Calcio, Amor patrio, centravanti e inni in 11 domande a europei ed europee (dis)interessati

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Giro d’Europa per intervistare un rappresentante di ogni Paese che partecipa agli europei di calcio. Ne sono uscite risposte imprevedibili sui vari Paesi riguardo il calcio, la società, le buone e le cattive maniere, i pub, gli inni nazionali, le fidanzate, le regine .

In queste interviste non c’è niente di scontato: abbiamo spagnoli che non hanno visto la finale dei mondiali vinta (o forse sì, ma solo un brano, e per caso), francesi appassionati al calcio solo da quando vivono in Italia, polacchi che ci spiegano perché per loro ospitare gli Europei è importante, irlandesi che si interrogano sul rapporto con la nazionale degli italiani. Tutta bella gente di tutta Europa, con la quale festeggiare e discutere di fuori-gioco, difesa a zona, mogli fotomodelle e addominali tartarugati in afosi appartamenti, piazze inondate di sole estivo e urla, sudati baretti e pub. E come si canta nel beethoveniano Inno alla gioia (sì, è vero, ricorda istintivamente Arancia Meccanica, ma portate rispetto: è l’inno dell’Unione Europea ): “Abbracciatevi, moltitudini! Questo bacio vada al mondo intero!”

Clicca su una bandiera per leggere l’intervista al rappresentante della sua nazione ed imparare come si dice in tutte le lingue dell’europeo fuorigioco, arbitro cornuto, gufare, campione d’Europa …

Croazia

Danimarca

Francia

Germania

Grecia

Inghilterra

Irlanda

Olanda

Polonia

Portogallo

Rep. Ceca

Russia

Spagna

Svezia

Ucraina

La bandiera croataCroazia / Croatia / Hrvatska

Hrvoje ha sempre vissuto in Croazia. Importa componentistica per moto.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra tecnicamente?
Please, try to be impartial: how much strong is your national team?
Technically, tactically, physically …

Questa volta siamo i più forti
they are strongerst on this tour

2 – Dove pensate di arrivare?
How far do you thing to go on in the championship?

Alla finale, di sicuro
To the final , of course

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.
Who are your football stars? The best players?

Luka Modric

Luka Modric Footballer Girlfriend

La fidanzata di Luka Modric diventa sua moglie

4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?
How strong this eventi is followed and felt in your country?

Lo segue un sacco di gente … tutta la popolazione maschile
Lots of people following this … all male population

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e
sulla vita del paese in generale. E’ così anche da te?
Football has strong effect in political and social life here in Italy.
Does it in your country too?

Sì, è la stessa cosa da noi
Yes, it is the same here

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo
legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non
necessariamente della nazionale)
Do you have a club team? Do you have a memory about football? (a win or a
defeat …)

No, non ce l’ho
No, I haven’t

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del
gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei
calciatori molti fighi? e le loro mogli?
Wags and football players are the kings of gossip. Is it true in your
country too? Are football players sex symbols o people to emulate?

Sì, si tengono tutte le modelle per loro
Yes, they take all models for themselves

8 – Come si dice nella tua lingua:
How do you say in your language:

1. goal
gol

2. i hope to see good football (spero di vedere del buon calcio)
nadam se da ću gledati dobar nogomet

3. may the best win (che vinca il migliore)
neka najbolji pobjedi

4. penalty is when the referee rings (rigore è quando arbitro
fischia)
penal je kada sudac fućne

5. I did not touch him (non l’ho toccata)
nisam ga ni taknuo

6. bastard referee (arbitro cornuto)
sudac je kopile

7. linesman, put that flag …(segnalinee, metti la bandierina)
linijski, digni zastavicu

8. faking (simulazione)
jebeni

9. bad luck bearer, bearing bad luck (gufo, gufare)
donosi nesreću

10. fuck off (vaffanculo)
odjebi

11. Europe Champions (campioni d’Europa)
europski prvaci

9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti
comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del
tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?
Will you watch all the marche? Alone or with friends? At home or in a pub?
Do you sing the National anthem? Do you like it?

Le seguirò quasi tutte, la maggiorparte coi miei amici, senza cantare
l’inno.

Il be watch almost all, mostly with my friends in pub, without singing
national anthem

10. La Croazia è anche arrivata terza a un mondiale. Quando ci sarà di
nuovo una Croazia così forte?
Croatia was third in the 1998 World Cup. When are you going to have a team
so strong again?
croatia terza ai mondiali 1998

Suker e Boban baciano la medaglia di bronzo dei mondiali 1998

Non lo so
I don’t know

11. La Croazia entrerà nell’Unione Europea nel 2013. Siete sicuri di
volerlo fare?
Croatia is going to join the European Union in 2013. Do you really want to
do it? Are you sure?

Questa cosa non mi piace per niente, ne sono sicuro al 100%
I dont like it at all, yes I am 100% sure about it

La bandiera daneseDanimarca / Denmark / Danmark

Peter è di Copenaghen e gira l’Europa per lavoro, per piacere e per guardarsi partite di pallone

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra tecnicamente? 
Please, try to be impartial: how much strong is your national team? Technically, tactically, physically …

 Tecnicamente:

Lo stile danese è soprattutto fisico e non abbiamo le doti tecniche latine. Però i danesi piace chiamare la squadra il Brasile del Nord.

Tatticamente:

Il tecnico è molto bravo con una forte preparazione tattica. Ha molto rispetto per i giocatori e tende ad assecondare le loro attitudini tattiche.

Fisicamente:

Fisicamente i giocatori sono molto dotati grazie alla forza ereditata dai vichinghi del nord.

Technically:

The Danish style is more physical and do not have the latin technical capabilities. Eventhough the Danes like to call the team for the Nordic Brasilians.

tactically:

Very good coach with strong tactical skills. The coach has big respect so the players tend to follow the agreed tactics.

Physically:

Physically strong players with inhereted strength from the nordic vikings.

 2 – Dove pensate di arrivare?
How far do you thing to go on in the championship?

Realisticamente la Danimarca giocherà 3 partite e poi tornerà a casa per le meritate vacanze estive.

La Danimarca è in un gruppo molto duro con Olanda, Germania e Portogallo. Comunque tutti sperano che i giocatori possano fare qualche e creare la stessa euforia che nel 1992 permise alla Danimarca di vincere il torneo. Se la Danimarca può pareggiare con l’Olanda (la prima partita è sempre una partita che nessuno vuole perdere) e poi battere il Portogallo che sembra un po’ stanco allora può succedere tutto nell’ultimo match contro la Germania. Dopo la fase a gironi può succedere di tutto.

Realisticly Denmark will play 3 matches and then they will go home for a nice summer vacation. Denmark is in a very tough Group with Holland, Portugal and Germany. However everybody is hoping that the players can create some miracles and create the euphoria from 1992 where Denmark won the tournament. If Denmark can draw with Holland (first match is alway a match that nobody want to loose) and then beat Portugal who seem tired and weak then everything can happen in the last match against Germany. After teh Group stages anything can happen.

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.
Who are your football stars? The best players?

Christian Eriksen, Niclas Bendtner and Daniel Agger.

4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?
How strong this event is followed and felt in your country?

Questo è un evento molto sentito. Il calcio è di gran lunga lo sport più seguito in Danimarca. Quando la Danimarca vinse il torneo nel 1992 abbiamo fatto grandi festeggiamenti. C’erano così tante persone per le strade come era successo solo per la fine della Seconda Guerra Mondiale.

This is a very big event. Football is by far the most popular sport in Denmark. When Denmark won the tournament in 1992 then we had very big celebrations in Denmark. We had so many people on the streets which could only be compared to the end of 2. World War.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. È così anche da te?
Football has strong effect in political and social life here in Italy. Does it in your country too?

No, politica e sport sono assolutamente separate.

No Politics and sports are kept absolutely separated.

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non necessariamente della nazionale)
Do you have a club team? Do you have a memory about football? (a win or a defeat …)

Tifo per l’FC Copenhagen. Sono stato davvero felice quando abbiamo pareggiato 1-1 in casa con Barcellona in una partita di Champions League, due anni fa.

My football team is FC Copenhagen. I was very happy when FC Copenhagen in Champions Legue had a draw 1-1 in Copenhagen with Barcelona two years ago.

Michael laudrup today

Michael Laudrup today

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? e le loro mogli?
Wags and football players are the kings of gossip. Is it true in your country too? Are football players sex symbols o people to emulate?

I calciatori in Danimarca non sono grandi celebrità come quelli italiani. Il giocatore più popolare che abbiamo avuto è stato Michael Laudrup. È ancora molto rispettato per quello che ha fatto sui campi da calcio.

The football players in Denmark are not seen as such big celebrities as the Italian players. The biggest celebrity football player that we have ever had was Michael Laudrup. He has still very big respect due to his accomplishment on the football field.

8 – Come si dice nella tua lingua: 
How do you say in your language:
  1. goal Mål
  2. i hope to see good football (spero di vedere del buon calcio) Jeg forventer at se noget godt fodbold
  3. may the best win (che vinca il migliore) Må den bedste vinde.
  4. penalty is when the referee rings (rigore è quando arbitro fischia) Spil til dommeren har fløjtet
  5. I did not touch him (non l’ho toccato) Jeg rørte ham ikke
  6. bastard referee (arbitro cornuto) Sorte svin
  7. linesman, put that flag …(segnalinee, metti la bandierina) Løft flaget
  8. faking (simulazione) Skuespiller
  9. bad luck bearer, bearing bad luck (gufo, gufare) Uhelds bringer
  10. fuck off (vaffanculo) Skrid
  11. Europe Champions (campioni d’Europa) Europa mestre

    La Danimarca batte la Germania nella finale degli Europei 1992

    La Danimarca batte la Germania nella finale degli Europei 1992

9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?
Will you watch all the marche? Alone or with friends? At home or in a pub? Do you sing the National anthem? Do you like it?

