Il diario del mese – l’undici di luglio 2010

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Ci sono stati i mondiali, cosa volete di più? Una lite Fini – Berlusconi? Uno fatto ministro per evitare la galera? Un crollo in borsa? Un’elezione in Polonia? Che fortuna allora, questo è stato il vostro mese. E in più ci sono anche notizie dal Belgio, che mese, ragazzi, che mese!un mese che per andare avanti dovevi caricarti sulle spalle un camion

11 giugno 2010

Iniziano i mondiali calcio. Ma il mondo è scosso per una tristissima notizia: Lele Mora è fallito. Lui continuerà a fare la vita di prima, i creditori con cui è indebitato per 19 milioni sono pronti ad attaccarsi al tram. Dagospia

12 giugno 2010

Accordo separato tra FIAT e sindacato per lo stabilimento di Pomigliano. Marchionne aveva detto: o si fa come diciamo noi o si chiude. CISL e UIL accettano. La FIOM non firma. La stampa. Più flessibilità, meno diritti in cambio la FIAT porterà la produzione della panda a Pomigliano. E’ un ricatto? Sì, ma quali sono le alternative in un momento in cui il Capitale ha un potere enorme e i lavoratori zero? L’Unitàla panda fugge dal freddo polacco per la calda pomigliano

 13 giugno 2010

Elezioni in Belgio: il maggiore partito diventa quello socialista, ma i veri vincitori sono i separatisti fiamminghi, bisognerà per forza fare i conti con le loro rivendicazioni. Ora o si siedono al governo a mangiare come fa da tempo la Lega Nord qui in Italia, oppure l’alternativa è la separazione tra francofoni e fiamminghi e addio Belgio. Il Giornale

14 giugno 2010

In Afganistan c’è un tesoro (oltre all’oppio che già lo sapevamo): ferro, rame, oro, litio a volontà. Se si fanno le cose fatte bene (ma non so cosa voglia dire) gli USA assicurano che il paese potrà diventare l’Arabia Saudita del litio. Il Mattino

15 giugno 2010

Preso Nicola Schiavone, figlio di Sandokan capo dei Casalesi già in carcere. Il Mattino. In questi casi si dice sempre: duro colpo al clan dei Casalesi. Purtroppo l’ambiente e la cultura offrono continui ricambi.

16 giugno 2010

La marea nera della piattaforma petrolifera BP non si ferma. Fiumi di greggio continuano a riversarsi nell’Oceano. Il presidente Obama azzarda il paragone più forte: è l’undici settembre dell’ambiente. La BP non sa più come intervenire, intanto la Fitch la declassa da AA a BBB. Il corriere. Obama ottiene dalla BP un risarcimento di 20 miliardi di dollari, sembra molto ma se si pensa che nel 2009 la stessa BP ha distribuito utili agli azionisti per 14 miliardi di dollari e soprattutto a quanto costerà la bonifica delle coste (per non parlare dei danni irreparabili), i 20 miliardi paiono davvero un’inezia. Ma non finisce qui. Il corriere

17 giugno 2010

Al processo di appello per le violenze perpetuate dalla polizia contro i manifestanti inermi al G8 di Genova 2001 l’ex capo della polizia De Gennaro viene condannato a un anno e 4 mesi per aver indotto i suoi sottoposti a testimoniare il falso. Il corriere

josé saramago18 giugno 2010

E’ morto il grande scrittore premio Nobel portoghese José Saramago. La Repubblica La traduzione italiana del blog di Saramago: Il quaderno di Saramago. Aforismi

19  giugno 2010

In politica quando alcuni soggetti hanno le stesse esigenze è facile mettersi d’accordo: Berlusconi aveva bisogno di sdebitarsi con Aldo Brancher il cui atteggiamento omertoso lo aveva salvato negli anni Novanta, Aldo Brancher aveva bisogno di sottrarsi ad alcuni processi per corruzione e reati connessi. Così per fare tutti contenti Brancher è diventato ministro del Federalismo, i sono già altri 3 ministeri creati appositamente per il federalismo, quelli di Bossi, Calderoli e Fitto. Ma per giuocare a scopone scientifico ne occorreva un quarto.brancher ride e scherza con tremonti e calderoli, ma quando è il gabbia sta zitto

20 giugno 2010

La Cina, forte della sua solida crescita, può finalmente sganciare la sua moneta, lo Yuan, dal dollaro. nel breve non cambierà molto, ma gli Stati Uniti premevano da tempo per legare la moneta cinese al suo effettivo valore di mercato visto che la sua valutazione forzatamente bassa facilitava le esportazioni cinesi e dannaggiava l’export americano. Il Sole 24 ore. La valutazione dello Yuan e i recenti aumenti di stipendio ai lavoratori cinesi indicano che la Cina non punterà più solo sulle esportazioni, ma anche sul suo immenso mercato interno.

