Ci sono una tedesca, una francese e un’inglese…

2
Share on Facebook59Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

… quale delle tre non è fra le prime 5 donne meglio vestite al mondo per Vanity Fair USA?

presidente tedesco, Wim Wenders e signora, Angela merkel per la prima di Pina

Presidente tedesco, Wim Wenders e signora, Angela merkel per la prima di Pina

Tutte e tre che vanno in giro per l’Europa e per il mondo intero perché hanno ruoli di potere. Ovviamente non c’è nessuna italiana. Comunque queste 3 signore son titolate a farsi vedere in giro tutte belle e a postino. Qualcuna ci riesce, qualcuna eccelle e una, in particolare è veramente negata. E, paradossalmente è quella che influisce di più sulla nostra vita. Noi che amiamo la moda, la bellezza, l’arte, l’eleganza dobbiamo prendere ordini dalla donna straniera che sembra, meno di tutte, curarsi di cambi d’abito. Abbinamenti di colore, sartorialità e tessuti per giacche e pantaloni, calzature, borse e tagli di capelli.

Presidente e First Lady Obama con Angela Merkel e Joachim Sauer attuale marito

Presidente e First Lady Obama con Angela Merkel e Joachim Sauer attuale marito

La tedesca è la nostra cara Angela Dorothea Kasner, che sfoggia il cognome del primo marito, Herr Merkel. Nata nel 1954 è cresciuta in quella che allora era la DDR, forgiando il proprio gusto nell’abbigliamento e nella moda fra gli insegnamenti del padre pastore protestante e la totale mancanza di imprinting occidentale del comunismo. La sua era però una famiglia atipica, poiché era loro permesso di viaggiare per motivi di culto far Est ed Ovest. Angela era comunque più interessata alla scienza che alla moda. Ma il suo futuro non era né nell’una né nell’altro. Sin dalla caduta del muro di Berlino partecipa politicamente al passaggio verso l’unificazione e vanta una serie di primati perla Germania:

-          prima donna cancelliere

-          primo cancelliere proveniente dalla Germania dell’Est

-          cancelliere più giovane dal dopoguerra

-          primo cancelliere laureato e con dottorato in materie scientifiche.

Meryl Streep interpreta la Thatcher in the Iron Lady

Meryl Streep interpreta la Thatcher in “the Iron Lady”

 

Tutto questo fa di lei la nuova Lady di Ferro, un titolo che negli anni ’80 spettava alla Thatcher, sulla cui vita presto uscirà il film “The Iron lady”, interpretato da Meryl Streep. Per interpretare la Merkel in un eventuale film, si è invece candidato George Clooney.

George vorrebbe fare un film su Angela e interpretarla

George vorrebbe fare un film su Angela e interpretarla

Il look classico è: giacca tinta unita in colori cha vanno dal rosso fuoco al verde mela, oro per la sera, anche nero o sobri gessati, rosa. Giacche che non solo riutilizza in più occasioni mondiali, ma che sembrano sempre lo stesso modello: con 3 o 4 bottoni e allacciature fino sopra al seno. In genere abbinate a pantaloni comodi, dal taglio non proprio sartoriale. Scarpe spesso nere con tacco da 4/5 centimetri, unici accessori collane girocollo, ma molto sobrie. Il taglio è lo stesso da 10 anni così come il colore dei suoi capelli. Non ho trovato nessuna foto in cui abbia una borsa, salvo una Lonchamp arancione che fa a pugni con qualsiasi cosa (un regalo gradito).

Diciamo che incontrandola penseremmo che sia la supplente di matematica  o la preside di un liceo fuori città. Vedendola insieme ai potenti uomini, beh ti è simpatica, perché è si donna ma se ne frega e si comporta da donna ma alla pari, totale assenza di chic e charme, ma potere e forza 1000.

Le basterebbe cambiare taglio, sbottonare le giacche e far vedere una camicia e non solo dei sottogiacca pari collo. Vivienne Westwood, la designer inglese ancora in voga che inventò il look dei Sex Pistols, si era offerta di vestirla. Ma Frau Angela veste solo tedesco, Escada e una certa berlinese Anna von Griesheim, a oggi la sua preferita.

decolté a Oslo

Decolté a Oslo

Quando si è presentata in un’occasione pubblica ad Oslo con un abito che metteva il decolté molto in evidenza, è stata criticata. Al che, da vera tedesca pratica e senza fronzoli, ha delegato il proprio portavoce a far presente che non si capacitava che i tedeschi perdessero tempo a disquisire su cose così insignificanti.

