Il diario del mese

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

il vento soffiaSoffia il vento: porterà aria nuova o mescolerà solo quella stantia che respiriamo da tempo. Rileggere i fatti giorno per giorno aiuta a non farsi cogliere impreparati

 

 

11 maggio 2011

 

Niente terremoto a Roma. Non si sa chi, nè in base a che cosa aveva previsto per oggi, 11 maggio 2011, un forte terremoto a Roma. Un’associazione di consumatori ha fatto causa per i danni derivati dal procurato allarme. Mentre già si preparano le carte per fare causa ai Maya per il panico da fine del mondo da loro previsto per il 2012, andiamo a cominciare che questo sarà un mese che porta diversi terremoti (per fortuna è una sottile metafora).

 

12 maggio 2011

 

nella foto una piccola parte di quanto speso per beccare bin ladenGli Stati Uniti fanno i conti con l‘uccisione di Bin Laden: tra guerra in Afghanistan, guerra in Iraq, intelligence e soprattutto homeland security è fino ad oggi costata 2mila miliardi di dollari (2 trillion dollars, 2.000.000.000.000 di dollari). Visto che per la homeland security il budget del ministero degli interni ha superato quello del Pentagono i costi, sostiene Bloomberg, sono destinati a salire. Secondo il premio Nobel per l’economia Stiglitz invece i costi hanno sono già tra i 5mila e i 7mila miliardi di dollari (più del prodotto interno lordo della Croazia). I numeri sviscerati frettamente da Bloomberg.

 

I costi secondo Stiglitz

 

13 maggio 2011

 

Si conclude la campagna elettorale per le amministrative. Come succede da 18 anni Silvio Berlusconi ha monopolizzato l’agenda sulla sua persona: o con me o contro di me. I contenuti, i problemi delle città e degli italiani come sempre sono stati tenuti ben lontani dal dibattito.

 

14 maggio 2011

 

Coda della campagna elettorale: il giorno prima del voto è dedicato alla riflessione, pertanto è vietato fare comizi o propaganda. Berlusconi come sempre se ne frega delle regole e fa sfilare sul pulman della sua squadra anche Roberto Lassini, l’autore dei manifesti che accostavano i giudici alle brigate rosse. Il Fatto

 

15 maggio 2011

 

Il presidente del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn, nonché candidato in pectore del Partito Socialista per le prossime elezioni presidenziali in Francia, viene arrestato con l’accusa di violenza sessuale. Il fatto sarebbe accaduto in un albergo di New York. Il Viagra sta rovinando la senilità di troppe persone, oltre che le istituzioni che rappresentano. Il Corriere

 

festa Pisapia a Milano16 maggio 2011

 

Alla fine del primo turno, il centro sinistra guadagna terreno rispetto al centrodestra. Fassino viene eletto sindaco di Torino ma anche in questa occasione non gli scappa nemmeno un sorriso; Merola conquista Bologna. Si rimandano al ballottaggio i destini di Milano, Napoli, Cagliari e Trieste. Si risveglia la speranza nel popolo della sinistra, e si infervorano le dichiarazioni degli esponenti dell’attuale maggioranza al governo. AdnKronos

 

17 maggio 2011

 

Eletto il successore di Osama Bin Laden: è l’egiziano Said Al-Adel. Non vengono forniti i dati sull’affluenza alle urne. La Repubblica

 

18 maggio 2011

 

In Libia si bombarda e non se ne vede la fine. In Siria continuano gli scontri, in diverse piazze l’opposizione chiede libertà e democrazia. La risposta sono le stragi di civili inermi. Ora spuntano anche fosse comuni. Il corriere

 

19 maggio 2011

 

Red Ronnie viene sepolto da migliaia di risate: dopo le sue dichiarazioni contro Pisapia, i sostenitori di quest ultimo hanno invaso la sua bacheca di facebook con fantasiose ed ironiche frasi, al rimo di 1 ogni secondo Il Corriere

 

Provaci ancora Red (Radio Città del Capo)

 

20 maggio 2011

 

