11 cose che un adulto deve sapere sulle vacanze studio

2
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Rispondo a Frabboni

1. Il cibo sarà terrificante. Quindi, non preoccupatevi se torneremo a casa denutriti, o se ci nutriremo di merendine tutto il tempo. Preoccupatevi solo di prepararci qualcosa di decente al ritorno!
2. Nonostante si chiamino vacanze STUDIO, quello per noi sarà la parte meno importante. Quindi non aspettatevi notevoli miglioramenti nelle lingue.
3. Più soldi ci date, più ne spenderemo. C’è una relazione di proporzionalità diretta, ve lo assicuro.
4. Un’altra relazione è: più amici abbiamo, più cartoline/souvenir/giochini/magliette compreremo per loro
5. Se ci saranno dei pomeriggi di shopping, pur di comprare qualcosa prenderemo le cose più assurde e inutili di questo mondo
6. Torneremo stanchi, anzi, distrutti, perché possono mettere tutti i coprifuoco che vogliono ma noi riusciremo SEMPRE a star svegli più del necessario
7. La roba nella nostra valigia sarà sporchissima o pulitissima. Questo perché indosseremo quasi sempre le stesse cose mentre altre rimarranno al sicuro nella valigia.
8. Mangeremo (se si può parlare di mangiare) probabilmente ad orari senza senso, quindi non c’è da preoccuparsi se al momento del ritorno a casa avremo fame ad ogni ora del giorno e della notte. Ci occorre solo un attimo per riprenderci.
9. Per quanto riguarda le vacanze studio in paesi anglosassoni, non aspettatevi di vederci tornare belli abbronzati. Al contrario, il nostro colorito sarà alquanto simile all’avorio.
10. Probabilmente pagheremo una sopratassa per il peso della valigia, perché tutte le idiozie che compriamo bisogna pur metterle da qualche parte!
11. Se quando torniamo i nostri nervi sono poco stabili, o scoppieremo a piangere alla minima occasione, non c’è da preoccuparsi: in queste occasioni conosciamo tante persone meravigliose che probabilmente non rivedremo più ma alle quali siamo ugualmente affezionate. E ci vuole un po’ ad abituarsi all’idea di non averle più sempre accanto.

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!

Chi lo ha scritto

Jeany Zen

Sono nata il 12 settembre 1996. Il giorno dopo ero già innamorata e alle medie ho pubblicato un libro: "Il principe di gesso". Ora faccio la seconda ginnasio. Queste le mie citazioni preferite:
"La vita è un mistero da vivere e non un problema da risolvere"
[En Ergos] 

"La sua voce magica muta le parole in seta pura, in carne ed ossa"
[Cuore d'Inchiostro]

"Le creature delle stelle sono rare, sarai fortunato ad incontrarne un'altra"
[Stargirl]

"Giura che tornerai. Non importa come, non importa quando, non importa con chi, ma giura che tornerai"
[Il Principe di Gesso]

"Ci sono persone senza le quali non possiamo vivere che dobbiamo lasciar andare"
[JJ, Criminal Minds]

"E' come nella fiaba. Solo che questa volta la bella non è addormentata, è morta"
[Mac Taylor, CSI:NY]

2 commentiCosa ne è stato scritto

  1. giusy5216

    Alquanto vera…riguardo al cibo è relativa perchè ormai noto(andando a supermercati e spiando nei carrelli) che si mangia piuttosto male anche qui…ser il resto, spero sia anche un pò più ‘avventuroso’…

    Rispondi
  2. giusy5216

    Alquanto vera…riguardo al cibo è relativa perchè ormai noto(andando a supermercati e spiando nei carrelli) che si mangia piuttosto male anche qui…ser il resto, spero sia anche un pò più ‘avventuroso’…

    Rispondi

Perché non lasci qualcosa di scritto?