Vedrò I primi due match della Danimarca dal vivo allo stadio, in Ucraina. Danimarca-Olanda (in Kharkov) and Denmark-Portugal (in Lviv). Mi alzerò in piedi e canterò in nostro inno nazionale. C’è una grande tradizione per questo in Danimarca.

I will watch Denmarks two first matches live on the stadium in Ukraine. Denmark-Holland (in Kharkov) and Denmark-Portugal (in Lviv). I will stand up and sing the Danish natonal hymn. Ther is a big tradition for this in Denmark.

10. La Danimarca vinse a sorpresa gli europei del 1992. Com’è potuto succedere? state ancora festeggiando? ricordi quella formazione?
Denmark was the amazing winner in 1992. How could it happen? Are you still celebrating that event (like we do for 2006 world championship)? do you remember the 1992 line up?

Sì, fu un miracolo. I giocatori danesi erano già in vacanza poco prima che iniziasse il torneo. Siccome la Jugoslavia fu esclusa a causa della guerra civile chiesero alla Danimarca di prendere il suo posto. I giocatori furono richiamati dai loro alberghi in ogni parte del mondo. Si allenarono pochi giorni. Fecero solo un’amichevole in cui giocarono molto male. L’allenatore della Germania Berti Vogts vide la partita e disse che la Danimarca non era una squadra vincente. Poche settimane dopo la Danimarca battè la Germania 2-0 nella finale.
Io mi ricordo tutti i giocatori.

Yes this was a miracle. Denmarks players were already on holiday just before the start of the tournament. However due to the boycot of Yougaslavia due to their cvivil war then Denmark was asked to participate. The players were called in from different holiday resorts around the world. They practised very few days. They had one test match where they played very bad. Germanys coach Berti Vogts saw the test match and said that Denmark was not a winner team. Few weeks later Denmark beat Geramny 2-0 in the final.

I remeber all the players.

11. L’idea che abbiamo noi italiani della Danimarca è che sia un po’ il paradiso delle socialdemocrazie. Dopo aver visto i film di Nicolas Winding Refn qualche certezza vacilla. Ci puoi assicurare che i calciatori danesi non scommettono e che i vostri arbitri sono onesti?
In Italy we use to think about Denmark as a social democratic paradise. After having seen Nicolas Winding Refn movies (Pusher I,II, III) we are non so sure anymore. Can you assure us that danish football players never bet and that your referees are honest?

 I giocatori danesi sono davvero onesti anche se si potrebbe pensare il contrario dopo la partita che Danimarca e Svezia pareggiarono 2-2 agli Europei in Portogallo.

The Danish players are very honest :-) even though it might not look like this after the match between Denmark and Sweden where there was a draw 2-2 in Euro cup in Portugal.

La bandiera franceseFRANCIA / FRANCE

Lola è in Italia dal settembre 2005, lavora nell’editoria come traduttrice e collaboratrice redazionale.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la Francia tecnicamente? Dove pensate di arrivare?

Veramente non saprei, ti devo dire che so poco di calcio e della nazionale attuale, ma so che molti giocatori che erano previsti nella squadra sono infortunati, quindi non so quanto sia forte. Però, mi auguro che vada lontano.

2 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.

Credo che il più rappresentativo per i francesi sia Laurent Blanc, l’allenatore, per tutta la sua carriera, perché ha vinto i Mondiali. Anche Ribery è uno dei giocatori più famosi.

3 – Quanto sono seguiti gli Europei in Francia?

Sicuramente molto. Il calcio in generale è molto seguito e poi Mondiali ed Europei vengono visti anche da persone che non di solito non guardano il calcio, perché sono manifestazioni che fanno stare insieme le persone, ci si riunisce per vedere le partite.

4 – È seguito il calcio italiano in Francia? Cosa si dice della nostra nazionale e del nostro calcio?

Francia e Italia credo che siano viste l’una come il nemico dell’altra. Dai francesi l’Italia è considerata come una squadra forte, la squadra da battere sempre.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica  e sulla vita del paese in generale. È così anche in Francia?

Penso che in Francia sia diverso. Quando vivevo in Francia il calcio non l’ho mai seguito davvero, e non era strano. Qui in Italia, invece, anche se non ti interessi di calcio, ne senti parlare sempre e non puoi esimerti dal sapere delle cose. In Francia il calcio è molto più discreto, è molto meno presente nei media, anche se ci sono state storie legate alla politica e ai soldi (per esempio tutta la vicenda di Bernard Tapie).

6 – Tifi per una squadra francese? Qual è il tuo ricordo legato al calcio in Francia?

Nella mia famiglia né mio padre né mio fratello seguono il calcio, e nemmeno io ero tifosa. Sono di Nantes e naturalmente lì si tifa per il Nantes. Tifo la Francia quando si tratta di mondiali , più per una questione di divertimento comunque. Non sono molto originale, il ricordo legato al calcio è quello dei Mondiali del ’98: ricordo di averli seguiti perché la Francia vinceva e andava avanti, quindi anche io che di solito non guardavo il calcio ero portata a farlo, per cui li ho visti tutti fino alla finale, che ho visto in Bretagna, perché ero in vacanza. Altri ricordi di calcio sono sempre legati a partite di gare internazionali, viste con amici, per la nazionale. Guardo di più il calcio da quando sono in Italia.

7 – Anche in Francia i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? E le loro mogli?

Direi che sono dei modelli da imitare. Non conosco i calciatori della serie A francese di adesso e non so quanto siano dei modelli per i ragazzi, ma quando io avevo 18-20 anni gente come Zidane e Henry era al centro del gossip. Erano dei veri modelli per i ragazzini delle banlieu, per esempio, perché molti di loro vengono da queste realtà. Infatti, quando Zidane ha dato la testata a Materazzi, ha ricevuto molte critiche, molti hanno detto che era un peccato per l’influenza che aveva sui ragazzi, si è dovuto scusare anche perché aveva rovinato questa immagine. Dei calciatori famosi di qualche anno fa, ricordo molto gossip su quelli non sposati, ed era molto famosa la moglie di Christian Karembeu, Adriana Sklenarikova. Un altra storia di gossip è quella di Ribery con le prostitute.

8 – Come si dice in francese:
La bandiera francese onorata da Adriana Sklenarikova

La bandiera francese illuminata da Adriana Sklenarikova

goal: butfuorigioco: hors-jeu

non era rigore!: y avait pas penalty!

simulazione: simulation

trequartista: milieu offensif

segnalinee: arbitre assistant

arbitro cornuto!: aux chiottes l’arbitre!

ripartenza: reprise

non l’ho toccato!: je ne l’ai pas touché!

involontario: involontaire

vaffanculo: va te faire foutre!

9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da sola? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Penso che seguirò gli Europei, perché sarò in Italia e quindi per forza! Vedrò le partite con molti tifosi dell’Italia che saranno contro la Francia, ma è un ruolo che mi piace. Non canto l’inno e non lo so a memoria, non l’ho mai imparato, ne so solo un brano: comunque non mi piace, il testo è molto violento, è pieno di sangue e di uccisioni di cui si gioisce, non lo canto, e non mi metto in piedi. Però non ho mai sentito parlare di un inno alternativo.

Francia campion d'Europa 2000

Francia campione d'Europa 2000

 

10 – Secondo te, a parte una bella testata a un avversario durante la finale, che cosa potrebbe succedere di sconvolgente per i francesi durante questi campionati europei: che la nuova Première dame dichiarasse di non essere d’accordo sulla formazione scelta? che fosse rivelata una relazione tra la ex Première dame (la cantautrice) e Laurent Blanc?

Questa cosa della première dame non penso che potrebbe succedere: non so com’è la nuova e come si comporterà con gli Europei, ma mi sembra un tipo discreto. Più che una storia di gossip, penso che potrebbe sconvolgere uno scandalo in cui sono mescolati calcio e soldi.

11 – Se vincete, cosa fai? mangi un gelato di frutta o ti dipingi con i colori della bandiera e passi la notte a urlare per le strade?

Nei festeggiamenti per il calcio sono sobria, invece per le elezioni presidenziali ho festeggiato molto e non essere nel mio paese è stato frustrante! E poi per il calcio dovrei festeggiare da sola e forse mi pesterebbero

La bandiera tedesca

Germania / Germany / Bundesrepublik Deutschland

Nadja vive in Italia da 14 anni e lavora nel settore della chimica.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra tecnicamente?

Molto forte

2 – Dove pensate di arrivare?

I primi

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.
Tedeschi guardano la partita in chiesa

In Germania le chiese si attrezzano per sostituire l'omelia con le partite degli Europei

Lahm, Bender

4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?

Molto

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica  e sulla vita del paese in generale. E’ così anche da te?

no, calcio e politica sono cose separate da noi

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non necessariamente della nazionale)

Non tifo una squadra, il mio ultimo ricordo è la “sfiga” della ultima WM

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? e le loro mogli?

Molto meno dell’Italia. Ma c’è gossip intorno a loro. In particolare, Lothar Matthaeus, I nostri giocatori di solito sono strabrutti, e le loro moglie spesso belle.

8 – Come si dice nella tua lingua:
  1.    goal     Tor
  2.    i hope to see good football (spero di vedere del buon calcio)       Ich hoffe, der Beste gewinnt.
  3.    may the best win (che vinca il migliore)      Moege der Beste gewinnen.