Il Wind of change che spira dal nordafrica arriva a lambire anche l’europa continentale: sulla scia delle proteste egiziane diffussesi nei paesi limitrofi, la voglia di rivoluzione guadagna terreno anche in Spagna dove un movimento apolitico rivendica la democrazia reale, chiedendo che si diffonda la stessa onda anche negli altri paesi europei, Italia compresa dove già stasera sono previsti numerosi appuntamenti in svariate città. La repubblica

 

21 maggio 2011

 

Oggi è la giornata mondiale del mal di testa, disturbo che affligge milioni di italiani, e forse principale causa del calo di natalità (si sa… le donne usano sempre questa scusa in camera da letto) Il Quotidiano Italiano

 

22 maggio 2011

 

Elezioni amministrative in Spagna: è una disfatta per il partito socialista di Zapatero, al governo dal 2004. Viene superato nettamente dal Partido Popular e perde diverse città che governava da sempre come Barcellona e Siviglia. Scenari politici

 

23 maggio 2011

 

Oggi si vocifera (ma non troppo) che dopo Bin Laden, anche il Mullah Omar è stato accoppato. C’è chi dice sia stato ucciso, chi che è scomparso, ma i talebani smentiscono tutto e ci rassicurano che è vivo e vegeto Il Corriere

 

24 maggio 2011

 

L’Onu ha chiamato 21 esperti per effettuare uno studio approfondito sulle conseguenze delle radiazioni propagatesi dopo l’incidente di Fukushima. Ovviamente l’Italia è stata esclusa. Il Fatto Quotidiano

 

25 maggio 2011

 

L’Ocse ha presentato il Bil, il nuovo parametro di misurazione del benessere percepito in un Paese. Sono undici (!!) i parametri scelti per fare questa valutazione e l’Italia si piazza solo al 24° posto, in coda alla Rep. Ceca. Comunque noi l’avevamo già detto che non è il PIL il parametro corretto, ma l’infallibile feliciometro dell’Undici, provatelo! La Repubblica

 

la slovacca shopping addicted è quella in basso a sinistra

 

26 maggio 2011

 

All’apertura del G8 Berlusconi avvicina Obama e gli esprime la sua opinione sulla situazione della magistratura italiana, che, a suo parere, sarebbe gestita da una dittatura di sinistra. Il ministro Frattini tenta di giustificare le sue parole riconducendole ad una sofferenza del Premier dovuta ai tanti anni di processi che ha dovuto subire, senza poi essere mai giudicato colpevole RaiNews24

 

27 maggio 2011

 

Germania: addio al nucleare. I paesi più evoluti abbandonano l’energia nucleare considerata troppo costosa oltre che pericolosa. Il Corriere

 

28 maggio 2011

 

Arrestato a Bologna uno dei MOST WANTED (al pari di Bin Laden). Si tratta di una truffatrice slovacca. Era a Bologna a fare shopping. Nella foto la shopping addicted è quella in basso a sinistra. Il mondo è più sicuro.

 

Il Barcellona di Pep Guardiola, Leo Messi, Iniesta, Javi … si aggiudica la UEFA Champions League, la massima competizione europea succedendo all’Inter vincitrice nel 2010. Battuti in finale gli inglesi del Manchester United per 3a1.

 

29 maggio 2011

 

Si dimette sottosegretario all’economia Melchiorre, al terzo salto del fossato in pochi mesi (dalla maggioranza all’oppozione, alla maggioranza, all’opposizione …). Il Corriere

 

L’Inter battendo 3a1 in finale il Palermo con una doppietta di Eto’o e un gol di Milito si aggiudica la Coppa Italia confermando il titolo vinto nel 2010.