21 giugno 2010

Elezioni presidenziali in Colombia: vince il ballottaggio il conservatore Santos. Battuto nettamente l’ex sindaco progressista di Bogotà. Tornata elettorale condizionata da violenze e pressioni delle Farc. Il Sole 24 ore
Elezioni presidenziali in Polonia: in testa il liberale Bronislaw Komorowski col 41% davanti al gemello ultraconservatore dell’ex presidente Kaczynski morto nel disastro aereo a Smolensk in Russia. Si andrà al ballottaggio il 4 luglio. Il corriere

22 giugno 2010

L’accordo tra FIAT e sindacati (FIOM esclusa) che prevede cessione di diritti in cambio di lavoro viene valutato da un referendum tra i lavoratori dello stabilimento di Pomigliano. Vince il Sì con 64% dei consensi,non è il plebiscito che voleva la FIAT. Ora Marchionne minaccia di non rispettare l’accordo e di non portare la produzione della Panda a Pomigliano.

23 giugno 2010

Palermo è sommersa dai rifiuti. Non se ne può parlare, ma la situazione è davvero allarmante. Montagne di rifiuti invadono la città. Per il sindaco Cammarata (PdL) si tratta di una guerra tra bande all’interno del suo partito.

24 giugno 2010

Ai mondiali di calcio l’Italia di Lippi e Cannavaro, di Pepe e Criscito, di Marchisio e Di Natale perde contro la Slovacchia e non passa il turno in un girone che comprendeva Paraguay e Nuova Zelanda. Non succedeva dal 1974 che la nazionale azzurra fosse eliminata al primo turno (ma allora nel girone c’erano Argentina e Polonia, poi terza, non Nuova Zelanda e Slovacchia).

25 giugno 2010

Il primo atto del neoministro Brancher è avvalersi del legittimo impedimento per sottrarsi al processo che lo vede imputato per corruzione. Il suo ministero, come dice Bossi, non ha deleghe. Sottrarsi alla giustizia rimarrà l’unico atto del Ministero del Federalismo.

26 giugno 2010

In Belgio si indaga su abusi di preti pedofili coperti dalla chiesa. La Repubblica Si dimette la commissione creata dalla Chiesa per esaminare i casi di abusi sessuali sui minori in Belgio. La repubblica. Per il papa perquisire sospetti pedofili è blasfemo La Repubblica. Nel computer di un cardinale trovate foto di una bambina nuda La Repubblica

A Napoli si è svolto festosamente il gay pride nazionale 2010. Sky TG24. Leggi l’articolo

27 giugno 2010

Il G8 fallisce, il G20 fallisce: ognuno tira acqua al suo mulino e alla fine la montagna partorisce il topolino (scusate la rima). Niente decisioni incisive per uscire dalla crisi.

28 giugno 2010

Pressione fiscale e spesa pubblica alle stelle. Il corriere Aumenta in Italia la pressione fiscale complessiva rispetto al Pil: secondo i dati Istat, nel 2009 è passata dal 42,9 per cento del 2008 al 43,2 per cento. OK, nessuno si aspetta che Berlusconi mantenga le promesse, ma se dopo 8 anni che è al governo e dopo aver tagliato tutto il possibile scopriamo che ha anche aumentaqto le tasse …

il papa dice al cardinale che poteva stare più attentino29 giugno 2010

Dopo che sono venuti alla luce i fatti di corruzione, scambi di favori, appalti truccati, truffe e affini in cui al centro c’è sempre Propaganda Fide, il Vaticano ammette che Propaganda Fide ha fatto errori: per loro saremmo a posto così. La Repubblica

30 giugno 2010

Il senatore Marcello Dell’Utri, cofondatore di Forza Italia è condannato in appello a 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Lui saluta la sentenza come un successo (sa che ha fatto di molto peggio) e ribadisce che il mafioso Mangano è un suo eroe. La Repubblica