Angela Merkel Christine Lagarde in giacca rosa

Angela Merkel Christine Lagarde in giacca rosa

 

Più o meno coetanea, sempre di centro destra, sempre donna, sempre potente, ma molto molto francese è Christine Lagrande, entrata in carica al posto di Strauss Kahn al FMI, Fondo Monetario Internazionale. Anche lei porta il nome del primo marito (in realtà si chiama Christine Madeleine Odette Lallouette ed è nata il 1 gennaio del 1956). Anche lei è sulla ribalta politica e internazionale (francese e americana) dai primi anni ’90. Anche lei riveste un ruolo che nessuna donna aveva mai avuto prima di lei. Ma sela Merkel incarna il senso pratico tedesco, Christine è donna di eleganza e classe tutte francesi.

Lagarde all'Eliseo in Chanel

Lagarde all’Eliseo in Chanel

 

Per vestirsi, per gli accessori, per i gioielli spende certo più di Angela (ho notato che sfoggia 3 diverse borse di Hermes, in particolare una Kelly grigia, una Birkin color cuoio naturale ed una rossa non ben identificata con le proprie iniziali, che costano oggi messe insieme certamente più di 12.000 euro) ma ottiene l’effetto di apparire sempre elegantissima, luminosa e mai sopra le righe.

Anche lei è autarchica e sceglie per lo più capi riconoscibili delle classiche griffe francesi (Chanel, Hermes, alla faccia dell’autarchia).

Meryl Streep-Miranda ne Il Diavolo veste Prada

Meryl Streep-Miranda ne Il Diavolo veste Prada

 

La classe, il dispendio di denaro, le giacche e gli abiti perfetti contestualmente griffati e sobri, ma soprattutto il ciuffo argento la rendono praticamente uguale a Miranda/Meryl Streep de Il diavolo veste Prada.

Lagarde con Kelly grigia e Loubitin tacco 7

Lagarde con Kelly grigia e Loubitin tacco 7

Non sbaglia mai una calzatura, una borsa. Sciorina foulard di Hermes come se non costassero almeno 310 euro l’uno.

Quest’anno è entrata nella TOP List dei meglio vestiti al mondo di Vanity Fair America: si spartisce le prime posizioni con Carla Bruni e Kate Middleton. Certo le altre due hanno un’altra età (la premiere dame, anche se è appena diventata mamma, non ha ancora 45 anni).

Ma Kate il 9 gennaio ne ha compiuti solo 30 e potrebbe essere sua figlia.

 

Kate in Alexander Mcqueen - calzature e borsa clutch Jimmy Choo

Kate in Alexander Mcqueen – calzature e borsa clutch Jimmy Choo

Infatti L’inglesissima Catherine Elisabeth Middleton , conosciuta come Kate, sposata con il principe William Duca di Cambridge, quindi da aprile scorso duchessa anch’ella, ha dalla sua parte l’età, la bellezza, il fisico e l’incarnare un sogno.

Ha indossato un bellissimo McQueen per le nozze reali, in occasioni da Red Carpet è sempre haute Couture, comunque sceglie designer inglesi, ma indossa con grazia ed eleganza, anche in occasioni importanti, abiti e abbinamenti che utilizzano le sue coetanee di tutto il mondo.

Kate in Reiss e Michelle Obama

Kate in Reiss e Michelle Obama

Non è raro vederla vestita in abiti Zara o Reiss, una catena che si trova anche online, presente in Inghilterra, negli Stati Uniti, Danimarca, Mosca Dubai e Hong Kong. Qui aveva acquistato l’abito color beige indossato per incontrare Michelle Obama, un look dal costo di sole 175 sterline, circa 200. euro compressivo di spedizione a casa. È andato subito a ruba.

 

Christine Lagarde arrives al G20 Cannes 2011 con una Birkin Hermes

Christine Lagarde arrives al G20 Cannes 2011 con una Birkin Hermes

 

La più elegante? La Francese (e vorrei anche vedere con quello che spende).

War Horse - UK Premiere

War Horse – UK Premiere

 

 

La più invidiata? L’Inglese (col fisico e il marito che ha, si può permettere veramente molto).

 

 

 

 

Ma la più forte è la Tedesca, che se la ride di noi e se ne frega se qualcuno la chiama culona o se se si scrive che è troppo scollata o che non cambia d’abito. Lei va per la sua strada e ci bacchetta tutti.

Merkel stesso festival stesso abito 2008 2010 2011

Merkel stesso festival stesso abito 2008 2010 2011

Nell’attesa di vedere un’Italiana altrettanto potente, vestita Prada, Armani, Valentino, Dolce e Gabbana, io comunque voto FRAU Angela in in abito lilla.

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook59Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

2 commentiCosa ne è stato scritto

  1. franca

    sono completamente d’accordo, speriamo anche noi in una Angela e non nelle solite veline assunte a ministri e che ognuno si vesta come crede

    Rispondi

Perché non lasci qualcosa di scritto?