 

30 maggio 2011

 

Com’è o come non è… il centro destra perde terreno nei confronti del centro sinistra. I risultati del ballottaggi parlano chiaro: a parte Varese, Rovigo, Cosenza dove vince il PdL, la maggioranza delle grandi città chiamate al voto eleggono la sinistra a governare il comune. I risultati più importanti si registrano a Napoli dove De Magistris con il 65,37% straccia Lettieri che si ferma al 34,61%; Milano dove Pisapia con il 55,1% scalza l’uscente Moratti distanziandola di dieci punti percentuali (44,89%); a Cagliari viene eletto un giovanissimo Massimo Zedda che raggiunge il 59,43% di preferenze contro i 40,57 raggranellati da Fantola, e Trieste dove Cosolini con il 57,51% batte Antonioni che si ferma al 42,9%
Alle provinciali al centrodestra toccano Vercelli e Reggiocalabria, mentre al centrosinistra vanno Trieste, Mantova, Pavia e Macerata.
Qui trovate tutti i risultati elettorali
Quel furbacchione di Bersani pensa subito di approfittarne proponendo la riforma della legge elettorale e chiedendo elezioni anticipate. Non si sarà fatto prendere un po’ la mano? SkyTg24

 

31 maggio 2011

 

Pisapia è appena stato nominato sindaco di Milano e già si è rubato una notizia del diario del mese, quella del 31 maggio 2011, appunto.

 

1 giugno 2011

 

La Corte di Cassazione si è pronunciata sull’ammissibilità del quesito referendario sul nucleare: le modifiche che il governo ha apportato alle norme sul nucleare non pregiudicano la

 

consultazione popolare. Il Sole 24 ore

 

2 giugno 2011

 

brutta bestia la vecchiaia, un pisolino non basta a farla passare

 

Festa della Repubblica. Grande sfarzo alla parata militare sui Fori. Peccato che l’anziano presidente del Consiglio si addormenti più volte.

 

Calcio scommesse: scoppia l’ennesimo scandalo che mina la credibilità del calcio italiano. Calciatori minori truccavano (cercavano di truccare) le partite per scommetterci sopra: cialtroni o furbetti sempre di truffatori si tratta. Lo speciale della Gazzetta sul calcio infetto

 

3 giugno 2011

 

In italia giuocati in un anno 4,3 miliardi di Euro, di cui il 91% sul calcio. Di questi l’80% esce per il pagamento delle vincite agli scommettitori e il 5% va ai Monopoli di Stato. Mica brustulini. Dalla trasmissione di economia Il giorno delle locuste in onda su Radio Popolare ogni venerdì alle 8e45

 

Intanto stime ufficiali battezzano l’ammontare dell’evasione fiscale a 2,7 miliardi di Euro: in brustoline non riesco a calcolare l’equivalente. Il Corriere

 

4 giugno 2011

 

La rivolta in Yemen arriva forse al giorno decisivo. I ribelli attaccano il palazzo del governo e il presidente Saleh, ferito durante un assalto al palazzo presidenziale sarebbe fuggino in Arabia per potersi curare La Repubblica

 

Ennesimo incidente in una centrale nucleare: stavolta in Egitto dove l’esplosione della pompa di un reattore provoca il riversamento di dieci metri cubi di acqua radioattiva nel delta del Nilo. Sembrerebbe che l’impianto fosse stato attivato senza autorizzazione e senza rispettare le misure di sicurezza necessarie ADN Kronos

 

5 giugno 2011

 

L’esercito israeliano spara su manifestanti filo-palestinesi al confine con la Siria. Il bilancio provvisorio è di 14 morti. La Repubblica

 

la Macedonia è il paese che fa meglio6 giugno 2011

 

Il Portogallo è dopo la Grecia il paese europeo in cui la crisi si sta facendo sentire di più. Nelle elezioni politiche il partito socialista al governo viene battuto dal centrodestra. Il dato rilevante è l’astensione record. E il filo conduttore è che in tutta Europa chi è al governo e deve fare scelte per affrontare la crisi perde le elezioni. Probabilmente i governanti dovrebbero pensare di affrontare i problemi in un altro modo. La Repubblica

 

L’unico paese in cui vince chi è al governo è la Macedonia. La Repubblica Si accettano commenti sulla gloriosa democrazia macedone.