    Germania Campione d'Europa 1996

    La Germania Campione d'Europa 1996. I tedeschi arrivano sempre in fondo, ma quello è l'ultimo titolo che hanno vinto

  4.    penalty is when the referee rings (rigore è quando arbitro fischia)          Elfmeter ist, wenn der Schiedsrichter pfeift.
  5.    I did not touch him (non l’ho toccata)          Ich hab ihn nicht beruehrt.
  6.    bastard referee (arbitro cornuto)     Scheiss Schiedsrichter
  7.    linesman, put that flag …(segnalinee, metti la bandierina)           Lienenrichter, heb die Flagge.
  8.    faking (simulazione)  Faelschung
  9.    bad luck bearer, bearing bad luck (gufo, gufare)               Ungluecksbringer
  10.   fuck off (vaffanculo)             Scheisse
  11.   Europe Champions (campioni d’Europa)                Europameisterschaft
9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Non seguirò tutte le partite, con amici urlanti (solo che sono amici italiani – e quindi urlano al momento sbagliato :) ), non mi frego dell’inno

10 Negli ultimi anni la nazionale tedesca è diventata meticcia. Cosa si dice in Germania di questa cosa?

Non sapevo che è diventata meticcia, come mai?

11. Gary Lineker diceva: «Il calcio è un gioco semplice, dove 22 uomini rincorrono un pallone e, alla fine, vince la Germania»: magari non vince sempre, però la Germania arriva sempre in fondo. Qual è il vostro segreto?

Tecnica e disciplina (le cose per cui i bravi tedeschi sono famosi :) ), e poi perdiamo sempre al ultimo momento

La bandiera greca

GRECIA / Greece / Ελλάδα

Jenny abita in Italia da dieci anni, insegna greco.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la Grecia tecnicamente? Dove pensate di arrivare?

Non credo che sia fortissima, ma siccome nel 2004 è successo il miracolo, perché non ripeterlo? Soprattutto in questo periodo brutto, noi Greci abbiamo bisogno di buone notizie.

2 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.

Della nazionale attuale credo Karagounis e Charisteas.

3 – Quanto sono seguiti gli Europei in Grecia?

Molto. Calcio e basket sono gli sport più seguiti. Il calcio è sempre molto popolare, anche per la lotta eterna tra Olimpiakos e Panathinaikos; dopo la vittoria del 2004 gli Europei sono ancora più seguiti.

4 – In Grecia il calcio italiano è molto popolare?

Penso che il calcio italiano sia interessante per i greci non solo come esempio, ma perché ha dei giocatori bravi e famosi. Secondo me è abbastanza seguito.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. È così anche in Grecia?

Non saprei fare un paragone tra Grecia e Italia rispetto a questo legame. Ho l’impressione che anche in Grecia il calcio sia legato alla vita politica, ma non saprei fare una valutazione.

6 – Tifi per una squadra greca? Qual è il tuo ricordo legato al calcio greco?

Mio fratello è un fanatico del Panathinaikos, quindi anch’io tifo Panathinaikos. Sicuramente il mio ricordo più importante legato al calcio è la vittoria degli Europei, che ho vissuto da lontano perché ero già in Italia: qui si parlava molto male della Grecia in quei giorni…

grecia  campione d'europa

La Grecia campione d'Europa 2004

 

7 – Anche in Grecia i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? Sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? E le loro mogli?

I calciatori greci sono famosi, ma meno rispetto a quelli italiani. La loro vita viene seguita, ma sono meno vip, e soprattutto alcuni calciatori cercano proprio di stare lontani dal mondo del gossip. Rispetto ai calciatori italiani, quelli greci sono leggermente più modesti. Ma forse è anche perché sono meno belli: a me non viene in mente un calciatore greco bellissimo! Quelli che conosco sono normali. Per quanto riguarda le mogli, generalmente non mi sembra che sposino donne famose, donne del mondo dello spettacolo, o almeno questo aspetto non è tipico quanto è diventato in Italia negli ultimi anni. Di coppie famose di questo genere mi viene in mente soltanto quella formata da Demis Nikolaidis e Despina Vandi: lui dopo la carriera di calciatore è stato presidente dell’AEK e lei è una cantante molto famosa in Grecia.

8 – Puoi tradurre in greco alcune parole ed espressioni indispensabili per seguire un campionato europeo?

fuorigioco: ektos pehnidiou
non era rigore: den itan penalti
simulazione: anaparastasi
segnalinee: epoptis grammon

arbitro cornuto: dietitis keratas
ripartenza: ekkinisi
non l’ho toccato!: den to aghiksa
involontario: akousio
vaffanculo: ai pidhixou

9 – Vedrai tutte le partite? Con amici urlanti o da sola? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Cercherò di vedere le partite, almeno le prime, poi non si sa: dipende da come andiamo avanti! Guarderò le partite anche per i bambini, per dare un colore greco alla famiglia, mio marito è italiano e fa sempre un po’ di ironia sulla squadra greca…

Per quel che riguarda l’inno mi viene sempre a cantarlo e spesso mi commuovo. Per me l’inno nazionale greco che canta la libertà è importante e mi fa sentire fiera del mio paese!

10 – Saresti disposta a rinunciare all’euro e tornare alla dracma in cambio di un’altra vittoria degli Europei?
ouzo greco

L'ouzo è pronto per i festeggiamenti

Tornare alla dracma sarebbe veramente duro e difficile per i Greci, la situazione drammatica durerebbe dieci o venti anni, ma almeno la cosa più importante è che non saremmo schiavi del governo europeo. Quindi si potrebbe tornare alla dracma e vincere ancora gli Europei di calcio!

11 – Se vincete, cosa fai? Mangi un gelato di frutta o ti dipingi con i colori della bandiera e passi la notte a urlare per le strade?

Mi basterebbe bere un po’ di ouzo e festeggiare con gli amici: di sicuro la testa in quel momento sarà in Grecia.

La bandiere dell'InghilterraINGHILTERRA / England

John vive in Italia dal 2000 e lavora in campo editoriale (n.d.r. fa il redattore di una roba importante e con questa formula generica intende risultare anche più elegante).

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte tecnicamente l’Inghilterra? Dove pensate di arrivare?

Non è forte, tecnicamente soprattutto. Direi ai quarti, se ci va bene. Se passa il turno, secondo me è andata bene.

2 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.

Rooney per forza, ma non giocherà le prime partite, per una squalifica di quattro partite, credo. Anche Gerrard potrebbe esserlo, ma forse non gioca nemmeno lui.

3 – Quanto è seguito l’evento in Inghilterra?
1966 England won world cup

I maestri inglesi vinsero la coppa del mondo nel 1966 giuocando in casa

Secondo me questa volta è un po’ trascurato, perché ci sono le Olimpiadi e tutti ne sono un po’ ossessionati. Poi c’è anche il giubileo della ragazza di ottantacinque anni. Non ho visto sui giornali tanti articoli, anzi forse non ne ho visto nemmeno uno, invece è pieno di articoli sulle Olimpiadi.

4 – È seguito il calcio italiano in Inghilterra? Cosa si dice della nostra nazionale e del nostro calcio?

Secondo me della Nazionale italiana in questo momento non sanno proprio niente, si conoscono al massimo due o tre giocatori, la conoscenza del calcio italiano è rimasta ai giocatori di fine anni Novanta. In Inghilterra arrivano fino a Totti, forse Cassano, gli altri non sono conosciuti, anche perché le squadre italiane negli ultimi anni non hanno avuto tanto successo in Champions. Se parlo di Totti, Inzaghi, Nesta e Cannavaro, sono conosciuti. Chiaramente se gioca Balotelli, in Inghilterra tutti guarderanno la partita dell’Italia, perché il divertimento è garantito.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. È così anche in Inghilterra?

Si dice che Wilson nel ‘66 abbia vinto le elezioni politiche grazie alla vittoria dell’Inghilterra: pare che sia tutto falso, ma in realtà non è verificabile. Sulla vita politica dubito fortemente che il calcio abbia un forte impatto, non c’è mai stato un Berlusconi proprietario di una squadra di calcio, non ci sono legami di questo genere, sì c’è Abramovich, ma né lui né gli sceicchi hanno influenza sulla vita politica. Su quella sociale sì, invece, ne hanno. Se vince la nazionale, non so cosa possa succedere, potrebbe essere a livello generale un aiuto per lo stato d’animo della nazione. Di sicuro in Inghilterra il calcio è molto importante per la visibilità della città. Per esempio, io ho sempre pensato che Bristol fosse una città poco conosciuta perché le due squadre di calcio sono entrambe poco conosciute; nonostante abbiano quasi cent’anni, ma sono poco visibili, i Rovers non sono mai stati in serie A.

6 – Tifi per una squadra inglese? Raccontaci un tuo ricordo legato al calcio.

Dovrei tifare per il Bristol city, ma sono 25 anni che non abito più a Bristol e non ho mai tifato veramente per loro. Ho sempre avuto un debole per il Tottenham perché ci giocava Glenn Hoddle quando ero piccolo ed era il mio giocatore preferito negli anni Ottanta. Il mio ricordo è una partita Italia-Inghilterra, l’ultima del girone di qualificazione per Francia ‘98, finita 0-0. L’Inghilterra doveva pareggiare per qualificarsi, è venuta in Italia a giocare e ha tenuto palla per 90 minuti: l’unica volta in vita mia che ho visto una cosa del genere, la partita tatticamente più bella che abbia visto giocare da parte della nazionale inglese. Ovviamente chi gestiva la partita era un certo Gascoigne, che aveva qualcosa da dimostrare agli italiani. L’italia ha avuto l’unica occasione a due minuti dalla fine con Vieri. È stato espulso un giocatore italiano (n.d.r. Di Livio), che dopo 80 minuti di frustrazione ha fatto un fallaccio (n.d.r. l’allenatore di questa Inghilterra era Glenn Hoddle).

english wags

Anche senza la signora Bekham le English Wags fanno la loro porca figura

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? Sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? E le loro mogli?

Non hai visto Rooney? Hai presente le storie di John Terry e Ryan Giggs? Quella di Ryan Giggs è importante perché è riuscita a cambiare la giurisprudenza del paese: una lotta solitaria contro Twitter.

