Una (Tropical) Pizza in compagnia, una (Tropical) Pizza da solo.

3
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Fabrizio Lavoro/Nikki e Aldino Dj Aladyn Di Chiano

Fabrizio Lavoro/Nikki e Aldino Dj Aladyn Di Chiano

Intervista breve ma intensa a Fabrizio Lavoro in arte Nikki. Perché parliamo di Tropical Pizza e soprattutto cos’è?

Tropical Pizza era il nome di un ristorante in una spiaggia australiana. Tropical Pizza è un tempo di ristoro per anime rock che trovano su Radio Deejay tutti giorni, dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 17, il loro guru di riferimento Fabrizio Lavoro, a tutti noto come Nikki e il suo socio e regista Dj. Aladyn, re del magheggio.

I tropicalisti – coloro che ascoltano Tropical Pizza – sono abbastanza eterogenei e trasversali per età, dislocazione geografica, professione, titolo di studio, fede religiosa o sport praticato o non praticato, seguito o ignorato.

Anche io mi sento parte dello “zoccolo duro”, la fedele comunità di ascoltatori. Quello che ci piace è la musica, soprattutto il rock, è scoprire storie di gente, di luoghi e di suoni che ci fan sentire parte di un mondo o lontani da altre cose che non condividiamo.

Nikki e Aladyn a R.U.F.U.S.

Nikki e Aladyn a R.U.F.U.S.

Ho pensato di chiedere a Nikki un’intervista perché da sempre Tropical Pizza è la colonna sonora del mio scrivere per L’Undici, sia in diretta, ma soprattutto nella forma differita e ripetibile del riascolto delle puntate già trasmesse attraverso il reload dal sito di DEEJAY.

Fabrizio Lavoro, nato a Foggia nel 1971, ma cresciuto a Pinerolo, è diventato Nikki (che significa diario in giapponese) molto presto: lavora a Deejay dal 1990. Io lo ascolto regolarmente dal 2006, da quando Tropical è sbarcato in orario pomeridiano e al lavoro si poteva ancora sentire la radio (e il programma durava 2 ore). Oggi posso ascoltare anche 4 puntate di seguito nella notte, mentre scrivo o faccio i lavori di casa.

Ogni puntata offre un’ora e mezza di buona musica, interviste interessanti a musicisti, cantanti, gruppi italiani e stranieri, condite con ottime esibizioni dal vivo. In più nella pagina di Tropical Web Radio, oltre al reload, c’è pure la playlist, che permette di sapere titolo ed interprete di ogni canzone.

Nikki è stato gentilissimo ed ha subito accettato di rispondere alle mie domande. Io ho impiegato un po’ per fargliele avere, temendo di non rendere giustizia alle suo programma e alla sua capacità di intervistatore e divulgatore di vere perle musicali. Mi rendo conto che un dj, speaker, cantante, chitarrista come Nikki vada ascoltato, al limite seguito in video, non letto. Quindi, chiedo scusa anticipatamente, se non troverete interessante il mio articolo, sarà dipeso da me e non certo dall’intervistato.

Allora, ecco le 11 domande e vi invito all’ascolto di Tropical Pizza.

Nikki and Noel Gallagher

Nikki and Noel Gallagher

- Sei un ottimo intervistatore, sei riuscito a rendere simpatico anche Noel  Gallagher. Da ascoltatrice, mi sembra che tu sia fatto per fare interviste. Qual è stato il personaggio con cui ti è venuto più facile e quello che non vorresti mai aver incontrato? Eh, eh grazie! Penso derivi dalla mia curiositá in genere… Anche a Shuffolato ho fatto un sacco di interviste che non avevano nessun legame con la musica e mi sono piaciute quasi tutte. In genere è più facile con gli americani che sono più solari e aperti, tipo Michael Franti… Con Amy Winehouse l’intervista fu terribile (lei era presa male e continuava a mandare sms) ma sono comunque contento di averla conosciuta e che sia venuta a cantare (da paura) a Tropical.

Neal Cassady (left) and Jack Kerouac (right).

Neal Cassady (left) and Jack Kerouac (right).

2 – Domanda paratropical, un po’ tropical, un po’ soprannaturale. La morte bussa alla tua porta e ti dice: “Se vieni subito via con me, c’è il paradiso. Ma se per te è ok l’inferno, mi prendo la tua anima e ti offro di campare altri 100 anni e riuscire a fare un’intervista esclusiva alla persona che vuoi tu, viva o morta che sia. Scegli il paradiso o noi  sentiamo in esclusiva per Tropical un’intervista? e chi scegli e cosa gli chiedi? Mah, da qui non me ne voglio andare al momento, tanto meno per un semplice paradiso, quindi credo che sentireste un intervista a Jack Kerouac sulla vita, il viaggio ai suoi tempi e ai nostri e, soprattutto, sulla curiosità per le (apparentemente) piccole cose quotidiane che trasformano la banalità in figata.

3 – In un mondo malvagio, il rock viene bandito: subito tutti i gruppi si sciolgono, i cantanti diventano afoni e tutti i file, i video, i cd, i vinili scompaiono. Tu puoi salvare solo un brano da sentire all’infinito. Cosa scegli?
Beh qualsiasi brano ascoltato all’infinito ti ammazza! Comunque a bruciapelo direi Bohemian Rapsody dei Queen,almeno c’è dentro un po’ di tutto… Melodia, cori, armonie, testo, lento/veloce e anche un bel punto per fare head-banging come fanno in “Fusi di testa” (Wayne’s world).

