Muri: dividono o uniscono?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Il muro fra Israele e la PalestinaSolo chi ha viaggiato e visitato in prima persona questi luoghi può farsi un’idea, seppur incompleta, della complessa realtà che si sviluppa alle pendici di un Muro che taglia in due città, territori, popoli e culture.

Del muro eretto a dividere Israele e Palestina conosciamo solo ciò che ci mostrano i TG, immagini che evocano nella nostra coscienza pericolo e paura, storie di conflitti e di morte. E si vien presi alla sprovvista nello scoprire lo sviluppo sociale e tecnologico di TelAviv, una città viva, giovane, dove la popolazione, come in un Truman Show, vive in villette con giardino tutte uguali, dove ci si racconta che va tutto bene.

Ma percorrendo le strade verso Gerusalemme ci si imbatte negli innumerevoli check point, si svela il volto militarizzato di queste latitudini e i disagi che quotidianamente si devono affrontare per spostarsi da un punto all’altro, a causa di un Muro costruito per tenere lontano dalla propria finta realtà gli altri abitanti di quella terra: i palestinesi.

La Storia Umana sembra concentrarsi nel corso dei millenni proprio qui: civiltà e religioni diverse che da una parte convivono e dall’altra si scontrano, influenzati dai poteri locali momentanei. Cosa succederà quando, come è già accaduto per il Muro di Berlino, anche questa fortificazione verrà abbattuta? E nel frattempo, quanto saranno profonde le cicatrici delle conseguenze politiche ed economiche di questa separazione forzata?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Metti "Mi piace" alla nostra pagina Facebook e ricevi tutti gli aggiornamenti de L'Undici: clicca qui!

Chi lo ha scritto

Sandras

Sovrastata dal grigiore milanese e dalla precarietà e per non finire risucchiata dal Truman Show, si diletta nella ricerca del senso della vita, rincorre stati di coscienza ispirati e cerca di scovare la bellezza nelle piccole cose che sfuggono agli occhi pigri e annoiati, qualche volta cercando di immortalarle in qualche scatto fotografico. Odia le discriminazioni, l'ingiustizia e la violenza; ama la vita e cerca di coglierne i segni del sacro.  

Perché non lasci qualcosa di scritto?