Il diario del mese

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Quest'anno in Bambinello ha bisogno di cure

 

Tra munnezza, crisi economica, crisi di valori, crisi coreana, crolli e lutti anche il Bambino Gesù prima di arrivare quaggiù sente il bisogno di un check up completo

11 novembre 2010

 

I firmatari della legge sull’immigrazione Bossi e Fini trattano per trovare una soluzione all’impasse in cui si è cacciata la maggioranza. Se il problema fosse politico si troverebbe un compromesso. Siccome il problema è che ognuno pensa al suo orticello è diventato impossibile trovare un punto di incontro tra gli interessi della Lega Nord, di Berlusconi e di Fini. Nulla di fatto. A sto giro la crisi sembra inevitabile. Ma l’Undici non va in crisi e parte di slancio per un nuovo mese. TG3

 

12 novembre 2010

 

Concluso a Seul il vertice del G20. Difficile mettersi d’accordo. In tempi di crisi è difficile per tutti fare concessioni che possano aiutare gli altri a ripartire. Quindi solo impegni generici sul cambio dollaro americano/yuan cinese. Il Sole 24 ore

 

13 novembre 2010

 

Grande attesa in Birmania per la liberazione del premio Nobel per la pace San Suu Kyi. La notizia è di quelle da accogliere con soddisfazione, ma è anche il segno che il regime può fare il bello e il cattivo tempo e che non teme più la donna che ha tenuta prigioniera per 20 anni. San Suu Kyi è libera, viva San Suu Kyi. La Republica

 

14 novembre 2010

 

Dimissioni governo francese. Anche in Francia c’è aria di crisi ed il governo è costretto a dimettersi e a sostituire alcuni ministri chiave. tgcom

 

15 novembre 2010

 

Il partito di Fini ritira il suo ministro e il paio di sottosegretari dal governo. TGcom Per ora si andrà avanti fino alla finanziaria. Poi non si sa.

 

16 novembre 2010

 

Mentre l’ex tigre celtica iralndese è sommersa dai debiti e non sa se supplicare l’aiuto europeo o precipitare con le proprie forze, l’UE non trova l’accordo sul bilancio: si va verso l’esercizio provvisorio.  Il sole 24 orefascisti + servizi = stragi impunite

 

Dopo 34 anni dalla strage di Piazza della Loggia a Brescia ancora non ci sono colpevoli. Insufficienza di prove L’Unità

 

17 novembre 2010

 

Pdl e Lega approvano una leggina svuota carceri che prevede gli arresti domiciliari per le condanne inferiori a un anno. Ansa. Come sempre quando si parla di Lega Nord tra i paroloni dei suoi comizianti mangioni e i fatti non c’è nessun punto di contatto.

 

18 novembre 2010

 

Mentre a Gela crolla l’antico portale architettonico, risalente al 1450, del Santuario di Maria SS. D’Alemanna (Ansa), muore un operaio in una cartiera del frusinate (Ansa), la politica italiana è scossa dall’ennesima performance multimediale di Gianfranco Fini che, temendo le elezioni, fa un’acrobazia per tirare ancora per le lunghe il governo Berlusconi. Corsera

 

19 novembre 2010

 

La politica vola sempre più alta: ora la ministra ex subrettina Mara Carfagna minaccia le dimissioni: le darà il 15 dicembre La Stampa Poi la ministra più bella del mondo dimostra che qualcosa l’ha imparato cioè rimanere attaccata alla poltrona. In compenso non conosce più ciò per cui è diventata famosa: il calendario. Infatti ritira le dimissioni il 25 novembre. 20 giorni prima di darle. Mara resta in poltrona

 

20 novembre 2010

 

Concluso a Lisbona il vertice della Nato che sancisce una maggiore collaborazione con la Russia e scrive l’agenda per il disimpegno in Afganistan. La Repubblica L’exit strategy per l’Afganistan

 

la munnezza a napule21 novembre 2010

 

Il capo dell’UDC dice che non gli piace la Lega e che non si fida di Berlusconi, ma la voglia di un piatto di lenticchie è talmente acuta che è pronto a sostenere un ‘nuovo’ governo. La Repubblica