8 – Come si dice in inglese:
    1. goal: goal
    2. fuorigioco: offside
    3. non era rigore: it wasn’t a penalty
    4. simulazione: piccolo saggio: per noi comuni mortali, è “diving”, mentre la Fifa nella sua documentazione usa “simulation”, una brutta traduzione letterale che genera molte perplessità in inglese (“simulation” non viene usato per la simulazione nel senso di “inganno”, ma solo per una simulazione “tecnica”, tipo la simulazione di volo). “Diving” è molto più espressivo in inglese perché significa letteralmente “il tuffarsi”, “lasciarsi cadere”, e si avvicina al concetto più forte in assoluto, “cheating”, che è l’inganno in senso più lato (attenzione, ironia: quello che naturalmente fanno esclusivamente gli stranieri, in particolari quelli con i cognomi che terminano con la vocale e provenienti da paesi con grossi problemi di debito pubblico…), che per la cultura inglese implica una disapprovazione morale molto forte. “Simulation” pare quindi di eliminare dal discorso qualsiasi giudizio negativo sul comportamento del giocatore e perciò fa capire al tifoso medio inglese anche l’indifferenza della Fifa a questo riguardo.
    5. trequartista: forse “attacking midfielder”, ma recentemente si usa moltissimo “false number 9” (sarebbe Messi o chi gioca quel ruolo)
    6. segnalinee: tradizionalmente “linesman” ma ora “referee’s assistant”
    7. arbitro cornuto: in qualsiasi stadio, in caso di dubbio, si canta tutti insieme: “the referee’s a wanker”
    8. ripartenza: counter-attack
    9. non l’ho toccato: I didn’t touch it (il pallone), I didn’t touch him (l’uomo)
    10. involontario: accidental
    11. vaffanculo: fuck off!
9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno inglese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Sì, ma anche no… Boh, probabilmente sì, però dipende, non ho Sky e dipende se trovo un buon motivo per andare a cercare la partita. Vediamo come va con la Francia. Non canto l’inno, non l’ho mai cantato, è piuttosto palloso, anche se c’è di peggio. Allo stadio rende, è talmente lento che viene bene. Il problema dell’inno italiano è il pezzo veloce in cui tutti si perdono.

10 – Gli inglesi hanno inventato il calcio, se ne ritengono i maestri, ma a vincere i loro tornei sono allenatori italiani e la nazionale ora è guidata da Roy Hodgson. Com’è possibile?

Innanzitutto, gli inglesi che si credono i veri maestri del calcio sono quelli che dormivano durante gli ultimi sessant’anni, qualsiasi persona viva e vegeta fa fatica a crederlo. Se chiedi a un inglese medio se l’Inghilterra ha possibilità di vincere, ti dice che non ci crede nessuno. Sugli allenatori, io penso che Mancini non sia un bravo allenatore, quel campionato avrei potuto vincerlo anche io, Capello è stato uno degli allenatori più disastrosi.

11 – Se vincete, cosa fai? Mangi un gelato di frutta o ti dipingi con i colori della bandiera e passi la notte a urlare per le strade?

Boh! Penso la stessa cosa che ho fatto quando abbiamo vinto il Mondiale di rugby: andrò in giro con sulla faccia un sorriso incomprensibile agli altri. In Inghilterra magari andrei in piazza, ma qui devo mantenere lo stereotipo dell’inglese un po’ represso. Quando ci sono questi tornei, sei un po’ costretto a tifare, e un po’ ti senti più straniero. Sono sempre più felice quando l’Inghilterra non c’è nei tornei, mi diverto di più: e ancora di più se non c’è nemmeno l’Italia.

Bandiera irlandeseIrlanda / Eire / Ireland / Airlann

Derek vive in Italia da quasi da nove anni, è microbiologo.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte l’Irlanda tecnicamente? Dove pensate di arrivare?

Difficile parlare con la testa e il cuore! Trap ha fatto un gran lavoro per noi, soprattutto per la disciplina, e ci ha dato un modo per giocare. Dagli anni Novanta noi abbiamo avuto una squadra abbastanza forte, la nostra prima squadra con una presenza a livello internazionale. Anche se secondo me la migliore Irlanda era quella delle qualificazioni per i Mondiali dell’82, una squadra che aveva nove fuoriclasse, ma allora non avevamo struttura e un allenatore professionale ad alto livello; poi ci furono molti infortuni, e nelle qualificazioni perdemmo con la Francia (che si qualificò per differenza reti e poi arrivò in semifinale). Ora Trap ha un modo particolare di giocare, forse mi piacerebbe un gioco più fluido, più aperto e fantasioso. Negli ultimi quindici anni, la squadra è stata di qualità inferiore rispetto a quella dagli anni Ottanta e Novanta. Particolarmente dal 2002 a 2008 c’è stato un declino nella qualità delle prestazioni, nell’approcio dei diversi allenatori e nella disciplina e organizzazione a livello nazionale. Trap ha rinvigorito il senso di disciplina e la compatezza della squadra basata sulle nostre forze, nonostante ci siano pochi dei cosìdetti “fuoriclasse”. Manca la fantasia. Però questa volta noi speriamo di fare un bel calcio. Per noi sarebbe bello arrivare ai quarti, anche se penso che non ci arriveremo. Ho paura soprattutto della Croazia, perché loro sono tecnicamente perfetti. Noi dobbiamo puntare soprattutto sulla nostra compattezza e Trap è molto bravo in questo senso, anche se secondo noi tifosi uno dei problemi è che noi non prendiamo l’iniziativa, ci difendiamo. Quindi non ho paura che perderemo “male”, ma che non avremo creato abbastanza per vincere bene: perderemo con un goal di differenza. Durante le qualificazioni, abbiamo avuto paura perché qualche volta con le formazioni del Trap cediamo troppo a centrocampo; ora dopo la partita con l’Ungheria (n.d.r. amichevole finita 0-0) lui ha dichiarato che rafforzerà il centrocampo.

2 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.

La squadra non è forte come anni fa, ma una delle cose positive e importanti, secondo me, è che non ci sono stelle. Forse solo il nostro portiere Shay Given è un fuoriclasse, per tanti anni è stato uno dei più forti in Inghilterra (n.d.r. gioca nell’Aston Villa e ha giocato nel Manchester city e nel Newcastle) e a livello europeo. Poi ci sono due giocatori importanti, ma ormai invecchiati, Robbie Keane e Damien Duff. Hanno molta esperienza, Keane è il nostro goleador più famoso, ma ormai purtroppo è a livello otto su dieci. È molto bravo, non è un debole; l’unico rimprovero che possiamo fargli è che, a livello internazionale, lui ha segnato la maggior parte dei goal contro squadre di medio livello, solo una decina dei suoi goal sono stati fatti contro squadre veramente forti. Bisogna anche considerare che otto giocatori hanno superato i trent’anni.

 3 – Quanto sono seguiti gli Europei in Irlanda?
Irish pub templi del football

Irish pub templi del football

Siamo i più bravi tifosi nel mondo e non è un’esagerazione! Sono sicuro che gli irlandesi sono i tifosi più numerosi in Polonia, solo i polacchi saranno più di noi. Sono attesi 10-12.000 tifosi irlandesi. Per noi è sempre un onore essere presenti nei tornei internazionali. Quando ci furono i Mondiali nel ‘90, l’Irlanda era in crisi e le persone hanno usato tutti i loro risparmi per venire in Italia; nel ‘94 a New York c’erano più irlandesi che italiani. Noi irlandesi abbiamo una reputazione molto buona come tifosi, perché per noi queste gare sono sempre una festa, c’è un’atmosfera di amicizia incredibile: per noi è sempre una opportunità per mostrarci come un buon popolo amante del calcio. Anche perché come tifosi abbiamo un atteggiamento molto fatalistico e un buon sense of humour: quando a Parigi la mano di Henry ci ha escluso dai Mondiali in Sudafrica, penso che se al posto nostro ci se fosse stata un’altra squadra sarebbe successo un disastro, noi eravamo delusi e arrabbiati, ma non è successo niente.

4 – In Irlanda il calcio italiano è molto popolare? Cosa pensano della nostra nazionale?

Noi irlandesi abbiamo l’idea che il calcio è centrale nella cultura italiana. Quando sono arrivato in Italia per me è stata una vera sorpresa scoprire che tutti si interessano alla nazionale soltanto quando arriva nelle fasi finali di Mondiali o Europei. Ho visto che in generale le persone amano di più il calcio a livello di club. Per un irlandese questo è strano. Noi siamo un piccolo paese (un quarto dell’Italia come territorio e quattro milioni di abitanti) ma tutti noi abbiamo visto partite della nazionale dal vivo (io forse 30-40 volte), perché per noi è una festa, e se la partita è all’estero ancora di più. Per noi la nazionale è la “nostra” squadra. Io sono diventato un amante del calcio dopo avere visto dal vivo nel 1973 a Dublino una partita giocata per beneficenza tra il Brasile e una nazionale irlandese, formata da calciatori del Eire e dell’Ulster. Era una squadra non ufficiale, tanto che non si chiamava “nazionale” ma All Ireland Shamrock Rovers XI. Fu una partita bellissima, il Brasile vinse 4-3, ancora non c’erano le barriere nello stadio e i giocatori brasiliani davano i fiori al pubblico. Una nazionale di Eire e Ulster insieme non si è più formata.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. È così anche in Irlanda?

No, non c’è: la nostra lega è debole, non ci sono abbastanza soldi perché si creino queste situazioni, che sono legate ai soldi. I gruppi di affari non sono interessati al calcio irlandese e quindi non succede niente.

6 – Tifi per una squadra irlandese? Qual è il tuo ricordo più bello legato al calcio irlandese?