 

Elezioni presidenziali in Perù: testa a testa tra candidato di sinistra, l’ex militare Humala e la candidata di destra Kejiko Fujimori (figlia del discusso ex presidente). Poi a dati consolidati Humala si dichiara vincitore, ma per poco. La Repubblica

 

L’ultimo tentativo di sabotare i referendum pare sia stato sventato dal neo presidente della Consulta Alfonso Quaranta che si è dichiarato sfavorevole alla richiesta ricevuta da Gianni Letta di “intervenire” all’udienza della Corte costituzionale sull’ammissibilità del nuovo quesito sul nucleare dopo il via libera dato dalla Cassazione AGI

 

7 giugno

 

La Corte di Cassazione ha emanato oggi una sentenza che equipara la famiglia di fatto alla famiglia tradizionale in materia di risarcimento in seguito al decesso di un uomo che, separatosi dalla moglie, era andato a convivere con un’altra donna da cui aveva avuto un figlio. Ad entrambe le donne è stato infatti riconosciuto il diritto ad essere risarcite in egual misura. Repubblica

 

8 giugno

 

In fuga 40.000 abitanti di Abyei, dove sono situati i maggiori giacimenti petroliferi del Sudan in seguito all’attacco di milizie irregolari armate, che hanno violato l’accordo di pace e stanno cercando di impossessarsi del territorio. Unimondo

 

9 giugno

 

Ci lascia Mietek Pemper, autore della celebre Schindler’s List, l’elenco di 1300 nomi di ebrei che trovarono la salvezza lavorando nelle fabbriche del tedesco Schindler evitando così di finire nei campi di concentramento. Peacereporter

 

Santoro sfida in tv il presidente Garimberti a rendere pubblico e ufficiale l’interesse della Rai ad avere nel palinsesto il programma Annozero, proponendosi ad un costo di 1 euro a puntata Corriere – video Youtube

 

10 giugno

 

Dopo la mucca pazza e l’aviaria, è il turno di colpire i vegetariani. Viene finalmente scagionato il cetriolo, accusato di essere il portatore del batterio e.coli che ha provocato finora la morte di 31 persone. Sembra ormai sicuro che il responsabile sia in verità il germoglio di soia, in particolare quello coltivato in un’azienda agricola biologica tedesca, che riforniva numerosi ristoranti frequentati da coloro che sono stati colpiti dalla malattia. Repubblica

 

Che Chiesa e Politica fossero ammanicate si sapeva, ma che addirittura durante una funzione venisse esposta sull’altare una bandiera referendaria è davvero una novità. Molti esponenti clericali si sono infatti schierati a difesa dell’acqua pubblica, ritenendola fattore indispensabile per la vita, e quindi non privatizzabile LetteraViola

 

l'acqua pura piace a tutti11 giugno 2011

 

Il mese sembra aver portato un po’ di aria nuova o forse ha solo rimescolato l’aria stantia che già respiravamo? Come cantava il grande Battisti: lo scopriremo solo vivendo.
Intanto recamioci alla urne, esercitiamo il nostro diritto/dovere di cittadini e diciamo la nostra riguardo i quattro referendum. Andiamo a votare il 12 giugno (o il 13 mattina), che quanto meno l’acqua pura piace a tutti.

 

 

 

 

 

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Tag

Chi lo ha scritto

Paolo Flamigni (Gigi)

Twitter Sito web

Una laurea in informatica gli dà il pane quotidiano. Folgorato da un pellegrinaggio in Terra Santa si iscrive al Dams Cinema che sospende a pochi passi dalla meta per fattori esogeni tipo la paternità e i suoi straordinari effetti collaterali. L’indole fin troppo mite lo porta all’infatuazione per l’uomo forte nella forma di personaggi vari come Clint Eastwood, José Mourinho o Santa Chiara da Assisi.Scrive di cinema,  se volete conoscere i suoi gusti potete leggere gli 11 film che salverebbe dalla fine del mondo

Sandras

Sovrastata dal grigiore milanese e dalla precarietà e per non finire risucchiata dal Truman Show, si diletta nella ricerca del senso della vita, rincorre stati di coscienza ispirati e cerca di scovare la bellezza nelle piccole cose che sfuggono agli occhi pigri e annoiati, qualche volta cercando di immortalarle in qualche scatto fotografico. Odia le discriminazioni, l'ingiustizia e la violenza; ama la vita e cerca di coglierne i segni del sacro.  

Perché non lasci qualcosa di scritto?