 

Intanto i commissari europei in visita di controllo dicono che a Napoli la situazione rifiuti è la stessa di 2 anni fa quando la città partenopea era sommersa dalla munnezza. L’informazione

 

22 novembre 2010

 

L’Irladelle tigre verde non c'è più traccianda per non piombare nel baratro definitivo è costretta ad accettare gli aiuti dell’Unione Europea: 80-90 miliardi di Euro. Gli amici irlandesi non se la caveranno con una pinta di birra scura. La Repubblica Nonostante ciò il suo rating viene abbassato. Arriva una manovra lacrime e sangue e l’Europa chiede un regime tributario più vicino agli standard europei. Il sole 24 ore

 

23 novembre 2010

 

La Corea del Nord è povera, vive degli aiuti internazionali ed esporta quasi solo armi. Logico che ogni tanto, come un Brunetta qualsiasi, debba sparare una miccetta per far parlare di sè. Stavolta però esagera e bombarda per davvero un’isola della Corea del Sud uccidendo 2 soldati e 2 civili. Il Sole 24 ore

 

24 novembre 2010

 

Sulla questione Corea del Nord vs Corea del Sud la Cina continua a stare dalla parte dei comunisti del nord Reuters, quindi non se ne fa niente. Ansa

 

25 novembre 2010

 

Proteste e contestazioni di studenti e ricercatori in tutta italia contro la controriforma Gelimini. Il governo è battuto 2 volte in aula anche grazie ad errori della ministra e del suo collega Alfano. L’approvazione slitta a martedì. Le manifestazioni con occupazioni simboliche dei monumenti (Colosseo, Torre di Pisa, Mole Antonelliana) continuano.

 

26 novembre 2010

 

Il Portogallo è in crisi. Sarà il prossimo a chiedere aiuti all’Unione Europea. Poi non ci saranno più soldi per Spagna e Italia le cui economie sono too big to fail. Quindi? Il Sole 24 ore

 

27 novembre 2010

 

Tensione Corea del Nord Corea del Sud. Esercitazioni nel Mar Giallo. Gli USA muovono anche una portaerei. La Cina non la prende bene. La Repubblica

 

28 novembre 2010

 

WikiLeaks pubblica qualche migliaio di documenti segreti. C’è di tutto. La Repubblica. Il mondo si indigna. I fratelli arabi vogliono che gli Stati Uniti attacchino l’Iran. Il governo italiano è definito debole, poco autorevole, incapace. Berlusconi un puttaniere, vecchio in declino fisico, completamente rincoglionito. Si lascia corrompere da mafiosi russi e affaristi libici in cambio di parcelle che servono per pagare festini e ragazza. In Italia la risposta è un alzata di spalle: tutte cose che sappiamo, ma continueremo a votare alla stessa maniera.

 

mario monicelli29 novembre 2010

 

E’ morto a Roma, all’età di 95 anni il grande regista Mario Monicelli. Il Corriere: I soliti ignoti, l’armata Brancaleone, La grande guerra, I compagni, La ragazza con la pistola, Amici miei … addio Mario il tuo cinema resta con noi.

 

30 novembre 2010

 

Approvata alla Camera la riforma universitaria. In tutta Italia dilaga la protesta di studenti, ricercatori e precari delle università. Il passo per l’approvazione definitiva però è ancora lontano visto che dovrà passare per il senato dopo la sfiducia al governo. La Repubblica

 

1 dicembre 2010

 

Continuani i crolli a Pompei. L’Italia va in macerie. Il ministro Bondi non sa che pesci pigliare. L’Unità Ecco invece quello che ha saputo fare in due anni e mezzo da ministro. Il corriere

 

2 dicembre 2010

 

Mentre continua lo stillicidio di notizie su Berlusconi da wikileaks (La Repubblica). Da lui gli italiani potrebbero accettare con indifferenza la notizia che sodomizza cuccioli di panda in via di estinzione, figurati se ci scandalizziamo all’ennesima conferma che è mafioso e corrotto oltre che sudicio e lascivo, incompetente e incapace. Però l’ammucchiata dei sessantenni piacioni si mette insieme per una mozione di sfiducia: Fini, Casini e Rutelli sono l’avanguardia dell’antiberlusconismo. E Fini ha anche il coraggio di mettere la parola Futuro nel nome del suo partito. La Repubblica