Tifo per Homefarm. Non è una squadra forte, è nelle serie minori, ma è sempre concentrata sul settore giovanile, un vero vivaio per giocatori nel campionato inglese. Il ricordo più bello della nazionale irlandese è probabilmente la partita giocata vinta con la Spagna a Dublino per le qualificazioni dei Mondiali del ’90. Non avevamo mai battuto la Spagna: c’era stato un autogol di Michel, ma gli spagnoli restavano molto pericolosi. A 20-30 minuti dalla fine della partita, tutti i tifosi hanno cominciato a cantare con un sentimento incredibile e credo che per la Spagna fosse impossibile segnare, perché c’era un campo di forza che bloccava tutto, siamo stati noi tifosi a soffiare il pallone via dalla nostra rete.

7 – Anche in Irlanda i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? Sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? E le loro mogli?

Il gossip c’è per i giocatori già famosi, ma noi irlandesi siamo meno interessati al gossip degli inglesi. I tabloid inglesi sono sempre pieni di notizie sui calciatori, come in Italia, ma anche questa situazione è legata al fatto che ci sono troppi soldi. In generale, in Irlanda non abbiamo giocatori con un ego molto grande, non possiamo permetterci il lusso di questi giocatori, abbiamo bisogno di giocatori lavoratori. Il pubblico irlandese è meno affascinato dai soldi. Certo, posso dire che qualche giocatore ha un atteggiamento diverso da quello che tutti i giocatori avevano fino agli anni Novanta: ora alcuni magari ignorano il pubblico, firmano gli autografi in maniera distante, con più distacco, meno familiarità. È vero che venti anni fa i giocatori certo guadagnavano bene, ma non così tanto più di noi, ora invece c’è tantissima differenza. È anche cambiato il modo di fare crescere i giocatori: adesso i ragazzi vengono presi nelle squadre di calcio da piccoli, e i genitori mettono sotto pressione i figli perché riescano ad avere una carriera nel calcio. I migliori giocatori erano spesso nati nelle strade, in situazioni di povertà e avevano molta fame di successo e riconoscimento. Adesso, la maggioranza, almeno in Europa occidentale, è composta da giovani che hanno molta abilità ma purtroppo non hanno questa fame o l’esigenza di lottare che ha contraddistinto Pele, Maradona, Brady, Best, Zidane e altri.

irlanda ai quarti a italia 90

Ai mondiali del 1990 l'Irlanda arrivò ai quarti di finale

8 – Puoi tradurre alcune parole ed espressioni indispensabili per seguire un campionato europeo insieme agli avversari irlandesi?
  1. fuorigioco: offside
  2. non era rigore: no penalty, not a penalty
  3. simulazione: a dive  (tuffo – quando il giocatore cade in terra) es
  4. he dived , es.  Balotelli is a diver 
  5. segnalinee: linesman
  6. arbitro cornuto:  the referee is a wanker ( segaiolo)
  7. ripartenza:  restart
  8. non l’ho toccato!:  I did not touch him
  9. involontario:  accidental
  10. vaffanculo: go to hell,  get lost,  fuck off
  11. fallo laterale: throw in
9 – Vedrai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Noi irlandesi siamo molto fieri del nostro inno, per noi ascoltare il nostro inno all’estero, guardando i giocatori in fila sul campo, è spettacolare. Almeno per quelli della mia generazione, perché noi abbiamo tifato per tanti anni senza successo, e abbiamo subìto tante decisioni contrarie da parte degli arbitri, perché eravamo una piccola squadra, senza potere. Per me arrivare alle fasi finali di Europei e Mondiali è sempre bellissimo. Perciò mi metterò una maglietta verde, andrò al mio pub qui a Bologna e guarderò tutte le partite.

10 – Considerata la crisi economica dell’Irlanda, credi che una vittoria agli Europei sarebbe significativa per il morale degli irlandesi?
O’Connell street parade

O’Connell street quando non ci sono partite della nazionale in TV

Certo, moltissimo. Anche nel ‘90 c’era una grande crisi e il nostro risultato ai Mondiali (anche se avevamo perso) creò il “feel good factor” per tutto il paese per mesi; la stessa cosa era successa nel 1988 quando avevamo battuto l’Inghilterra! Ci sono famose fotografie di O’Connell street a Dublino completamente deserta durante quella partita contro l’Inghilterra.

11 – Se vincete, cosa fai? Ti dipingi con i colori della bandiera e passi la notte a urlare per le strade?

Se andiamo in finale, vedo la partita in Italia, ma poi vorrei tornare a Dublino per l’arrivo della squadra, perché sarebbe bellissimo. Quando la nazionale tornò dai Mondiali del ‘90, c’era un milione e mezzo di persone ad accoglierla. Perché noi siamo sempre contenti di avere fatto una buona figura, di avere dato il meglio, poi se perdiamo, dobbiamo solo fare i complimenti agli altri.

La bandiera olandeseOlanda /Nederland

Iris, cresciuta in Italia, ha studiato in Olanda e ci e rimasta. Guarda soltanto le partite della nazionale olandese e italiana.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra tecnicamente?

Abbastanza forte. Ci sono dei giocatori esperti che hanno esperienze al estero, ma anche dei giocatori giovani che devono ancora crescere.

2 – Dove pensate di arrivare?

Purtroppo, non nella finale. La squadra perde nelle quarti di finale.

Wesley Sneider and his wife Yolanthe Cabau van Kasbergen

Wesley Snejder è rappresentativo, ma anche sua moglie Yolanthe non scherza

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi?

Wesley Sneijder, Rafael van der Vaart, Mark van Bommel, Ibrahim Afellay, Robin van Persie, Dirk Kuyt , Klaas Jan Huntelaar, Arjen Robben

4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?

Tantissimo. I pub sono affollati durante una partite con la squadra nazionale, o si segue la partita con amici, magari con una grigliata. Al lavoro si fa il totocalcio tra colleghi. Ci sono tantissime publicità
birra grolsch – inno nazionale http://www.youtube.com/watch?v=RIIy3EaDfn8
mc donalds – rivalita con la germania http://www.youtube.com/watch?v=bI4sDp3WaKU
birra bavaria http://www.youtube.com/watch?v=0VpptS3IuWQ
supermercato C1000 con la squadra nazionale http://www.youtube.com/watch?v=JNyW_Q61T-A -> molto tipico per l’atmosfera in Olanda

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica  e sulla vita del paese in generale. E’ così anche da te?

Sulla vita del paese in generale si, sulla vita politica non tanto

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non necessariamente della nazionale)
Olanda campione d'Europa 1988

L'Olanda campione d'Europa era una squadra meravigliosa, nonostante quella maglietta terrificante

No
La finale del ‘88

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? e le loro mogli?

Si, ma piu ancora le mogli/fidanzate

8 – Come si dice nella tua lingua: goal doelpunt, fuorigioco buitenspel, non era rigore het was geen strafschop, simulazione toneelspel, trequartista spelverdeler , segnalinee grensrechter, arbitro cornuto hondenlul, vaffanculo rot op …
    1. goal Tor
    2. i hope to see good football (spero di vedere del buon calcio) Ich hoffe, der Beste gewinnt.
    3. may the best win (che vinca il migliore) Moege der Beste gewinnen.
    4. penalty is when the referee rings (rigore è quando arbitro fischia) Elfmeter ist, wenn der Schiedsrichter pfeift.
    5. I did not touch him (non l’ho toccata) Ich hab ihn nicht beruehrt.
    6. bastard referee (arbitro cornuto) Scheiss Schiedsrichter
    7. Trequartista
    8. faking (simulazione) Faelschung
    9. bad luck bearer, bearing bad luck (gufo, gufare) Ungluecksbringer
    10. fuck off (vaffanculo) Scheisse
    11. Europe Champions (campioni d’Europa) Europameisterschaft
9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Solo partite con la squadra olandese e italiana, con amici

Meglio va pensiero …

L'Olanda nella finale mondiale 1974

La magnifica Olanda di Cruyff sconfitta solo in finale ai mondiali del 1974

10 La nazionale Olandese è spesso fortissima ma quando arriva in finale perde. Come mai?

Bho …

11 La famiglia reale segue le partite della nazionale? E’ più popolare la regina o Marco Van Basten?

Certo, il principe ereditiero va alle partite con la moglie.

Nei giorni di gloria era piu popolare Van Basten, ma adesso è piu popolare la regina.

La bandiera polaccaPOLONIA / Poland / Polska

Tomasz vive in Italia da settembre 2009; studia lingue e letterature moderne, nel frattempo “lavoricchia” (lui dice) per mantenersi (n.d.r. la vita dello studente è sempre avventurosa).

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra polacca tecnicamente? Dove pensate di arrivare?

Tecnicamente non è magari tanto forte, però secondo me siccome siamo paese ospite potremmo arrivare nei quarti di finale. È una squadra nuova, con molti giocatori giovani che forse hanno più voglia di arrivare. L’allenatore a me non piace, non mi pare cha abbia fatto un gran lavoro anche se la squadra nelle ultime partite ha sempre vinto, mi sembra troppo conservatore come allenatore.

2 – Chi sono le stelle della Polonia? I giocatori più rappresentativi.

Il più rappresentativo è Robert Lewandowski, che è stato premiato come miglior giocatore della Bundesliga di quest’anno, l’altro è il portiere che si chiama Wojciech Szczęsny e gioca nell’Arsenal (n.d.r. forse è infortunato e dovrà saltare gli Europei). È importante il trio che gioca nel Borussia Dortmund, cioè Łukasz Piszczek, Jakub Błaszczykowski e Lewandowski: la loro squadra ha vinto il campionato, poi giocano da un anno e mezzo assieme, quindi si conoscono bene.

3 – Quanto è seguito l’evento in Polonia?