1 luglio 2010

Il consigliere proviciale di Roma Pier Paolo Zaccai (PDL) è un simbolo per il suo partito: fascista nel fronte della gioventù e integralista cattolico si è distinto per le sue battaglie per Dio (distribuzione di crocifissi come fossero gadged delle Winx) e contro la droga (propose in narco test obbligatorio per tutti i politici), per la patria e la famiglia e naturalmente contro gli extracomunitari, insomma tutte quelle cose lì con cui i politici di destra si riempiono la bocca. Chi si aspettava che uno così andasse fuori di testa per un overdose da cocaina nell’appartamento di un trans che frequentava assiduamente da qualche mese? Zaccai ammette uso coca (fa diverso)

2 luglio 2010

L’uragano Alex arriva sulla marea nera prima della BP. Ansa Intanto gli animali marini cominciano a battezzare quella zona come zona morta (ansa)

3 luglio 2010

Google aumenta lo stipendio a gay e lesbiche visto che non hanno accesso agli sgravi fiscali previsti per le coppie sposate.

4 luglio 2010

Ennesimo attentato in Iraq: diversi morti. Per scovare la notizia ho dovuto spulciare il sito dell’Ansa.
Presidenziali in Polonia: al ballottaggio vince il candidato moderato e filoeuropeo Bronislaw Komorowsk.

5 luglio 2010

Il neo ministro a non si sa che Brancher si è dimesso. Non in Parlamento, ma davanti ai giudici. Era indifendibile anche per Berlusconi. Il corriere

6 luglio 2010

Arresti per gare truccate per gli appalti FS Il corriere Un’organizzazione finalizzata a «pilotare in modo sistematico e seriale» gli appalti riguardanti Trenitalia spa in cambio di tangenti.  Nell’inchiesta a sorpresa spunta anche il nome dell’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, sarà un altro piccolo errore di Progpagande Fide?

7 luglio 2010

Oggi, 7 luglio, ricorre il cinquatesimo anniversario dei morti di Reggio Emilia. (La Stampa)
I terremotati di L’Aquila protestano davanti alla sede del governo (Palazzo Grazioli): siamo ancora nella situazione del 9 aprile 2009. La risposta sono manganellate. Il Messaggero.
(Il legame tra le due notizie è puramente casuale)

8 luglio 2010

Il presidente degli Stati Unit Barak Obama rilascia un’intervista al Corriere della Sera nella quale parla del nostro paese: ottimi rapporto istituzionali, apprezzamento del cinema di Fellini e De Sica e della Toscana… fantasia portami via.

9 luglio 2010

Oggi giornata di silenzio: giornali, tg, radio, web tacciono in forma di protesta nei confronti della legge bavaglio voluta da Berlusconi per impedire indagini sui pregiudicati e per soffocare la libertà di stampa.

questo criminale è il coordinatore del primo partito in italia10 luglio 2010

Vengono alla luce le gesta della congrega che vede sempre al centro Denis Verdini, non a caso coordinatore del PdL: Favorisce nomine di burocrati senza titoli e senza scrupoli, pilota appalti, serve gli interessi degli imprenditori che vogliono dividersi la torta della ricostruzione a L’Aquila ed entrare nel business “in deroga” della Protezione civile di Bertolaso, partecipa alla designazione di magistrati ad alti incarichi, spinge commissari amici per la gestione dei beni culturali. L’asserita politica berlusconiana del “fare” virata nell’orgia del “malaffare”. La Repubblica. Tra gli arrestati il faccendiere di Lico Gelli Flavio Carboni e un ex assessore socialista di Napoli noto per aver procurato Noemi Letizia a Berlusconi. Anche per Berlusconi è grave: la libertà di stampa va repressa che loro vogliono fare quello che gli pare senza che si sappia in giro. La Repubblica se lo dice paul, noi chi siamo per contraddirlo

 

io mi sottometto volentieri a larissa riquelme11 luglio 2010

I poteri forti, il governo del mondo e i matusa hanno imposto a tutti i siti internet di pubblicare foto di Larissa Riquelme nuda. L’undici non si può sottrarre e, volentieri, si sottmette alla modella tifosa paraguaiana. Vera stella, insieme al polipo Paul, del mondiale che va chiudendosi in gloria con la finale tutta europea tra Spagna e Olanda. Il polipo Paul dice Spagna campione. L’unidici, segue, partecipa, ride e si diverte ma sa che si merita di più (di più, di più, di più,  ah undici, di più)

Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Perché non lasci qualcosa di scritto?