 

3 dicembre 2010

 

Da oggi e per tutta la settimana prossima la camera dei deputati rimarrà chiusa. La maggioranza non c’è più e tanto vale fare una settimana di vacanza in attesa del mitico 14 dicembre in cui si voterà la fiducia al governo. SkyTG24

 

4 dicembre 2010

 

Marchionne rompe subito la trattativa coi sindacati riguardo il rilancio dello stabilimento di Mirafiori. La trattativa è: fate come dico io o produco da un’altra parte. Invece di un tavolo bastava un SMS. Il sole 24 Ore

 

5 dicembre 2010

 

Cominciano le classifiche di fine anno. Per esempio per un’indagine di Italia Oggi sulla qualità della vita si sta molto bene a Trento e Bolzano e molto male a Napoli. Io il pallone d’oro lo avrei dato a Snejder. Italia Oggi

 

6 dicembre 2010

 

Ricorre oggi il ventesimo anniversario della strage del Liceo Salvemini di Casalecchio di Reno. Il 6 dicembre 1990 un aereo militare italiano va in avaria. Il pilota che aveva giurato fedeltà alla patria prerferisce uccidere 12 ragazzi di 15 anni e salvare la pelle. Lo stato lo difenderà. La Repubblica ricorda la strage

 

7 dicembre 2010

 

Arrestato a Londra il fondatore di WikiLeaks. L’accusa per Assange è semplice: ha rotto i coglioni. La Repubblica.

 

8 dicembre 2010

 

Tra pochi giorni ci sarà la votazione per la fiducia al governo. Berlusconi ha da parte diverse banconote da 30 (trenta) danari per comprare deputati vari. La Repubblica

 

9 dicembre 2010

 

Il presidente Obama continua a pagare dazio: dopo aver dovuto accettare un compromesso sulla proroga degli sgravi fiscali voluti dal suo predecessore repubblicano George W. Bush per le classi più ricche, ora deve sottostare al volere della Camera che allontana la chiusura del carcere di Guantanamo sulla quale il presidente si era speso molto. TGCom

 

10 dicembre 2010

 

La Cina è fedele a se stessa e copia alla meno peggio i prodotti occidentali. Così per il governo cinese vescovi e premi Nobel sono come jeans di Dolce e Gabbana taroccati o finte Barbie fatte assemblate con prodotto tossici da bimbi cinesini: dopo aver nominato un vescovo non riconosciuto dal Vaticano,

 

a natale un po' di relax

 

il governo in risposta al Nobel per la pace al dissidente Liu Xiaobo si inventa anche un simil premio Nobel e consegna il premio Confucio per la pace a un ex presidente Taiwanese. Il Messaggero

 

11 dicembre 2010

 

Si arriva arrancando alla fine del mese. Una faticaccia per niente. Per fortuna si avvicinano le feste e ci si potrà concedere un po’ di relax guardandosi un film oppure leggendo un buon libro.

 

E se Babbo Natale non arriva perché Sarah Palin ha ucciso le sue renne, tranquilli quest’anno il 18 dicembre arriva la festa dell’Undici che non la fermano neanche le fucilate.

 

L’undici si ricorda di santificare le feste e offre il suo prezioso contributo per combattere l’ignoranza (prima, durante e dopo le festività natalizie).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Chi lo ha scritto

Paolo Flamigni (Gigi)

Twitter Sito web

Una laurea in informatica gli dà il pane quotidiano. Folgorato da un pellegrinaggio in Terra Santa si iscrive al Dams Cinema che sospende a pochi passi dalla meta per fattori esogeni tipo la paternità e i suoi straordinari effetti collaterali. L’indole fin troppo mite lo porta all’infatuazione per l’uomo forte nella forma di personaggi vari come Clint Eastwood, José Mourinho o Santa Chiara da Assisi.Scrive di cinema,  se volete conoscere i suoi gusti potete leggere gli 11 film che salverebbe dalla fine del mondo

Perché non lasci qualcosa di scritto?