamo dare quel qualcosa di più, la parata funziona sempre ed é sempre di grande effetto, ma non ci bastava e così abbiamo pensato di inserire questo flash mob, interagendo con il pubblico e spaventando o almeno stupendo il restante pubblico non informato. Come da regolamento abbiamo preparato le istruzioni, le abbiamo pubblicate sul nostro sito www.empira.it e abbiamo iniziato a spargere la voce senza però svelare la vera natura dell’evento. Essendo per noi il primo flash mob, in realtà, non avevamo assolutamente idea di quante persone potessero partecipare e dato che non sono state fatte delle prove, fino all’ultimo siamo rimasti con il dubbio che del pubblico non partecipasse quasi nessuno, ma così non è stato! Siamo veramente fieri del fatto che in tanti abbiano deciso di prendere parte a questo evento e dobbiamo ringraziare il pubblico ravennate che ad ogni nostra iniziativa risponde sempre con grande entusiasmo, e che spesso va oltre le nostre aspettative… in realtà possiamo dire che il flash mob oltre a stupire il pubblico ha stupito un po’ anche noi.

Hai mai partecipato a delle convention internazionali?

Si ho avuto la fortuna di viverne due, la prima in Germania lo scorso anno a Legoland dove non dimenticherò mai 3 cose, la quantità di pubblico che c’era, l’incredibile educazione dei bambini che ringraziavano ad ogni foto o autografo, il numero impressionante dei fan tedeschi di Star Wars! In percentuale sono molto di più degli americani!

EmpiRa - ph by: alberto Pasi

EmpiRa – ph by: alberto Pasi

La seconda é la Celebration VI ad Orlando in Florida il punto più alto per un vero fan. Si svolge ogni due anni ed é la più grande convention mondiale dedicata a Star Wars. Inutile dire che equivale al paese dei balocchi, immaginate due padiglioni del Motor Show dedicati esclusivamente a Guerre Stellari, con negozi, foto set, costumi, oggetti di scena, collezioni, astronavi in scala, creature in scala e chi più ne ha più ne metta! Inoltre erano presenti parecchi degli attori che dispensavano autografi e foto, Mark Hamill (Luke), Carrie Fisher (Leia), Ian McDiarmid (l’Imperatore), Anthony Daniels (C3Po), Peter Mayehw (Chewbacca), Tamuera MOrrison (Jango Fett), Jake LLoyd (Anakin Skywalker Ep. I), Ben Burtt (premio oscar per gli effetti sonori) e tanti, tanti altri.
Inoltre c’erano anche tante conferenze su collezionismo, sulla serie tv The Clone Wars, con gli attori, insomma il paradiso terrestre per ogni fanboy del pianeta….mah, si c’é un mah…ho avuto la spiacevole sensazione che per molti dei presenti, Star Wars non fosse una passione ma bensì un semplice businness e questo non mi é piaciuto.

EmpiRa - ph by: Alberto Pasi

EmpiRa – ph by: Alberto Pasi

Avete un programma di eventi futuri a cui vorresti invitare i lettori de l’Undici a partecipare?

Abbiamo la mitica cena di fine anno in primis, dove cucineremo tutti piatti a tema, dove presenteremo i programmi del 2013 e dove cominceremo i tesseramenti e le consegne delle ambitissime magliette dell’associazione e a carnevale ci sarà la terza edizione del Cantina Carnival Party e il concorso Star Trash dove i concorrenti si sfideranno nella realizzazione del costume starwarsiano più trash in assoluto!

Infine, per i lettori de L’Undici ti chiedo 11 buoni motivi per iscriversi ad EmpiRa:

Guarda, come cita il nostro primo flyer:

  1. se amate semplicemente Star Wars

    EmpiRa - ph by: Alberto Pasi

    EmpiRa – ph by: Alberto Pasi

  2. se continuano a venirvi i brividi quando sentite citare “Io sono tuo padre”
  3. se spendete soldi in giocattoli ma i vostri anni superano abbondantemente i 12
  4. se quando sbadigliate cercate Harrison Ford per abbracciarlo
  5. se avete un animale da compagnia a cui avete dato un nome tipo Ciubecchina, Leila o Yoda
  6. se muovete la mano davanti ad una porta con apertura automatica per aprirla
  7. se siete sub e usate l’erogatore per sentivi Darth Vader tra cernie e polipi
  8. se tentate di soffocare il vostro capo con una mano…da lontano
  9. se usate l’ombrello a scatto come una spada laser canticchiando il tipico ronzio
  10. se quando siete in difficoltà immaginate che ci sia vostro nonno su una spalla che vi sussurra di usare la forza
  11. se vi fermate per buttare una lattina in un bidone dicendo al bidone che é la vostra unica speranza…

beh allora siete già dei nostri e non lo avete ancora scoperto!

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook33Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?