Naturalmente è seguito tanto perché siamo paese ospite. Se ne parla ogni giorno nei telegiornali, nelle riviste, a maggio c’è stato un boom di questo argomento, con sondaggi per scegliere la squadra perfetta. Si parla molto anche degli stadi, che sono stati costruiti da zero per gli Europei e sono belli, quello di Danzica ha anche ricevuto un premio. In Polonia non ci sono state polemiche, la situazione è diversa rispetto all’Ucraina, dove ci sono problemi politici. È stato calcolato che dal punto di vista economico la Polonia non guadagnerà tanto, anzi perderà; dal punto di vista culturale, invece, sarà conveniente, perché la Polonia viene considerata da molte persone come un paese un po’ “selvatico”, culturalmente debole e così molti potranno conoscere un po’ della cultura polacca. Le città scelte sono antiche e piene di cultura, speriamo che la Polonia verrà vista in altro modo.

4 – Il calcio italiano è seguito in Polonia? Cosa si dice della nostra nazionale e del nostro calcio?

Il calcio italiano è seguito tanto perché la serie A italiana viene considerata un campionato forte, viene subito dopo i campionati inglese e spagnolo. Poi i polacchi sono gran tifosi di calcio, si segue molto la Champions League. Le squadre italiane hanno moltissimi tifosi in Polonia: per esempio, io sono tifoso della Juve, perché anche mio papà seguiva la Juve quando ci giocava Boniek e ho iniziato a tifare con lui. Il sito internet sportivo che leggo solitamente è diviso per leghe e la serie A italiana è considerata tra le più importanti.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. Anche in Polonia è così?

C’è un legame tra politica e calcio. Ci sono ex giocatori che fanno politica, anche tra i senatori. C’è stato uno scandalo ultimamente, Jan Tomaszewski, il portiere della nazionale che è arrivata terza nei Mondiali del ‘74, ha dichiarato che agli Europei non tiferà per la Polonia, ma per la Germania, e anche lui fa parte di un partito politico, che lo ha sospeso per un mese.

6 – Tifi per una squadra polacca? Quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio polacco?

Tifo per il Wisła Kraków, la squadra di Cracovia (sono nato vicino a Cracovia). Il mio ricordo legato al calcio polacco è quello della partita Polonia-Austria, agli Europei del 2008. Durante la partita è stato dato un calcio di rigore che non c’era alla squadra austriaca, quindi abbiamo pareggiato e per questo errore dell’arbitro, la Polonia è stata eliminata. Naturalmente se ne è parlato moltissimo, l’arbitro è stato molto odiato. Ed è stato ancora più “amaro” perché era il primo Europeo dei polacchi. Mi ricordo bene anche una sconfitta con la Spagna 6-0: era un’amichevole, ma con quel risultato resta impressa.

Radosław Majdan, Doda Elektroda

Radosław Majdan e Doda Elektroda

 

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? Sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? E le loro mogli?

Anche in Polonia è così. Per esempio c’è stata una storia tra il calciatore Radosław Majdan e la cantante Doda (n.d.r. Dorota Rabczewska), si sono sposati, poi lasciati e tutta la storia dall’amore all’odio, dalla conoscenza al divorzio, è stata sempre seguita dai mass media. Anche un altro giocatore Jarosław Bieniuk, che giocava nel campionato turco, si è sposato con un’attrice polacca, hanno tre figli: sono protagonisti del gossip, ma il loro è un esempio positivo.

8 – Come si dice nella tua lingua:
    1. goal: gol
    2. fuorigioco: spalony
    3. non era rigore!: nie było karnego!
    4. simulazione: symulacja
    5. trequartista: pomocnik
    6. segnalinee: sędzia boczny
    7. arbitro cornuto!: Sędzia kalosz
    8. ripartenza: restart/rozpoczęcie od nowa
    9. non l’ho toccato: nie dotknąłem jego (se si tratta di un giocatore) /  nie dotknąłem jej (se si tratta di una palla)
    10. involontario: niechcący/przypadkowy
    11. vaffanculo: spierdalaj( ma è tanto volgare quindi io userei spadaj)
9 – Seguirai tutte le partite ? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?
Polonia terza ai mondiali 1974

La Polonia terza ai mondiali 1974

Sono sotto esami, ma seguirò le partite con amici, è meno triste e si può anche discutere: magari una finale Polonia-Italia sarebbe anche un motivo per litigare un po’! L’inno polacco penso che piaccia, anche i tifosi lo cantano, ed è storicamente importante, noi ne siamo fieri: se guardo la partita alla tv non lo canto, ma in testa mi vengono le parole, allo stadio certo che lo canterei, fa parte dell’ unione tra tifosi.

10 – Secondo te, perché la nazionale polacca era così forte negli anni Settanta e poi non lo è più stata?

Secondo me negli anni Settanta il calcio polacco era molto migliore per la passione che si metteva nel gioco; nessuno si stancava mai, rivedendo le partite con mio padre mi resta impresso questo dato, ora i giocatori si limitano al loro ruolo, allora tutti dovevano fare tutto, si impegnavano moltissimo. E poi allora vincere un campionato ti cambiava economicamente la vita, erano soldi che facevano comodo, quindi i giocatori si impegnavano. Adesso invece i giocatori guadagnano abbastanza, credo.

11 – Se vincete, cosa fai? Mangi un gelato di frutta o ti dipingi con i colori della bandiera e passi la notte a urlare per le strade?

Se arriviamo in finale, chiamo i miei amici polacchi e faremo un gruppo per festeggiare con le bandiere , sarebbe un gran successo, faremmo la notte in bianco per festeggiare, anche perché ho degli amici polacchi qui in Italia, si potrebbe festeggiare anche con gli italiani.

La bandiera portoghesePORTOGALLO / Portugal

Anabela è in Italia dal 1990 ed è docente universitaria.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte il Portogallo tecnicamente? Dove pensate di arrivare?

La squadra è forte, non credo che arriveremo molto in alto perché il girone è molto duro, con Germania, Olanda e Danimarca. Germania e Olanda sono due ossi duri, quindi se non andremo avanti non è tanto perché mancano le capacità, ma perché è oggettivamente difficile.

2 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.

Ovviamente il più forte e rappresentativo Cristiano Ronaldo, il secondo secondo me è Hugo Viana, e rappresentativo anche lui, è un calciatore molto amato. L’allenatore,Paulo Bento, è un uomo molto giudizioso, ispira molta fiducia e questo è utile per una squadra piena di prime donne, mi sembra in grado di tenere tranquillo lo spogliatoio.

3 – Quanto sono seguiti gli Europei in Portogallo?
eusebio-1966-portugal-hungary

Il mitico Eusebio portò il Portogallo al terzo posto ai mondiali 1966

Al cento per cento, da tutti, forse il 99% se lasciamo fuori i bambini piccoli! È un evento molto seguito: il giornale online che guardo sempre, www.publico.pt da settimane ogni giorno pubblica sondaggi sugli Europei, chiedendo ai lettori di esprimere pareri sui giocatori o su dove pensano che arriverà la squadra. Curiosando sui giornali online ho anche notato che molte pubblicità delle compagnie telefoniche adesso fanno riferimento a questi Europei.

4 – È seguito il calcio italiano nel tuo paese? Cosa si dice della nostra nazionale e del nostro calcio?

Il calcio italiano è da sempre molto seguito e tuttora è un esempio. Molti giocatori ambiscono a venire a giocare qui, il campionato italiano è ritenuto un trampolino. La nazionale italiana in Portogallo è molto temuta, abbiamo sempre perso con voi.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. È così anche in Portogallo?

Purtroppo sì, recentemente ci sono state interrogazioni parlamentari riguardanti il calcio, per vicende negative, problemi come corruzione di arbitri, partite truccate.

6 – Tifi per una squadra portoghese? Quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese?

Tifo per lo Sporting Lisbona, i Leoni! Un mio ricordo molto caro legato al calcio mi riporta proprio allo Sporting. Mio padre è stato direttore dello Sporting nel 1963-64, per un anno solo, quindi la mia infanzia è stata molto segnata dai suoi racconti su quel periodo; ancora ne parla, e rimpiange il calcio di quei tempi dicendo cose come “ai miei tempi non si giocava con la maglia fuori dai pantaloncini…”.

7 – Anche in Portogallo i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? E le loro mogli?

Molto meno che in Italia: la velina che sposa il calciatore non c’è in Portogallo. Può capitare che i calciatori frequentino modelle, ma non è come in Italia. Solo i calciatori che vanno a giocare all’estero hanno grande visibilità: se Cristiano non fosse andato all’estero, non sarebbe l’esempio che è. I giocatori che restano in Portogallo non arrivano a essere un simbolo, mentre quello che vanno all’estero diventano esempi di bella vita, di ricchezza. Cristiano Ronaldo è un simbolo di questo tipo di vita: belle auto, belle donne. Però c’è anche un esempio come Luis Figo. È molto amato perché è stato un calciatore forte, ma anche un esempio positivo perché si è impegnato anche nel sociale, non si è dimenticato delle sue radici e di impegnarsi per gli altri.

8 – Come si dice in portoghese
9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da sola? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno portoghese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Per noi portoghesi il nostro inno va bene, ce lo teniamo! Ha belle parole, , è molto coinvolgente, lo sentiamo molto. Essendo in Italia non lo canto, non sento il bisogno di cantarlo, quando lo cantano in tv, sto in silenzio. Per le partite mi circondo di oggetti come la sciarpa dello Sporting, la bandiera del Portogallo.. Guardo a casa, di solito con mio marito, e certo ho intenzione di guardare tutte le partite. Amici urlanti a casa mia non ne voglio, non solo per le partite!

