Gelosia e social networks: incompatibilità di carattere

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

La gelosia è un sentimento di ansia ed incertezza dell’essere umano, causato dal timore che la persona amata sia desiderata da altri o preferisca essa stessa altri.“La gelosia è un mostro dagli occhi verdi che dileggia la carne di cui si nutre”
(William Shakespeare, Otello)

Divorziare per colpa di Facebook. Negli ultimi tempi, come dimostrano le recenti “rivoluzioni” in Africa settentrionale, il famoso social network è diventato uno degli spauracchi dei dittatori internazionali. Ma le vere vittime sono i matrimoni americani.

Come racconta una ricerca dell’Ordine degli avvocati matrimonialisti statunitensi (American Academy of Matrimonial Lawyers), Facebook è la causa principale dei divorzi negli USA. Secondo lo studio almeno quattro avvocati su cinque affermano che la maggior parte dei propri assistiti decide di divorziare dopo aver scovato sul social network la prova schiacciante che compromette il proprio matrimonio.

La gelosia, se non ben dosata, può rovinare rapporti, minare sentimenti, alimentare dubbi, aumentare le incertezze… Ma la gelosia, di qualunque origine essa sia, non è assolutamente compatibile col mondo di Facebook e Twitter!!

Perchè chiunque tu sia, un geloso cronico o un geloso controllato, il mettere un piede nel mondo delle amicizie (soprattutto) o dei “cinguettii” (meno), ti toglie ogni tranquillità. Noti amici a cui non riesci a dare un senso, leggi commenti che ti danno fastidio, vieni messo “in piazza” tu stesso che in quel mondo non vuoi entrare. O lo vuoi fare in punta di piedi e non hai la libertà di dire o confidare a “chicazzovuoitu” cosa stai facendo: se hai la luna storta o se sei al settimo cielo, perchè magari qualcun’altro l’ha già fatto al posto tuo!!!

I tradimenti sono sempre accaduti. Forse Facebook rende più frequenti ed "accessibili" le tentazioni

Tu ci provi, timidamente, ma poi molli e ti scolleghi per sempre da quel mondo. Lontan dagli occhi, lontan da cuore. Ti rendi conto che non puoi vincere, ma nulla e nessuno deve rovinare la tua serenità, quella tranquillità e quell’equilibrio che “da geloso” ti sei costruito piano piano, come se fosse una montagna da scalare, una conquista meravigliosa. Hai indossato una corazza che, inevitabilmente, in alcuni momenti si incrina, ma tu da solo devi essere in grado di ripararla, di toglierla e di metterla quando vuoi o quando ne senti il bisogno. Non ci devono essere elementi esterni di disturbo perchè la fatica diventerebbe doppia.

E non importa se tu non sei più “tecnologico”, perchè continui a “cinguettare” fuori dalla rete, con il mondo reale e a fare amicizie con persone vere, di cui puoi sentire la voce, l’odore,
puoi guardarle negli occhi e capire se sono sincere. Persone che inviteresti a casa tua, con cui usciresti e non persone di cui non ti frega assolutamente nulla.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?