Matteo R.

Share on Facebook23Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Ufficio del Sindaco di Firenze, Matteo R.

Ufficio del Sindaco di Firenze, Matteo R.

La mia amica mi chiede un pezzo su Renzi. Tergiverso 1, 2 volte… ma io ho i miei cazzi quotidiani casini, matrimonio, figlia, lavoro che non c’è. E poi il Renzi vallo a capire: un bluff? Ci è o ci fa?

Poi ci ripenso “ Ma il Matteo è il mio quotidiano” e io centaura indefessa sfreccio sui Lungarni. “Dio mio quanto sono belli, svenevoli “ ma… oibò sto per fare la curva stretta per salire su Ponte Santa Trinità (avete presente il libro miracolo a Sant’Anna? No, non il film di Spike Lee, parlo del libro. Bello, molto. insomma se sì, ricordate la statua scapicozzata? Non avete letto il libro? Leggetelo! Sul ponte Santa Trinità ci sono ai lati, al di qua e al di là le 4 statue delle stagioni, insomma tanto per inquadrare) e che ti vedo, anzi trovo? Un bel cordolo di cemento che seziona il ponte a metà, al posto dell’innocua striscia dipinta che lo divideva in 2 corsie, una per autorizzati, motorini (siamo ztl Classica, ovvero non pedonale) l’altra ciclabile.

Matteo R. sul ponte Santa Trinità

Matteo R. sul ponte Santa Trinità

Allora io ho un vecchio Liberty rugginoso (ahla Piaggionon è più quella di una volta) 150cc come dire 150 kili, minimo, e devo sterzare su lastre di pietra sconnesse. Pure in salita. Impreco ” Ma vai a vaff sindaco scemo e demagogico”. O questa novità? Devo arrivare dietro Piazza Pitti, quella sì super ztl di quelle pese: solo pedonale.La Superzona pedonale altra invenzione estemporanea del Matteo fatta dalla mattina alla sera.

Mollo quindi il motorino vado a piedi.

Certo che bella giornata, turisti che passeggiano, non le truppe cammellate che trovi in Piazza Duomo. Come dire? Qui più composti. E poi è il silenzio che colpisce come quando prima del crollo del muro a Berlino ti avvicinavi alla porta di Brandeburgo, allora a fondo cieco verso il nulla o tutto. Oggi fortunatamente ritornata al casino re -guerra.

Si demolisce in zona Torrino Santa Rosa a San Frediano e Matteo R. c'è

Si demolisce in zona Torrino Santa Rosa a San Frediano e Matteo R. c’è

Noi no, prima in Oltrarno il casino, ora uno strano silenzio. Noi fiorentini siamo così, torniamo indietro sempre. Anzi non siamo mai andati oltre a Lorenzo, e ci credo quello era veramente un fico spaziale, beh anche il buon vecchio Leopoldo di Lorena non scherzava (per dire il primo a abolire la pena di morte, crimini contro gli omosessuali ecc ecc). Silenzio, ma dove sono i bus elettrici? Non esistono. Gli orari, i percorsi sul palo delle fermate dei bus canonici? … Boh. Ma è così bello il silenzio. Certo il vociare e gli smarmittamenti nelle vie di Santo Spirito, Pitti, San Frediano, vuoi mettere, era vita. Ora è un voluttuoso salotto.

Qualche giorno dopo prendo un taxi a Roma. Il tassinaro “A’ Signò, certo il Renzi è na’ forza mica come Alemanno morto de sonno…magari s’avesse noi” Rispondo compita “Guardi che non è tutto oro quello che luccica” e lui “ Lassa fa’, lassa fa’”. E penso: “Ma brutto scemo ti lamentavi di Rutelli e Palomba, Veltroni, invocavi la destra e ora sogni il Matteone?” Certo gli italiani strana gente.

Matteo R. beve l'acqua del fontanello Isolotto

Matteo R. beve l’acqua del fontanello Isolotto

Il Matteo circondato di leggende: buchi spaventosi quando era il capo della provincia, staff che lo odia, il PD che lo vorrebbe trofeo delle trucidissime lotterie delle tristissime Feste Dell’Unità. Ma lui zitto zitto è diventato sindaco, con campagna fatta da volontari, zitto zitto porta gran personaggi come supporter alla Leopolda (Big Bang), zitto zitto fino a ieri risponde e ti riceve in Comune, ora non è dato sapere, anzi non credo. Pianta “fontanelli”, si chiamano così, con acqua gassata e no, freschissima, in ogni dove e pure gratisss, zitto zitto va dalla Gruber, si fa imitare da Crozza (e fa pena, con le solite acca finto fiorentino, ah la fiorentinitudine e poi in città siamo sì acidi ma non lo si vede certo come un pupattolone) zitto zitto va a Monza? Lodi? Butta giù un ecomostro cittadino, edificio delle Poste con molto amianto, per fare stare buoni i cittadini. In pochi mesi ( l’eco mostro era da rottamare da 30 anni) detto, anzi proclamato, ma fatto. Poco importa se era per dare il contentino dato che a pochi metri, dopo pochi giorni, dovevano trivellare per fare uno squarcio per il tunnel dm. 40 Mt per Alta Velocità. Case che hanno vibrato paurosamente e ancora non si sa come reggeranno all’impatto. Per chiarire lo sbudellamento dell’Alta Velocità era stato pianificato dal sindaco precedente, pura scuola Frattocchie, Pci. Matteo è così, molta facciata, ma esiste. In città lo odiano in molti, non un sentimento di normale scaramuccia politica, no, non lo reggono proprio. I soliti guelfi e ghibellini? Ma se va via non so…con chi ce la prendiamo?

ISIA Firenze1977

ISIA Firenze1977

Cazzo Matteo ora mi schianto sul cordolo ti chiedo i danni mi faccio la pensione… ma …urca al di là sulla ciclabile . non ci sono bici … È pieno di gente che invade la strada ….passeggia… No, non c è più religione. Voglio il rappresentante di culatelli,la Rosy! Mister romanziere Coerenza- vado a in Botswana insieme in Piazza San Pietro a Baffino Mifacciounafondazione e la loro inconsapevole povera figliolanza! E il Nicky Fatelotacere (detto anche Machestoadi). Il Nicky???

Ps. per dire mia figlia anni 22 ha vari amici che lavorano con lui… Presuppongo siano quasi coetanei. Prima? Se andava bene erano amici miei.

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook23Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?