10 – Cristiano Ronaldo e Mourinho sono probabilmente il calciatore e l’allenatore più forti del mondo, ma sono antipatici a tutti. Sono antipatici anche ai portoghesi? I portoghesi di successo sono tutti così?
Mourinho e Ronaldo

Il bravo e umile José Mourinho dà le dritte al fortissimo e simpatico Cristiano Ronaldo

No, non sono tutti così, solo loro due! Mourinho credo che sia un timido che si difende in questo modo. Cristiano Ronaldo dai portoghesi viene trovato divertente, mentre Mourinho non è considerato per neinte divertente dai giornalisti portoghesi, con cui ha sempre avuto un rapporto conflittuale, nonostante loro ne riconoscano il valore. Ronaldo comunque viene scusato perché è un ragazzo, a Mourinho perdonano meno. A Ronaldo non è stata fatta una colpa nemmeno di essere andato a giocare in Spagna, che è pur sempre il paese nostro rivale.

11 – Se vincete, cosa farai? Ti dipingerai con i colori della bandiera e passerai la notte a urlare per le strade?

Sono all’estero e non voglio essere scambiata per pazza nel quartiere! Poi per carattere sono sobria, e quindi sarò contenuta anche nei festeggiamenti.

La bandiera della Repubblica CecaReppubblica Ceca/ Czech Republic / Česká republika

Peter vive e lavora a Praga. E’ appassionato di moto.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra tecnicamente?
Please, try to be impartial: how much strong is your national team? Technically, tactically, physically …

Stiamo costruendo una nuova squadra con un nuovo tecnico così la squadra non è troppo forte, ma migliorerà, spero :)
We are bulding new team under new trainer so the team is not too much strong but it will be better, I hope :)

2 – Dove pensate di arrivare?
How far do you thing to go on in the championship?

Per la squadra sarebbe un successo qualificarsi nel primo girone
For the team we be succes to qualify from the basic group

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.
Who are your football stars? The best players?

Petr Cech, Tomas Rosicky, Milan Baros

tomas rosicky and his girlfriend radka kocurova

Tomas Rosicky e la fidanzata Radka Kocurova

4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?
How strong this eventi is followed and felt in your country?

Noi seguiamo soprattutto l’hockey su ghiaccio ma questoe evento è molto seguito anche perché si giuoca molto vicino alla Repubblica Ceca
we are mostly ice hockey nation but this event will be very popular in fact that is played very close from the Czech republic

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica  e sulla vita del paese in generale. E’ così anche da te?
Football has strong effect in political and social life here in Italy. Does it in your country too?

No la situazione non è la stessa, non siamo i più grandi tifosi, per esempio il numero medio di spettatori è di 4473 a partita
No the situation in the Czech republic are not the same, we are not greatest fans,  for example average amount of the visitors is 4473 for the match

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non necessariamente della nazionale)
Do you have a club team? Do you have a memory about football? (a win or a defeat …)

 

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? e le loro mogli?
Wags and football players are the kings of gossip. Is it true in your country too? Are football players sex symbols o people to emulate?

Sì, dovrebbe essere così, tuti sanno quando un calciatore famoso fa qualcosa di sbagliato (nuova fidanzata, ubriacarsi etc)
yes should be, everybody know if some famous player made something wrong ( new girlfriend, get drunk etc )

8 – Come si dice nella tua lingua:
How do you say in your language:
    1. goal – Gól
    2. i hope to see good football (spero di vedere del buon calcio) – doufám, že uvidím dobrý fotbal
    3. may the best win (che vinca il migliore) – lepší ať vyhraje
    4. penalty is when the referee rings (rigore è quando arbitro fischia) penalta je, když rozhodčí pískne
    5. I did not touch him (non l’ho toccata) – ani jsem se ho nedotkl
    6. bastard referee (arbitro cornuto) – rozhodčí je hajzl
    7. linesman, put that flag …(segnalinee, metti la bandierina) – pomezní zvedej to
    8. faking (simulazione) – simulování
    9. bad luck bearer, bearing bad luck (gufo, gufare)
    10.  fuck off (vaffanculo) – polib si
    11.  Europe Champions (campioni d’Europa) – mistři Evropy
9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?
Will you watch all the marche? Alone or with friends? At home or in a pub?
Do you sing the National anthem? Do you like it?

Vedrò tutte le partite della nazionale al pub con gli amici
I will watch all nation team matches in the pub with my friends

10. Hai dei ricordi della vittoria del 1976? Come mai non si è più ripetuto un trionfo del genere?
Cecoslovacchia-1976 campione d'Europa

La Cecoslovacchia campione d'Europa 1976

Do you remember the victory in 1976? Why never it happened again?

No, non ricordo. Quella era una grandissima squadra con un grande cuore e grandi giuocatori.
no I dont remember. That was great team with big heart and great players.

11. Cosa si pensa nel tuo paese di Pavel Nedved, gran giuocatore, ma persona insopportabile?
What do Czech people think about Pavel Nedved, very good player but unbearable man?

Pavel è una persona molto famosa qui e anche molto rispettata. Grande giuocatore e grande uomo

La bandiera RussaRussia /Российская Федерация/ Rossijskaja Federacija

Natascia è nata nell’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, oggi invece c’è la Federazione Russa. E’ ingegnere e da quasi 20 anni vive e lavora in Italia.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra del tuo paese tecnicamente?

La squadra e’ forte. Lo spirito e’ alto.

 

2 – Dove pensate di arrivare?

In semifinale!

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi?

Il capitano Andrej Arshavin,
portiere Viacheslav Malafeev

semidifesa Denis Glushakov

4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?
unione sovietica campione ueropea 1960

L'Unione Sovietica è stata la prima squadra a vincere in campionati europei nel 1960

Abbastanza, ma non e’ mai come in Italia

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica  e sulla vita del paese in generale. E’ così anche da te?

No, non credo…

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non necessariamente della nazionale)

Nessuna. Milizia a cavallo che c’è attorno lo stadio dopo la partita.

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? e le loro mogli?

Non direi proprio.

8 – Come si dice nella tua lingua
  1.  goal – гол
  2. pero di vedere del buon calcio- надеюсь увидеть хороший футбол (nadejus’ uvidet’ horoshij futbol)
  3. Che vinca il migliore – пусть победит сильнейший 8(pust’ pobedit sil’nejshij)
  4. Rigore è quando arbitro fischia  – пенальти это когда судья свистит (penal’ti eto kogda sud’ja svistit)
  5. Non l’ho toccata – Я его не трогал (ja ego ne trogal)
  6. Arbitro cornuto – судья ублюдок (sud’ja ubljudok)
  7. Segnalinee, metti la bandierina  – линейный арбитр подними флаг (linejnyj arbitr podnimi flag)
  8. Simulazione – Симуляция (simuljazia)
  9. Gufo, gufare – принесет несчастье (prineset neschast’e)
  10. Vaffanculo – отвяжись ( (otvjazhis’ , in forma piu’ carina)
  11. Campioni d’Europa – чемпионы Европы (chempiony Evropy)
9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Un po’ si, merito (o colpa) del marito…
Il campionato mondiale di calcio 1994 l’ho seguito sicuramente meglio, non ho perso una partita, era l’anno in cui mi sono sposata…
L’Inno e’ un momento sacro di qualsiasi squadra. A volte siamo presenti tutti al momento dell’inno, incluso le figlie.

10. I magnati russi sembrano i padroni di mezzo mondo, però le squadre russe a livello internazionale non emergono, come mai?

Si vede che non basta avere solo i soldi…

11. In Russia ci sono sport più popolari del calcio? le donne lo seguono?
Russia hockey world champions

La Russia si è appena laureata campione del mondo di Hockey su ghiaccio

E’ discutibile, forse a pari merito con Hockey (su ghiaccio ovviamente).
Ho sempre pensato che il calcio si gioca d’estate e l’hockey d’inverno…
Solo in Italia ho visto con sorpresa che a calcio si puo’ giocare anche d’inverno…
Alcuni dicono che Hockey e’ piu’ popolare del calcio, forse e’ vero.
Di sicuro parlando del calcio il discorso spesso finisce con  parlare del Hockey…
Si, ci sono anche le donne che seguono il calcio, molto meno dei maschi, ma ci sono.
Abbiamo anche una squadra femminile bravina, di recente e’ stata battuta proprio dalle italiane…

La bandiera del Regno di SpagnaSPAGNA / Spain / España

Natalia è in Italia dal 2003 e insegna spagnolo.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la Spagna tecnicamente? Dove pensate di arrivare?

Non so farti delle previsioni, non so nulla di calcio, ma certo in Spagna ci si aspetta sempre che vincano. L’impressione che ho io dell’opinione generale degli spagnoli è che devono vincere anche questa volta, anche perché quando la nazionale perde è sempre un’ingiustizia, colpa dell’arbitro.

2 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.

Non so proprio niente! Potrei farti dei nomi di giocatori passati, per esempio Raul, ma non so nemmeno i nomi dei giocatori attuali. Da quando vivo fuori dalla Spagna non sento niente sul calcio; a casa dei miei il calcio si segue, guardano le partite in tv e io un po’ lo subivo, e quindi sapevo qualcosa. Qui in Italia non ho la tv e non seguo niente, ho avuto anche la fortuna (un po’ cercata) che al mio compagno non interessa il calcio…

3 – Quanto sono seguiti gli Europei in Spagna?
spagna_campione_d_europa

La Spagna è campione d'Europa in carica

Tanto, come sempre i campionati internazionali di calcio. Ti faccio un esempio di cosa è il calcio per gli spagnoli: il telegiornale dura un ora in Spagna, metà di questa ora è dedicata allo sport e di questa mezzora venticinque minuti sono per il calcio.

4 – In Spagna il calcio italiano è molto popolare? Cosa pensano della nostra nazionale?

Il calcio italiano è generalmente molto seguito. La nazionale italiana ha sempre avuto la fama di squadra aggressiva, giocatori quasi violenti, non se ne è mai detto niente di bello, ma è normale perché è una squadra nemica, quindi si sentono solo.