Robinson Crusoe

Robinson Crusoe

4 – A Deejay molti hanno scritto libri. Tu vorresti scriverne uno o ce l’hai già nel cassetto?
Si, perché no? Sicuramente sarebbe fatto da storie brevi e sarebbe ispirato da fatti realmente accaduti. Di sicuro comunque ci vuole una bella faccia tosta o meglio, da culo per entrare in un mondo dove esistono scrittori pazzeschi che vendono meno dei libri che trovi in autogrill.

5 – Inventa una parola solo per Tropicalisti de L’Undici che sostituisca cazzofigata. Non mi viene niente di cosí … efficace!

la voce del padrone

VINILE!

6 – Memorabilia: quali sono stati il primo libro, il film, il primo disco e il primo concerto che ricordi? E quali hai in programma per il prossimo tempi?
Primo concerto vero Battiato nell’81, un’esperienza mistica anche se non sapevo neanche cosa voleva dire mistico… Vale anche per “La voce del padrone”, il primo disco che ho consumato nel vero senso della parola visto che i dischi si consumano, al contrario degli mp3.
Primo libro Robinson Crusoe. Fichissimo, tutt’ora viaggio verso posti del genere, forse come conseguenza. Al cinema Guerre Stellari, un flash. Rimango tuttora senza parole, lo vidi due volte di fila! I prossimi ancora non li so…

Katy Perry ai Grammy 2012

Katy Perry ai Grammy 2012

7 – Ti considero maestro di musica, quindi ti chiedo un consiglio. Cosa faresti se pur provandoci insistentemente a portarla sulla via del rock, tua figlia di 15 anni preferisse Rihanna, Lady Gaga, Davi Guetta, Bob  Sinclar ad Arctic Monkeys o Kasabian? Saluteresti con piacere l’ascolto di Entics, Fedez e Emis Killa?
Non penso che obbligherei mai un figlio ad ascoltare questo o quello, magari è bello conoscerle certe cose poi si sceglie. Non c’é niente di male a sentire Lady Gaga, anche se io preferisco Katy Perry.

11 Cose da sapere per avvicinarsi a Tropical Pizza e vivere con cognizione di causa

It’s al right in a Tropical pizza style: sigla stacchetto iniziale. Qualche ospite in studio ha regalato versioni eccellenti. Comunque va’ tutto bene, se la prendi in uno stile da tropicalista.

Shuffolato 2.0

Shuffolato 2.0

Nikki: Fabrizio Lavoro, musicista, dj, viaggiatore, divulgatore musicale, tifoso del Toro e front man e lead vocal di Tropical Pizza/Shuffaloto/R.U.F.U.S.

Dj Aladyn: Aldino Di Chiano, il re del magheggio, regista di Tropical Pizza. Compagno di viaggio di Nikki in Shuffolato e R.U.F.U.S. E molto altro.

Magheggio: secondo l’Accademia della Crusca significa ‘manovra illusoria e poco chiara’. A Tropical Pizza significa Mash-up e Blocco Sequenziale.

Blocco Sequenziale: insieme di brani musicali che formano una sequenza di sonorità e voci ben amalgamate. Keep calm and Listen to Blocco sequenziale.

Mash-up: nel lessico culinario è il purè, in musica è l’arte di amalgamare basi e voci, anche contrastanti per ottenere un pezzo diverso.

ParatropicalParatropical: siete mai stati rapiti dagli alieni? Raccontatelo a Paratropical, la rubrica di Tropical sul paranormale.

Il minatore bruno: è quello che tornava da lontano, in Summer on a Solitary Beach di Battiato. Apprezza i viaggi di Shuffolato.

Lo chef vegano black metal: il più assurdo chef della rete. Ama la Pizza in versione tropicale.

Shuffalato: in giro per le città europee per Deejay Tv. Bellissima sigla. Siamo già alla versione 2.0.

R.u.f.u.s: in giro per web radio di 4 università italiane e la musica è dal vivo.

8- Saresti disposto a rinunciare a qualcosa per avere i capelli lunghi di Dj Aladyn?
Ma Aladyn non ha i capelli lunghi!  Comunque no… Se devo rinunciare a qualcosa lo farei per cause più nobili.

Scarlett Johansson

Scarlett Johansson

9 – Puoi essere chiunque per 24 ore. Chi scegli? Cosa fai per tutto quel giorno?
Sto bene cosí, ma se proprio devo scegliere, preferirei provare a essere donna per vedere com’è… Magari Scarlett Johansson, cosí passerei 24 ore a toccarmi.

10 – Per me il rock è “Resistere al potente” (da “School of Rock” n.d.r). Cos’é per te?
Il Rock’n’roll è cosí una figata anche perchè è difficile descriverlo e definirlo … Di sicuro, non basta l’abito.

blocco sequenziale11 – Dopo R.U.F.U.S. e Shuffolato … Radio o Tv? Milano, Torino, Foggia o il resto del mondo?
Tuttooo!!! Sto cercando di mettere su la nuova edizione di Shuffolato e girare l’Europa quest’estate… La radio mi permette di stare a Milano che é una città dove le cose belle ci sono, ma sono nascoste.. Torino è magica e a due passi, a Foggia ci vado presto, farò da giuria a gruppi nuovi. Nel resto del mondo, nel tempo libero!

Grazie Nikki e Bomboloni!!! a tutti

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

3 commentiCosa ne è stato scritto

  1. Carlotta

    Bell’intervista! Anche per chi come me non è fanatico di Tropical Pizza. Più che ascoltare Nikki, mi faccio accompagnare da lui ogni volta che sono da sola sull’A14 di pomeriggio, tra un restringimento di carreggiata e l’altro.

    Rispondi
  2. Penelope Pras

    Un applauso a Nikki da una tropicalista ad intermittenza ai tempi dell’università. La musica (acustica) in radio è sempre qualcosa di magico. E se è rock…
    Grazie Marinda!

    Rispondi

Perché non lasci qualcosa di scritto?