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. È così anche in Spagna?

Non è così forte come qua in Italia, ma c’è. È evidente che i proprietari delle squadre hanno un’influenza nella politica spagnola, perché sono comunque imprenditori. Non ci sono stati scandali grandi come quelli italiani, ma comunque ce ne sono stati alcuni. Per esempio, mi ricordo il processo per corruzione a Jesus Gil, il presidente dell’Atletico Madrid, imprenditore e politico.

6 – Tifi per una squadra spagnola?

A casa mia tifano per il Real, ma proprio per questo se qui in Italia qualche volta mi sono descritta come tifosa è dell’Atletico Madrid, mi erano simpatici solo perché perdevano.

7 – Anche in Spagna i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? Sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? E le loro mogli?
Shakira Piqué Bar Rafaeli

Le ultime news dicono che Piqué sarebbe passato da Shakira a Bar Rafaeli

In Spagna è come qui in Italia. I calciatori sono idoli da imitare per i ragazzini, sono seguiti dalle ragazzine come esempi di bellezza, stanno insieme a pseudo-veline e modelle, belle, giovani e famose. Forse la mia è l’ultima generazione ad avere un ricordo dei calciatori come semplici sportivi: ricordo mia sorella più piccola che parla insieme alle amiche di calciatori dicendo “a me piace questo, a te chi piace?”, perché per loro sono già delle vere star. Prima era così solo per i toreri.

8 – Puoi tradurre in spagnolo alcune parole ed espressioni indispensabili per seguire un campionato europeo?

fuorigioco: fuera de juego
non era rigore: no era penalti
simulazione: simulación
segnalinee: juez de línea
arbitro cornuto: árbitro cabrón
non l’ho toccato!: ¡no lo he tocado!
involontario: involuntario
vaffanculo: vete a tomar por culo

9 – Vedrai tutte le partite? Con amici urlanti o da sola? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?

Il nostro inno è particolare perché non c’è testo e quindi è un po’ meno scomodo. L’inno mi lascia abbastanza indifferente, ma se gioca la nazionale è ovvio che questi riti devono esserci: non mi alzo e non mi metto la mano sul cuore, ma in Spagna non si mette, anche se non so se i giocatori della nazionale lo facciano. In Spagna la bandiera e l’inno sono dei simboli un po’ pericolosi e si sta attenti, sono ancora un po’ legati alla destra. Non vedrò le partite, ma non sono nemmeno tanto sicura di avere visto un pezzo della finale dei Mondiali, ho visto dei pezzi di altre partite perché ero in compagnia. Dal 14 giugno sarò in Spagna e quindi subirò un po’ questa cosa, a casa dei miei sarò costretta a vedere qualche pezzo di partita.

10 – Considerato il brutto momento sociale ed economico della Spagna, credi che una vittoria a questi Europei sarebbe significativa per il morale degli spagnoli?

Per tante persone sì: credo che verrebbe usato per coprire la realtà per un po’ di tempo, per non parlare per un po’ di tempo di quello che è veramente importante. In tanti non si renderebbero conto di questa situazione e sarebbero soltanto contenti.

11 – Se vincete, cosa fai? Ti dipingi con i colori della bandiera e passi la notte a urlare per le strade?

Non me accorgerò a meno che qualcuno non me lo racconti, non mi ricordo nemmeno cosa ho fatto e dove ero quando ho vinto i Mondiali!

Flag of SweedenSvezia / Sweeden / Sverige

Laure è svedese e francese, è in Svezia da 20 anni e vive a Stoccolma col suo marito australiano.

1 – Cerca di essere imparziale: quanto è forte la squadra tecnicamente?
Please, try to be impartial: how much strong is your national team? Technically, tactically, physically …

La squadra è forte tecnicamente e fisicamente, meno nella tattica

Strong team technically and physically but not in the tactic

2 – Dove pensate di arrivare?
How far do you thing to go on in the championship?

Arriveremo ai quarti di finale

we’ll go to quarter final

3 – Chi sono le stelle della squadra? I giocatori più rappresentativi.
Who are your football stars? The best players?

Conosco solo Zlatan, è lui è la star e un ottimo giuocatore, ma secondo me un è un buon giuocatore per il giuoco di squadra

I only know Zlatan, he is the stars and very good player but not a good team player in my view

 4 – Quanto è seguito l’evento nel tuo paese?
How strong this eventi is followed and felt in your country?

Gli svedesi sono abbastanza sommessi così non è molta la gente che le parla (non nei media), ma la Svezia è anche un paese orgoglioso così tutti seguiranno le partite della nazionale.

The swedes are very humble so not so many people talk about it ( not in the media so much) but it is also a proud country so everybody will follow the match

5 – Qui in Italia il calcio ha un forte impatto sulla vita politica e sulla vita del paese in generale. E’ così anche da te?
Football has strong effect in political and social life here in Italy. Does it in your country too?

Non così forte da noi, non ci sono effetti sulla vita politica o sociale

Not so strong here, not effect on politics or social life

6 – Tifi per una squadra del tuo paese? quale? Qual è il tuo ricordo legato al calcio nel tuo paese (una vittoria, una sconfitta…, non necessariamente della nazionale)
Do you have a club team? Do you have a memory about football? (a win or a defeat …)

Non ho una squadra di club ma so che a Stoccolma tutti tifano per l’AIK o il Hammarby, le due squadre locali.
Un ricordo stupefacente è quello della Svezia che arrivò alle semifinali dei mondiali (nel ’94, credo)

No Club team but I know in Stockholm everybody goes either for AIK or Hammarby, the 2 local teams.
Amazing memory of the swedes in the world cup when then went to semi final ( in 94 I think?).

7 – Anche nel tuo paese i calciatori sono tra i maggiori protagonisti del gossip? sono dei sex symbol e personaggi da imitare? Ci sono dei calciatori molti fighi? e le loro mogli?
Wags and football players are the kings of gossip. Is it true in your country too? Are football players sex symbols o people to emulate?

Un po’ di gossip su Zlatan o qualcun altro, ma niente se paragonato ad altri paesi, sicuramente non finisce nelle prime pagine. Zlatan non è un sex symbol qui.

Ibra e la moglie Helena Seger

Ibra e la moglie Helena Seger non passano inoservati (sarà perché sono alti)

Some gossip on Zlatan and some others too but not so much compared to other countries, definitely not a first page in media. Zlatan is not a sex symbol here

8 – Come si dice nella tua lingua:
How do you say in your language:
  1.  1. goal
    MÅL!
  2. I hope to see good football (spero di vedere del buon calcio)
    Jag hoppas jag får se bra fotboll
  3. May the best win (che vinca il migliore)
    Må den bäste vinna
  4. Penalty is when the referee rings (rigore è quando arbitro fischia)
    Straffmål när domaren blåser
  5.  I did not touch him (non l’ho toccata)
    Jag rörde inte honom
  6.  Bastard referee (arbitro cornuto)
    Förbaskade domare!
  7.  Linesman, put that flag …(segnalinee, metti la bandierina)
    linjedomare, flagga!
  8.  Faking (simulazione)
    skådespel
  9.  Bad luck bearer, bearing bad luck (gufo, gufare)
    otur
  10.  Fuck off (vaffanculo)
    Dra åt helvete
  11.  Europe Champions (campioni d’Europa)
    Europamästare

    La Svezia è stata finalista agli utlimi campionati del mondo di calcio femminile

    La Svezia è stata finalista agli utlimi campionati del mondo di calcio femminile

9 – Seguirai tutte le partite? Con amici urlanti o da solo? Come ti comporti al momento dell’inno: canti oppure no? Cosa pensi dell’inno del tuo paese: ti piace o vorresti sostituirlo col Va’ pensiero?
Will you watch all the marche? Alone or with friends? At home or in a pub? Do you sing the National anthem? Do you like it?

Seguirò qualche partita con gli amici, anche in un bar. Non canterò l’inno nazionale, anche se mi piace

Will follow some matches with friends and also in a bar. I won’t sing the national anthem but I like it ok

10. le donne svedesi sono famose in tutto il mondo, come si pongono nei confronti del calcio?
Swedish women are well known all over the world? Do they like football? Do they know what offside is?

haha,la maggiorparte di noi sa cosa vuol dire fuorigioco, ma siamo in grado di dire quando c’è un fuorigioco? Non sono sicura :-) Le svedesi non solo amano il calcio, ma sono anche delle ottime giuocatrici.

haha, most of them know what offside is but can they see it when it happens? I’m not sure :-) Swedish not only like fotball , they are also very good at it too!

11. Zlatan ibrahimovic è uno dei migliori giocatori al mondo, ma è anche uno dei più antipatici. La pensate così anche voi?
Zlatan Ibrahimovic is one of the best players in the world but he is very unpleasent too. Do you agree in Sweeden too?

Non è mai stato scritto niente di negativo su di lui quindi non sono sicura di quello che la gente ne pensa. Credo che tutti riconoscano che è FORTISSIMO ma in Svezia non siamo dei critici così ferrati. Io personalmente non lo apprezzo e anche se è forte tecnicamente credo che Zlatan sia un male per il resto della squadra.

There is never anything negative written about him in the media so I’m not sure how people feel about him. I think everybody recognise he is VERY good but in Sweden we are not so good at critisising. I personnaly disklike him and even though he is good technically I think he is very bad for the rest of the team

La bandiera ucrainaUcraina / Україна /Ukrajina /ukra’jina/

Oleg Rumyantsev ed è un docente universitario di origine ucraina. Oleg oggi vive ad Ancona, è docente universitario di Storia dell’Europa orientale, invece di rispondere alle nostre domande ha preferito scrivere un bell’articolo per farci conoscere un po’ il suo paese.

Leggetelo qua.
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!

Perché non lasci qualcosa di scritto?